lunedì 23 ottobre 2017

BENVENUTO SOLE IN SCORPIONE: archetipo presente in ognuno di noi





Il 23 Ottobre alle 7:26 am ora locale, il Sole entra in Scorpione e noi gli diamo il benvenuto.

Nel momento della sua entrata nel segno sarà congiunto a Giove e a Mercurio ed insieme splenderanno in prima casa come se Mercurio volesse annunciare: Ecco siamo qui! ci vedi?

Abbiamo già visto nell'articolo dedicato a Giove in Scorpione che potete leggere nella mia pagina quanto la vibrazione si è fatta intensa, ed ora con il Sole che lo raggiunge sembra che veniamo ulteriormente invitati a mettere Luce sull'oscurità.

Ma per avere maggiori informazioni su questo invito, vi consiglio di leggere l'articolo su Giove..

Parliamo ora dello Scorpione...
perché quando il Sole entra in Scorpione per accogliere la sua intensa energia bisogna essere pronti!

Non solo Giove, ma anche la nostra stella viene accolta negli abissi e nella profondità del segno più intenso dello zodiaco e pertanto l'energia si intensifica ulteriormente e diventa alquanto interessante e stimolante.

Stimolante perché lo Scorpione viene costantemente attratto da ogni cosa considerata tabù! come ad esempio la sessualità o la morte e qualsiasi cosa definita occulta, interessante perché è un segno alquanto intenso e condito da forte emozioni, perché lui ha bisogno di sentirsi VIVO!

Questo segno vuole portarci ad esplorare ogni angolo della nostra Anima che spazia in mondi infiniti al di là dei confini del corpo e della mente e nei luoghi più bui ed inesplorati del nostro universo interiore.

Infatti i nati sotto il segno dello scorpione non sopportano alcuna restrizione o limitazione. Più un qualcosa viene loro impedita, più diventa interessante, attraente e stimolante.

Lo scorpione è un segno estremamente affascinante e carismatico ma altamente misterioso!

Non ama infatti venir scoperto né tantomeno studiato, ma con un solo sguardo riesce a penetrare l'Anima di chi ha difronte senza eguali!

E' difficile nascondergli i nostri segreti, perché lui sa arrivare in luoghi che nessuno riesce a raggiungere.

Non a caso, infatti, è proprio ai nati sotto questo segno (o a chi è ascendente scorpione o ha Plutone all'ascendente) che confidiamo i nostri segreti.

"non so perché lo dico a te.. non l'ho mai detto a nessuno, ma..."
vi è mai capitato?

Questo perché la loro forza è magnetica. Nessuno come lo scorpione riesce a tirar fuori le emozioni più nascoste nell'Animo umano, a carpire i nostri segreti e ad esplorare il mondo dell'inconscio dandovi luce.
Ed il Sole che transiterà in questo segno ci invita ad illuminare le nostre ombre.

Di loro vi potete fidare! Ma dovete accettare quello che avranno da dirvi, perché non useranno mezzi termini, sono diretti e sinceri! (anche se con qualcuno non dovrebbero esserlo troppo. Chiaramente senza valutare una possibile luna in bilancia che aiuterà lo scorpione ed essere molto più diplomatico.)

Queste Anime sono nate per raccontare la verità! E spesso lo possono fare sotto forma di scherzo, battuta, raccontando barzellette sulla morte con l'intento di sfatare ogni tabù.

Intensità è la sua parola d'ordine! Un intensità che può mettere a disagio persino loro stessi.

Ricordate! Allo Scorpione basta un solo sguardo per capire con chi ha a che fare, dunque siate con lui estremamente onesti perché potreste innescare una bomba ad orologeria pronta ad esplodere alla minima parola di troppo, non sopporta affatto essere preso in giro!

Viene profondamente guidato dalle sue emozioni, talvolta a tal punto da non riuscire a domarle, ma il sentire con così tanta intensità si rivela essenziale per i nati sotto questo affascinante e carismatico segno, in quanto queste sono Anime chiamate a navigare il mondo di Ade per comprendere cosa realmente li fa reagire senza controllo. La risposta infatti risiede nell'inconscio, e saranno proprio le loro emozioni a guidarli nel loro percorso interiore, a patto che glielo concedano.

Devono infatti trovare il coraggio di mettersi a nudo abbandonando ogni difesa, perché ancora più in profondità li attende un tesoro. Questa nudità comporta l'avere il coraggio di liberare antiche paure e vecchi rancori.

Dentro l'Anima vive un potenziale che va assolutamente risvegliato e riportato alla luce del sole, oltrepassare la palude dei ricordi inconsci dell'Anima si rivela fondamentale e sentire così intensamente assai necessario!

Percependosi sotto attacco ed in pericolo, lo scorpione alza la coda per essere pronto a difendersi a costo di uccidere sé stesso per non cadere preda dell'avversario!

Allo stesso modo anche chi nasce sotto il segno dello scorpione è sempre pronto a difendersi se necessario! Infatti non attacca mai per primo, ma risponde sempre alle provocazioni.. con forza!

Ma dovrà trovare il coraggio di rinunciare a quel meccanismo di difesa che tende ad innescare soprattutto quando non si riesce a comprendere la reale minaccia vissuta a livello inconscio, diventando talvolta autodistruttivo.

La paura in questo caso può diventare il suo peggior nemico, ma può anche rivelarsi il più astuto alleato se riuscisse a non farsi trascinare nel labirinto delle sue stesse emozioni, perdendosi.

E' oltre quella paura che infatti risiede l'immenso potenziale. Un potenziale che è stato sepolto magari a seguito di esperienze che hanno lasciato un ricordo indelebile nell'Anima.

Saranno proprio i demoni interiori che i nati sotto questo segno dovranno affrontare, un viaggio a ritroso dentro sé stessi che non sempre sarà facile affrontare ma che sicuramente garantirà una soddisfazione ineguagliabile: sentirsi pienamente VIVI... e non solo vivendo i tabù!

Per vincere la sfida i nati sotto questo segno dovranno pertanto sviluppare molta pazienza verso sé stessi, ed imparare ad osservare le loro reazioni ed emozioni con assoluto distacco e come un dono, per quanto possa risultare difficile.

Devono comprendere che se le emozioni intense li fanno scattare senza un apparente motivo facendo loro perdere il controllo, in realtà significa che è stato toccato un tasto dolente che richiede la completa attenzione!

Forse vittima delle sue stesse emozioni e potenziale in un passato, è ora dotato di estremo coraggio per riconquistare tutto il suo reale potere, non quello che a volte usa per manipolare gli altri per difesa quando si sente minacciato o vulnerabile, ma il potere dell'Anima!

Quando si sente risucchiare da emozioni che non riesce a gestire infatti, tende a distruggere tutto ciò che trova a portata di mano con l'intento di ricominciare da zero. E chi vive con uno scoprione lo sa, in quel caso si salvi chi può!

La stessa reazione potrebbe innescarsi quando le cose non accadono secondo i suoi desideri. (soprattutto nei bambini in fase creativa)
Non riuscendo a rimettere ordine, per lui è molto più semplice distruggere tutto per ripartire da zero.

E' pertanto vitale per questi segni fare di tutto per non perdersi nel labirinto delle loro intense emozioni, ma piuttosto di imparare a farsi guidare con fiducia e senza paura laddove le emozioni li vogliono condurre.

C'é qualcosa che devono vedere! C'é qualcosa che va riportato alla luce. Ma soprattutto c'é un immenso potenziale da riconquistare!

E nessuno meglio di loro riesce ad andare così in profondità!

Infatti i migliori psicologi al mondo hanno componenti scorpioniche nel loro tema natale, o una casa ottava molto importante.

Il potenziale che devono liberare, splende come una perla bianca e luminosa, sotto strati di ricordi, una perla che ha perso coscienza di se stessa e di esistere perché troppo nascosta sotto una marea di emozioni ed esperienze che l'Anima ha dovuto vivere.

Per poter rinascere a nuova vita lo scorpione viene pertanto chiamato ad una trasmutazione profonda, a una vera metamorfosi interiore. Deve lasciarsi guidare dalle sue emozioni molto in profondità e con il coraggio di cui è dotato deve lasciarsi "morire" per rinascere dalle proprie ceneri. Deve lasciar morire un vecchio ego al quale chiede difesa, per riconquistare il potere dell'Anima.

Deve vincere ogni paura, e cercare di capire da dove arriva, com'è nata e perché.
Deve osservare ogni dinamica inconscia, eliminare il superfluo e rimettere ordine dentro! Solo allora riuscirà a trovare la perla!

Una volta risalito in superficie non solo porterà con se' questa perla ovunque, (sua nuova Essenza), ma avendo acquisito una visione più ampia, sarà in grado di guidare chiunque in questo viaggio profondo diventando Caronte per le Anime perse.

A te scorpione vorrei dunque dire:

Abbi fiducia nel processo della vita che ti sta mostrando che tutto nasce e tutto muore, che vi è un ciclo naturale che regola ogni cosa. Sei pronto per lasciare andare questo meccanismo di difesa per rinascere dalle tue stesse ceneri più forte di prima. Possiedi un potenziale enorme! Un potenziale che va riconquistato con l'estremo coraggio e la grande sopportazione di cui sei dotato.

Pochi sono infatti in grado di sopportare certe esperienze e turbini emotivi! ma tu si! tu sai anche guardare la morte in faccia come nessun altro!

Lasciati dunque andare con fiducia.

Durante questo viaggio interiore devi "solo" stare attento a non perderti nel labirinto delle tue emozioni, e se nella tua ricerca continua dovessi perderti negli abissi, ricordati anche di rilassarti e di gioire della vita, distraiti, esci con gli amici, sdrammatizza come tu sai fare!, ma soprattutto ricorda che la Luce è sempre a tua disposizione e che se stai vivendo tutto questo è perché c'è una perla che deve venir riconquistata in profondità per farla risplendere alla luce del Sole!
Una volta riconquistato quel potenziale potrai metterlo a disposizione di tutta l'umanità, perché quella perla sei TU!

BUON COMPLEANNO SCORPIONE!


mercoledì 18 ottobre 2017

LUNA NUOVA IN BILANCIA: Riconquistare la Gioia di Vivere!




Ci sentiamo vivi se percepiamo gioia, e dunque cerchiamo di comprendere come poterla conquistare.

La Luna ha il suo fascino sempre, anche quando è invisibile come lo è alla Luna Nuova, appunto perché congiungendosi con il Sole non può splendere di luce riflessa nei cieli notturni.

Sole e Luna, Ego e Anima si congiungeranno il 19 Ottobre alle 21:12 e noi abbiamo la possibilità di formulare un nuovo intento. Ricordo sempre che per 3 anni circa ogni ciclo lunare fa parte del Grande Novilunio che ha ospitato l'eclissi totale di Sole del 21 Agosto. (potete leggere qui l'articolo). E dunque deve venir inserita all'interno di quel flusso energetico.
(tra l'altro interessante, anche i numeri dell'orario di questo novilunio sono in perfetto equilibrio...)

Una Luna Nuova indica sempre l'inizio di un nuovo ciclo, di un nuovo invito, di una nuova presa di coscienza e questa presa di coscienza ha a che fare con la bellezza, l'armonia, la pace, l'arte, e tutto ciò che appartiene a questo Splendido Segno che parla di equilibrio interiore. La Bilancia

Una Luna che si nutre anche di intensità non trovandosi affatto lontana da Giove appena entrato in Scorpione che si trova a sua volta a braccetto con Mercurio, sempre in Scorpione.

Avevo già annunciato quanto mi piacesse questo novilunio che sento davvero fresco e rigenerante nonostante l'aspetto dinamico con Urano che a mio parere è complice di questo risveglio gioioso.

Piccola premessa prima di continuare.
A dipendenza di dove ci troviamo cambia l'ascendente di ogni Tema Natale, ma visto che ogni ascendente è importante, ci tengo ad analizzare questo novilunio per come si presenta alle nostre latitudini, nelle altre latitudini il discorso non varierà di molto, ma saranno altre le case coinvolte.

Ma noi siamo qui, dunque alle nostre latitudini sarà l'ascendente Gemelli ad ascendere ad Est al momento del Novilunio incoronando Mercurio in Scorpione Signore di questo oroscopo.
Un Mercurio come abbiamo visto intenso che richiede completa onestà comunicativa e mentale. Un Mercurio che vuole espandere i limiti della nostra mente e qui di certo Giove, il pianeta dell'espansione, gli da una mano. Un Giove che come abbiamo visto nell'articolo è profondamente intenso.

La cosa che più mi ha colpito osservando questo Tema Natale è questo splendido stellium di ben 6 pianeti in 3 diversi segni che si trovano a transitare nella quinta casa.

Cerchiamo innanzitutto di comprendere la quinta casa.

La quinta casa è spesso associata ai figli, alla creatività, al divertimento, all'innamoramento e alla Gioia.

Questa casa è governata dal Sole ed in questo caso pure occupata da questo Sole che come abbiamo detto sembra richiamare la nostra attenzione all'arte, all'armonia, alla pace e soprattutto alla Gioia di poter vivere la vita con questi rinnovati sentimenti!

Ma come ben sappiamo c'é sempre il lato opposto della medaglia ed anche il segno della Bilancia ce ne offre più di uno. D'altronde viviamo in un mondo di dualità e la dualità spesso è utile per mostrarci su cosa ci stiamo focalizzando.

La Bilancia come ben sanno i nati sotto questo segno non ama litigare, e tende spesso a mantenere tutto sotto controllo mostrandosi armoniosamente perfetta ed in armonia. Un atteggiamento necessario per proteggere la sua zona comfort, una zona che però ora viene alquanto sollecitata dalla presenza di Giove in congiunzione ed Urano in Opposizione (vale soprattutto per i nati agli ultimi giorni della bilancia, questo a livello personale. Ma noi tutti splendiamo sotto lo stesso cielo pertanto ogni lunazione ha un messaggio collettivo!)

Osservate dunque bene come agisce la vostra mente e cosa vi sta raccontando, perché in questo novilunio siete invitati a fare delle scelte molto importanti!

Cominciate con il porvi queste domande: 

Mi sento felice?
Secondo me la vita è meravigliosa?
Cosa mi impedisce di essere felice ora?
Mi sento vivo?
Sto vivendo questo momento oppure sono ancorato nel passato o proiettato nel futuro in cerca di qualcosa?
Cosa mi rende triste e cosa bolle nella profondità della mia anima che tendo a non condividere e a reprimere?
Quali sono i miei più profondi desideri?
Sono sicuro che una volta realizzati potrò finalmente sentirmi in pace?
I desideri ed obiettivi che ho realizzato in passato, hanno portato una pace definitiva o solo momentanea?

Rispondete con la massima onestà a queste domande, come Mercurio in Scorpione richiede!
Giove, attraverso l'espansione, vi stimola ad osservare le dinamiche mentali (sempre Mercurio) con assoluta onestà ed altrettanta fiducia!
E questa onestà potrebbe essere il più grande dono che potreste fare a voi stessi per questo novilunio e pure oltre! 

Andiamo ad analizzare un po' più in profondità il Segno della Bilancia.

Come tanti di voi saprete è governato da Venere, la dea della bellezza, infatti molte bilance sono di bell'aspetto anche quando questo segno vibra all'ascendente.
Tante donne amano indossare orecchini come ad indicare esteticamente quel desiderio di equilibrio oltre che bellezza.

L'invito evolutivo? Rendersi conto che hanno il diritto di valutare e scegliere liberamente!
Il lato ombra? L'indecisione, il controllo e la paura del giudizio.

Il motivo del lato ombra? Sicuramente queste anime sono ancorate ad una vecchia storia che impedisce loro di sentirsi libere di scegliere chi voler essere e cosa desiderare.

Venere nel nostro tema natale è quel pianeta che vuole farci prendere un profondo respiro invitandoci a ristabilire una serenità interiore. Avete mai espresso questa serenità ritrovata con un semplice .. inspiro.. e "aaaaaa " ...questa è Venere. Venere indica anche quali sono i nostri valori, cosa desideriamo e come tendiamo a relazionarci con gli altri.

Oltre a governare la Bilancia governa anche il Toro, infatti anche il Toro desidera ritrovare Pace.

Anche Venere in questo novilunio si trova a splendere in Bilancia ed in casa quinta! Pertanto questa Venere ha una voglia immensa di creare e di gioire della vita stessa! Ha anche voglia di innamorarsi!

Se dunque Venere, Bilancia e casa quinta vengono profondamente stimolate, non abbiamo forse la possibilità di scegliere la pace al posto del controllo? L'armonia al posto dell'indecisione? L'amore al posto della solitudine? La gioia al posto della sofferenza?

Non sono forse i continui pensieri, paure, e sofferenze legate ad un fatto esteriore o al passato ad impedirci di sentire la pace che tanto rincorriamo all'esterno?

Allora forse Giove ci stimola ad essere onesti fino in fondo e ad osservare i nostri pensieri ed atteggiamenti mentali, prima di fare l'ennesima scelta!

Osservate i vostri pensieri, la vostra mente, le vostre emozioni...
Il vostro atteggiamento quotidiano, sembra aver scelto la pace o il tormento? Il dramma o la gioia?

Lo so che ora tanti di voi potrebbero interrompermi dicendo: "si! voglio vedere te come puoi sentirti in pace se hai appena perso un figlio, o se qualcuno ti ha appena tradito o lasciato o se non hai un lavoro.. ecc.. di drammi e disgrazie che onoro e rispetto ce ne sono in abbondanza! E ad ogni anima in pena mando un profondo abbraccio silenzioso.

E se dunque sostengo e comprendo questo dolore.
Come posso ancora dirvi che avete una scelta?

Perché questa scelta l'ho presa tempo fa, e l'ho proprio presa in un momento in cui dentro di me sentivo di essere avvolta dal dramma e dalla disperazione per l'ennesima volta.
Da quel giorno ho capito una cosa e da quel giorno vivo sperando di poter trasmettere un po' di quella consapevolezza che non è assolutamente verità, né tantomeno mia. E' pur sempre e solo una personale esperienza. Infatti non per forza può risuonare quello che dico e condivido. Ma la mia esperienza è questa.

Vivevo un profondo momento di dolore interiore. e poi .. tutto d'un tratto qualcuno mi ha fatto questa domanda.. Aspetta! Fermati! Chi è che sta vivendo questo dramma? Non so come, non so perché.. ma in quell'istante fui invasa da un'unica risposta: la mente! Realizzai che stavo piangendo perché ero sempre stata abituata a piangere, realizzai che mi stavo identificando con una vecchia storia di abbandono vissuta anni fa, realizzai che ancora (nonostante tutto quello che avevo fatto: corsi, costellazioni, lavori su di me, ecc... ) quel dolore era ancora lì. Pronto a tornare a farmi visita quando lo decideva lui, soprattutto quando tutto sembrava andare meglio. Non so cosa successe, ma compresi che in tutti questi anni non ero veramente presente e che inconsapevolmente avevo scelto il dolore ancora ed ancora, confermandolo ogni volta che mi si presentava l'occasione della scelta. Perché quell'atteggiamento era l'unico che conoscessi.

Premetto che per anni mi sono sempre sentita morta dentro, ma in quel momento in un secondo, quel dramma sparì, quel dolore svanì totalmente, e dentro di me sperimentai una pace mai sperimentata prima. Una gioia che mai avevo vissuto! E la cosa che più mi sbalordì è che mi resi conto che era sempre stato tutto lì, dentro! mentre io costantemente per anni cercavo fuori. Nei libri, nei corsi, in maestri.
Vidi Andromeda all'altezza del mio cuore e percepii un silenzio meraviglioso di vera pace interiore! "wow" - dissi - "ma è vero! La pace è veramente interiore, non è solo una frase perugina!".
Finalmente dopo anni che credevo in quella frase sono riuscita a percepirla in ogni mia cellula.
Se quel dolore dunque era vero, come poteva sparire in un solo secondo??? Non era forse solo un illusione? direi di sì...

Cosa mi è successo?

Credo che ho avuto un breve attimo di risveglio dal dominio della mia mente!
E da quel giorno ho compreso molte molte cose.

Che la sofferenza è umana, e va rispettata certo, ma appartiene ad una mente che decide come deve essere la nostra vita. Non si fida affatto di Dio se addirittura osa obiettare il suo operato perché vede tante oscenità nel mondo.
Ho compreso che la mente vorrebbe tanto assumere controllo su ogni cosa, e soprattutto sulle emozioni che reputa negative. Come l'ansia, il dolore, la sofferenza.
Ho compreso che più reprimiamo un'emozione, più forte la sentiamo (si dice infatti "ciò a cui resisti, persiste"). Ho compreso che la mene si focalizza sull'io mettendoci uno contro l'altro. Ci tiene ancorati in un passato e proiettati nel futuro per distrarci dal presente. Unico tempo che davvero esiste, unico tempo in cui possiamo davvero vivere e capire chi siamo.
Ho compreso che la mente è un'entità molto potente in grado di farci sentire il dolore in modo esponenziale! Mentre lo Spirito sperimenta sentimento! molto ma molto più sopportabile.

Ho compreso che nel corso dei secoli la mente ci ha tutti convinti di essere separati dalla fonte e l'uno dall'altro e che dunque dobbiamo cavarcela da soli.
Che dobbiamo lottare per conquistare l'amore e la pace, e che non possiamo essere felici se ci manca questo o quello o se l'altro ci lascia, portandoci a costruire un ego ed una personalità che ha vissuto vite e vite nascosta dietro 4 mura, pronta a partire all'attacco appena si sente minacciata, o pronta ad urlare e mostrare tutte le lacrime appena desidera essere vista.

Ho compreso che se comincio ad osservare con assoluta onestà ogni mio pensiero senza minimamente giudicarlo, con il tempo posso smascherare una mente che non mi ha mai voluta felice! Che mi ha sempre convinto che il dolore vince sulla gioia e che mi ha sempre fatto desiderare di tornare a casa, perché questo mondo non mi appartiene.

Eppure sono qua. e se sono qua ci sarà dunque un motivo!

Sto vivendo i transiti più tosti, eppure.. sto vivendo il periodo più bello della mia vita!

Il cielo da quel giorno mi parla in modo completamente diverso.

Pertanto questo novilunio io lo interpreto così.

Mercurio in astrologia rappresenta il mentale inferiore, la mente razionale, i pensieri.
Urano il mentale superiore, l'intuito, la coscienza. Lui è anche il Dio del tuono, il fulmine a ciel sereno, colui che invita a cambiamenti necessari, improvvisi se noi poniamo resistenza.

Urano (in perfetta opposizione al Sole ed alla Luna) splende dall'undicesima casa e pertanto chiede un radicale ed immediato cambiamento per risvegliare il guerriero (Ariete) presente in ognuno di noi, invitandoci a connetterci con il mentale superiore! con l'intuito! con la vera voce interiore quella dentro di noi. Urano in Ariete è una combinazione perfetta per questo tipo di risveglio!

Dunque ricapitolando: Urano oppone Sole e Luna, che sono congiunti a Giove e Mercurio in Scorpione.

Per poter accedere alla coscienza presente in ognuno di noi (Urano), dobbiamo prima illuminare (Sole) ed espandere (Giove) la nostra mente (Mercurio) in assoluta onestà (Scorpione), ed osservare le nostre emozioni (Luna) con altrettanta onestà.

Ma c'é un altro pianeta che dobbiamo prendere in considerazione, ed è Marte, che si trova a transitare nel segno della Vergine! sempre in quinta casa!

Marte è il guerriero, colui che ci mostra come noi conquistiamo i nostri desideri.
Se si parla di desideri personali, si parla sempre di desideri dell'ego, ma visto che io voglio stimolarvi a risvegliare non il desiderio, ma la vostra essenza ed il Guerriero che si mette a disposizione della fonte, quel Marte lo interpreto così.

Ci vuole coraggio (Marte) per dimostrare il proprio valore (Vergine) e di conquistare (sempre Marte) la gioia di vivere (casa quinta).

Sì! Ci vuole enorme coraggio!! perché siamo fin troppo abituati a vecchi ruoli e schemi mentali e non ne conosciamo altri. Agiamo per abitudine sotto l'influsso e l'ipnosi della mente che ci tiene sotto controllo.
Ci vuole molto coraggio per uscire dalla zona comfort e dal ruolo di vittima che continua a confermarci che la vita non è bella e non è degna di esser vissuta perché non abbiamo...

... Ma chi non ha questo o quello? Non stiamo forse sempre parlando di ego? di possesso? di desiderio personale? Per carità non dico affatto di non soddisfare mai un desiderio personale, ma di non inseguirne uno e riuscire ad essere felici solo se ci viene concesso altrimenti potremmo non esserlo mai!

Questo Marte riceve una quadratura da Saturno che si trova in casa settima, Saturno pertanto potrebbe manifestarsi in due modi diversi. Dipende se è l'Ego o lo Spirito ad utilizzare la sua energia.

Come la utilizzerebbe la mente. 
L'altro mi ostacola, non posso raggiungere la pace interiore e dimostrare il mio valore perché l'altro me lo impedisce, mi tratta male, continua a non sostenermi, mi giudica. e poi Saturno stesso ostacola il raggiungimento dei miei desideri, per forza! non vedi? E' in quadratura!

Come la utilizzerebbe lo Spirito. 
Accolgo la sfida di Saturno e scelgo di espandermi verso l'altro in completa fiducia, osservo la realtà così com'é e non aspetto più che sia l'altro a mostrarmi il mio valore o a rispondere ai miei bisogni, perché se mi connetto con lo Spirito non ho più alcun bisogno, tutto arriva a me nel momento giusto.. se davvero ne ho bisogno. Io valgo semplicemente perché sono una creazione divina. Smetto di mettermi sulla difensiva e scelgo di non seguire più la mente che continuamente vuole farmi sentire ostacolato.

Marte è anche opposto a Kirone in pesci dall'undicesima casa.

Come lo utilizza la mente? 
Non valgo proprio niente, gli altri mi giudicano e non mi capiscono (scelgo così il ruolo di vittima).

Come lo Spirito? Io valgo e scelgo di uscire dal ruolo di vittima, mettendomi in contatto con il mio valore non personale, ma di Spirito, magari con la mia presenza posso trasmettere questa pace anche all'altro che in fin dei conti è me, insomma.. non esiste un tu o un io, neppure un noi, ma solo un tutto!

Plutone sembra tutto solo isolato a casa sua, ma lui attende ed osserva come noi agiamo e risponderà di conseguenza. Se scegliamo la via dello Spirito libererà tutta la sua saggezza, se scegliamo la via della mente, rinforzerà la fortezza.

E poi.. ancora.. guarda caso il Nodo Lunare Nord si trova in casa terza che io considero la casa delle percezioni, e si trova ancora in Leone ed il suo governatore?.. toh! E' il grande protagonista di questo novilunio, il Sole!

in sintesi?

La gioia e la pace interiore sono davvero una scelta. E per conquistarle non devi far altro che cambiare atteggiamento mentale, dis identificarti con la mente che continua a mentirti e a lasciarti nel ruolo di vittima facendo di tutto per farti percepire sofferenza, mancanza e separazione.
Devi lottare per conquistare il tuo valore e uscire da un ruolo che dura da millenni, e riconnetterti con la tua vera fonte che è pura Gioia e Amore. Una volta che avrai scoperto chi sei, non vi sarà più nessun bisogno da soddisfare e le difficoltà della vita non verranno più vissute come dramma che lacera l'anima ma con un sentimento anche di tristezza certo.. ma con la consapevolezza che noi, da soli, non siamo nessuno, e che facciamo parte di una forza più grande di noi che ci sostiene e guida da sempre, ma che abbiamo fatto fatica a sentire perché troppo persi nel nostro dolore e nella nostra mente.
Dobbiamo renderci conto che ci sono cose che non si possono controllare, ed il controllo rende tutto più doloroso. La connessione con il qui ed ora, non solo ci dis identifica dal passato e dall'abitudine ma ci da una forza che la mente non conosce. Avremo molta più forza per superare qualsiasi cosa come pure per comprendere qualsiasi cosa e cosa veramente siamo nati per fare.

Pertanto vi do questo consiglio!

Accendente una candela ogni giorno di questo nuovo ciclo, a partire da domani 19 Ottobre alle ore 21:12 e manifestate la vostra presenza come Spirito e non come mente dicendo mentre l'accendete:

IO SONO QUI E SCELGO LA VITA!

Abbandonate ogni lotta, e se veramente l'abbandonerete finalmente riuscirete a sentire il richiamo dello Spirito.
A te anima vorrei sussurrarti ancora.... quando sarai connessa con lo Spirito non potrai che sentirti viva! Perché tu SEI vita!

Buon Novilunio.

Claudia Sapienza




mercoledì 4 ottobre 2017

IL CORAGGIO DI OSARE PER CONQUISTARE I PRORI DESIDERI


LUNA PIENA IN ARIETE su diversi livelli



IL 5 ottobre alle 20:37 la Luna diventa Piena in Ariete e si oppone al Sole in Bilancia che la illumina.

Dal punto di vista individuale, innanzitutto occorre vedere quali settori e pianeti questa opposizione va ad influenzare.

Comprendiamoli separatamente. 

Il Sole esprime la nostra identità di cosa ci fa sentire vivi, e nella bilancia ci parla degli altri, delle scelte, di arte e bellezza, di pace ed armonia e di relazioni.
La Luna esprime le nostre emozioni, ci dice cosa ci fa sentire felici, ci parla dei nostri desideri emotivi ed in Ariete ci parla di desideri personali, individuali, voglia di agire, di manifestare e di esprimere le proprie emozioni liberamente. La Bilancia ci parla di NOI e l'ariete di IO

I due luminari opposti pertanto potrebbero manifestarsi così.

L'altro mi limita nelle mie scelte e dunque io devo rivendicarle con forza ed aggressività, oppure non sono in grado di scegliere e capire cosa voglio perché gli altri o il mio passato mi confonde, e poi se faccio così l'altro potrebbe risentirne. (questa a mio avviso la vibrazione più bassa, le energie opposte fanno fatica ad integrarsi)
L'altro ha delle scelte e desideri diversi dai miei, prendendo in considerazione i suoi, potrei meglio comprendere i miei e capire cosa desidero io, al di là di quello che mi è stato trasmesso magari dai genitori o dalla società, dunque mi esprimo senza rabbie e paura, perché anche i miei desideri hanno diritto di esistere e manifestarsi. (in questo modo l'opposizione viene integrata).

Vediamola ad un livello leggermente più ampio. 

Come i miei desideri e le mie azioni possono essere di aiuto all'altro? L'altro può essere di aiuto nel realizzare i miei desideri?
Espandiamoci ancora un po' ed integriamo gli aspetti planetari ai due luminari. Plutone da poco tornato in moto diretto forma una quadratura aggiungendo un po' di tensione. Mercurio si trova congiunto al Sole intensificando la scelta.
Potrebbe dunque venir intensificata la sensazione di impossibilità che percepiamo nel realizzare i nostri desideri e manifestare il nostro egoismo sano. Come se...se lo facessimo non verremmo compresi, pertanto scegliamo di non parlare. (manifestazione più negativa)

Sfruttiamo la tensione interiore per esprimerci (Mercurio) e la utilizziamo anche per valutare la tensione che si viene a creare. E' veramente l'altro a creare tensione in me impedendomi di esprimere i miei desideri... oppure sono io a crearla e a sentirmi impedito ed ostacolato dall'altro per via dei miei ricordi inconsci e dell'infanzia, e dunque questa tensione di ma la possibilità di valutare con distacco e avere il coraggio (ariete) di esprimermi senza paura al fine di raggiungere finalmente i miei obiettivi.

Espandiamo ulteriormente.. e vediamo dove cadono le case in questo Plenilunio, alle nostre latitudini!
Il Sole illumina la casa sesta, mentre l'Ariete si trova in dodicesima.
Prendiamola ancora sul personale.
Forse devo osservare attentamente i miei desideri e chiedermi se non sono dettati dall'ego e se lotto per rivendicare il mio spazio, perché in dodicesima casa la forte energia dell'ariete diventa molto più compassionevole e si mette al servizio dell'altro.. oppure potrebbe anche manifestarsi facendoci rinchiudere prendendo carico delle emozioni altrui. Il Sole in opposizione pertanto potrebbe invitare ad uscire e a condividersi con l'altro. Perché le emozioni che prova questa Luna potrebbero essere utili a qualcuno. In questo caso sia sole che Luna sono soddisfatti, le energie sono state integrate ed entrambi compiono un servizio. La Luna si mette al servizio di qualcosa di più grande, come Dio o la collettività, ed il Sole offre questo servizio nella quotidianità all'altro. Allo stesso modo si potrebbero integrare la quadratura di Plutone e la congiunzione di Mercurio con lo stesso significato.

Ci espandiamo un po' oltre ed includiamo anche gli aspetti planetari, che a mio avviso non dovrebbero mai venir esclusi perché la Luna non sarebbe Piena senza il Sole ed il Sole non emanerebbe quelle energie un po' intense senza la quadratura di Plutone ma anche senza la presenza di tutti gli altri Pianeti che illumina e gli ruotano intorno.
Pertanto in poche parole e a livello prettamente fisico la carta sembra esprimersi così.
Se mi esprimo l'altro non mi capisce e potrebbe giudicarmi, dunque visto che sento questa tensione interiore non parlo. D'altronde come indica kirone in pesci dalla casa undicesima, verrò sicuramente ferito dall'altro dunque meglio che io sia pronto a difendere con determinazione i miei desideri. (ho integrato l'opposizione Marte/Venere in Vergine casa quinta a kirone in pesci casa undicesima). Manifestazione più bassa.

Oppure... Sono chiamato a riconoscere i miei desideri e ad esprimerli, perché sarei pure in grado di captare i desideri altrui per mettermi poi al servizio dell'altro nel quotidiano portando energie in manifestazione, tutto questo grazie alla tensione da parte di Plutone che me le mostra. Colgo la spinta di Marte e Venere che vogliono stimolarmi a provare gioia nell'offrire i miei talenti al servizio dell'altro come strumento di guarigione.
Insomma finalmente riesco a realizzare i miei obiettivi.

Urano e Saturno in trigono stimolano a concretizzare i nostri sogni con determinazione e a ribellarci dalla sottomissione altrui o ddl nostro passato inconscio, con fiducia e coraggio, mentre Nettuno ci ricorda di non mollare mai i nostri sogni e di puntare sempre al raggiungimento dei loro obiettivi, se questo invito non viene accettato in modo positivo, rimaniamo sognatori ad occhi aperti costruendo i sogni solo con pensieri senza riuscire mai a realizzarli.

Ma il tutto però deve sempre essere messo in relazione al tema natale di nascita, ai personali obiettivi della mente o dello Spirito?

Ci si potrebbe espandere ancora ed ancora... includendo pure l'eclissi totale di Sole dello scorso 21 Agosto, ma mi fermo qui. Se volete leggere l'articolo ancora ad un altra manifestazione vibratoria, vi mando a questo link
Ma dovrete avere pazienza, perché l'articolo e assai lungo...

Buona Luna Piena

GIOVE IN SCORPIONE: l'espansione dell'oscurità a favore della Luce




Il 10 ottobre alle 15:20 Giove, considerato il grande benefico, farà il suo ingresso nel segno dello Scorpione e lascerà la bilancia dopo che vi ha transitato per circa un anno. Un Giove importante perché parte integrante degli effetti dell'Eclissi totale di Sole del 21 Agosto  che ricordiamo è ancora attiva!

Rimarrà nel segno fino all'8 Novembre 2018. Vediamo dunque cosa sta per comunicarci..

"Eccomi caro Scorpione! sto per arrivare!

Lo so che mi aspettavi con ansia, in realtà mi aspettano tutti sempre con ansia. Per forza! sono considerato e descritto così bello e benefico che non può essere altrimenti, pertanto lo so che ti stai reputando il segno più fortunato dello zodiaco!

E non posso certo darti torto, avrò sicuramente qualche dono immenso per te e per tutta l'umanità, ma non ti dirò esattamente cosa sarà, questo lo dovrai scoprire tu. Io ti mostrerò quello che sei pronto a vedere, ti mostrerò tutto il potenziale sepolto negli abissi della tua Anima, porterò luce nei luoghi oscuri dove forse non hai osato entrare fino ad ora ed entrerò nella tua tana per espandere lo spazio nel quale ti nascondi affinché tu possa vedere e gioire della mia presenza e ritrovare la Luce che sei. A te chiedo solo coraggio e completa onestà! So che ne sei capace, perché so che non ami le bugie! Allora sei pronto a ricevere le mie benefiche energie?

Vediamo cosa potrei fare... "

Comprendiamoli prima di tutto separatamente. Prima Giove e poi il Segno dello Scorpione.

Giove è il pianeta più grande del sistema solare, la sua massa è più ampia di tutti i pianeti messi insieme, se fosse stato solo un po' più grande sarebbe stato considerato la seconda stella del nostro sistema solare.
E' sempre stato considerato il Pianeta della Fortuna, del Successo e della Fama, ma anche il giudice spremo. Gioioso ed ottimista ci invita all'espansione e ad esplorare sempre nuovi orizzonti.
La sua energia infatti chiama ad un espansione come il segno che governa, il Sagittario, sempre in cerca di una meta cercando di spingersi oltre il conosciuto. La sua energia tende ad andare all'esterno, mentre quella dello scorpione all''interno. Solo prendendo in considerazione questo aspetto possiamo già percepire una certa tensione esplosiva. Interessante notare che al momento del suo ingresso nel segno (alle nostre latitudini) verrà ospitato a casa sua, la casa che invita all'espansione ed alla continua ricerca.

Il Segno dello Scorpione, è un'energia profondamente intensa che richiama l'attenzione all'interno e nelle profondità dell'anima. Un energia che ci invita ad essere onesti con noi stessi e gli altri fino in fondo. Infatti lo scorpione odia le bugie ed ama tutto ciò considerato tabù quando viene fin troppo celato e proibito. Il pianeta che lo governa è Plutone (oltre che Marte) e pertanto il segno è legato agli istinti primordiali come la sessualità e a tutto ciò che tratteniamo rinchiuso nel nostro inconscio. E' il segno anche più attratto da tutto ciò che è proibito, sconosciuto ed occultato! (soprattutto se appositamente).

Con Giove che entra nel segno dello Scorpione la tana del lupo si fa più grande e noi siamo invitati ad entrarvi. Che ci piaccia o no. Se opponiamo resistenza potremmo incontrare il lupo sulla difensiva e sappiamo bene come agisce un lupo per difendere il suo territorio, se invece accettiamo l'invito con fiducia ed ottimismo grazie a Giove, incontreremo la sua forza! e riconquisteremo l'ululato della vita!

Infatti Giove ci invita sempre a puntare in alto! a non accontentarci! pertanto siate vigili ed attenti, potrebbe mettervi alla prova portando un apparente dono per vedere se cedete all'abbaglio o seppure rimanete fedeli alla vostra passione ed al vostro grande sogno! Giove ci invita a non accettare meno di quanto vogliamo conquistare! Il suo viaggio nel segno sarà caratterizzato da intense emozioni e profonde scoperte per aiutarci a rivelare e a comprendere tutto il nostro potenziale, affrontando le paure che ci impediscono di raggiungerlo.

Pertanto Giove nel segno dello Scorpione potrebbe invitarci ad esplorare (attraverso l'espansione) il mondo di Ade, il mondo degli abissi dove abbiamo trattenuto e sepolto tutte le nostre emozioni inconsce perché considerate scomode a noi o alla società, come la sessualità per esempio o i nostri tanto custoditi segreti, oppure le nostre paure e le nostre resistenze che ci hanno portato a manipolare noi stessi e gli altri. Sotto tutto questo risiede un potenziale immenso! Non sarebbe magnifico liberare per rinascere dalle nostre stesse ceneri?

Ma cosa succede se abbiamo represso energie che consideriamo sbagliate e tabù? Cosa potrebbe succedere se non accogliamo l'invito ed opponiamo resistenza? Diventiamo aggressivi per difesa, ed usiamo il potere per controllare e manipolare gli altri.

Dobbiamo dunque essere pronti! e se Giove arriva nel segno, vuol dire che lo siamo.

Tutto ciò che abbiamo rinchiuso in un cofanetto verrà liberato dalla potenza di Giove. Come se potessimo finalmente liberare il genio racchiuso dentro di noi. Ma prima di liberare quel genio dobbiamo liberare la polvere che lo nasconde e tutto quello che non vogliamo vedere.

A livello collettivo pertanto potrebbe agire in questo modo. Portando in superficie tutti i tabu e le cose tenute segrete, come pure tutto il potenziale legato alla forza di Plutone e dello Scorpione. Ovvero ad una forza che nasce dalla passione, dal calore, dalla vita, e dall'unica fonte che tutti ci Anima. La fonte che deriva dalla grande sorgente! Quell'energia che ci fa sentire vivi! Senza quell'energia spesso trasmessa dalla sessualità e dalla passione per ogni cosa, rischiamo di diventare apatici e la vita appare priva di senso. Ma potrebbe anche scatenare paure e rabbie represse in persone che non seguono alcun cammino spirituale, e che rispondono alle provocazioni dell'ego tanto facilmente.

Nessuno può dire come sarà questo viaggio e come noi reagiremo a queste energie, a meno che non vi ha accompagnato da vicino in ogni istante e sa come state affrontando le sfide della vostra vita!

Tutto dipende sempre e solo da noi, ci tengo sempre a puntualizzarlo. Sono però sicura che il grande Benefico porterà beneficio, ma forse non come noi ce lo immaginiamo. Come d'altronde anche Saturno. Anche lui porta beneficio, ma siamo in grado di riconoscerlo solo con il senno di poi, sul momento tendiamo a detestarlo!

Ed è infatti per questo che tante Bilance sono rimaste deluse dal grande benefico Giove, perché si aspettavano doni gloriosi, fortuna e successo. Beh' per alcuni potrebbe essere stato così, ma non per tutti!

Il viaggio nei cosiddetti inferi sarà un viaggio indispensabile per ogni anima in cammino, perché nessun'acqua potrà mai essere veramente limpida se non viene liberato il fango in profondità. Provate ad immaginare un bicchiere d'acqua con della sabbia o melma depositata sul fondo. Basta scuoterlo un attimo e tutta quella limpidezza svanirebbe in un istante.

Per alcuni sarebbe dunque meglio non toccare affatto quel bicchiere, ma questo ci impedirebbe di bere dalla fonte! e come ben sappiamo.. l'acqua è vita! Sta dunque a noi scegliere se accogliere l'invito di sentirci finalmente vivi e di fare tutto il necessario per poter sentire questa immensa forza chiamata vita!

Non sarebbe dunque meglio pulire il sottofondo per abbeverarci direttamente dalla fonte? potremmo scoprire una fonte miracolosa!

E' infatti questo il dono che offre Giove!

In ognuno di noi vi è un potenziale inesplorato, e chi nasce sotto il segno dello Scorpione ha un importante missione. Quella di andare a scovare la perla come potete leggere in questo articolo a lui dedicato.

Giove pertanto funge da lampadina ed andrà ad illuminare quello che trova in profondità.

Se pertanto voi nati sotto il segno dello Scorpione avete già compiuto il viaggio nel vostro inconscio, molto probabilmente vi mostrerà la perla perché siete pronti a vederla, se invece non avete ancora compiuto questo viaggio, con la sua energia benefica ed ottimista, vi inviterà a farlo con fiducia, perché significa che siete pronti!! La perla aspetta pure voi!

Ma questo Giove non solo andrà ad elargire doni ed opportunità ai nati sotto il segno dello Scorpione, ma a chiunque ha pianeti in questo segno, sia per congiunzione o in aspetto armonico o disarmonico. Andrà dunque a favorire a modo suo anche il segno del Toro, che verrà sollecitato ad un cambiamento, pertanto percependo l'energia in opposizione potrebbe porre un po' di resistenza. Il toro non ama i cambiamenti e non vuole affatto uscire dal suo giardinetto.  Questo magari il motivo per cui alcune previsioni cominciano a dire che il Toro non sarà tanto favorito. Questioni di punti di vista. Per me sono sempre tutti favoriti! Anzi sono più favorite le anime chiamati al risveglio attraverso una tensione planetaria! ed il risveglio non è mai indolore, per nessuno. E poi come abbiamo detto, tutto dipende sempre dalle scelte prese in passato e che prendiamo in ogni istante. Non prendete mai alla lettera le previsioni soprattutto se catastrofiche.

Considerati più favoriti i segni d'acqua che ricevono l'influsso di Giove attraverso un aspetto di trigono e dunque il segno dei Pesci e del Cancro. Ma in periodi diversi. la prima decade nei primi 4 mesi circa, la seconda nei successivi 4 e la ultima negli ultimi 4 ca.
Energie armoniose anche per il Segno del Capricorno e la Vergine che ricevo l'influsso tramite un aspetto di sestile. Interessante sarà soprattutto il sestile con Plutone in Capricorno (da poco tornato in moto diretto) che già da solo sta facendo crollare ogni certezza.

Acquario e Leone beneficeranno del suo influsso attraverso una quadratura, pertanto consiglio a questi segni di osservare se oppongono qualche resistenza. (sempre suddividendo le decadi)

Ma questo vale per tutti i segni e pianeti nel segno! Cosa succederà? e chi può dirlo!
Cosa ci sarà da espandere in voi? A questo dovrete porre attenzione.

Giove agisce sempre come un amico, ma così anche Saturno che agisce piuttosto con l'energia opposta, quella di restrizione ed apparente ostacolo.

Se Saturno toglie, Giove aggiunge.
Saturno toglie il superfluo e quello che non abbiamo più bisogno, Giove aggiunge luce ed ottimismo a qualcosa che dobbiamo fare e vedere. Se l'influsso pertanto sarà positivo o negativo non dipende di certo dai pianeti, ma da come noi reagiamo!

Un grande cambiamento ci attende, perché altri due pianeti lenti a breve cambieranno di segno. Saturno il 20 Dicembre tornerà in capricorno dopo quasi 30 anni, ed Urano che entrerà nel segno del Toro il 15 Maggio dopo ben 84 anni!! Entreranno a far parte del grande gioco, in realtà nessun pianeta agisce mai da solo, ma queste sono altre energie che affronteremo quando sarà il momento.

Buona profonda e benefica introspezione a tutti voi! possiate domare il lupo per riconoscere la vostra forza!

Se ancora non l'hai letto ti invito a leggere l'invito evolutivo della Luna Piena del 5 ottobre






martedì 3 ottobre 2017

LUNA PIENA IN ARIETE: Il Potere del Grande Risveglio!




Il Potere del Grande Risveglio è di non cedere alle provocazioni!


Sei pronto a compiere il salto nel vuoto? Pronto ad abbracciare l'ignoto e scoprire chi sei?

La Luna Nuova in Vergine che invitava all'abbandono di ogni controllo per riscoprire la missione al servizio del divino ora si trova a splendere Piena nel segno dell' Ariete, il 5 ottobre alle 20:37.

L'Ariete con fierezza e coraggio manifesta il suo diritto di esistere.
Spesso viene descritto come egoista ed aggressivo, ma queste sono solo due possibili manifestazioni del segno che nascondono in realtà una paura dovuta ad antiche esperienze.

Come scrivo spesso in ogni post, le energie planetarie non sono né negative né positive, siamo noi a decidere come manifestarle e spesso lo facciamo inconsapevolmente.

L'Ariete è un segno che invita l'Anima a manifestare la sua presenza ed il suo diritto di esistere, pertanto le due manifestazioni che può manifestare sono principalmente due. Coraggio e Paura.
Ma dove c'è coraggio, c'é paura. Come dove c'é orgoglio c'é umiltà.
E' un segno di fuoco molto impulsivo che viene stimolato a lanciarsi nel mondo, anche se prova paura. Pertanto spesso viene chiamato a compiere un salto nel vuoto. Infatti prima si lancia e poi pensa.

Questa Luna in Ariete, come vedremo in seguito, si troverà a splendere in casa dodicesima, dunque la sua vibrazione e l'invito evolutivo di questa combinazione, si manifesta in modo assai particolare, non come fosse in prima casa!!

Ricordo che siamo ancora all'interno del ciclo della Luna Nuova in Leone con Elcissi Totale di Sole che durerà ancora per un po' di tempo, dunque bisogna mettere in relazione oggi evento astrologico attuale con l'eclissi dello scorso 21 agosto.

Cerchiamo di entrare poco alla volta più in profondità.

Viviamo in un epoca assai importante ed alquanto destabilizzante a livello emotivo.
L'umanità si sta ribellando alla schiavitù ed alle ingiustizie subite per millenni, la rabbia comincia ad esprimersi e le lotte sono sempre più in aumento. E questo è un bene, ma tutto dipende molto da cosa in realtà stiamo cercando e come stiamo reagendo a tutto questo.

Quello che è certo è che viene richiesto molto coraggio ad ognuno di noi!
Chi mi segue da un po' sia nella mia pagina Facebook che sul mio profilo personale, si sarà reso conto che parlo molto spesso di Mente e Spirito e pertanto ogni mio articolo verrà scritto sempre in connessione al risveglio dello Spirito.

Se ti senti in linea con queste parole, ti invito con piacere a leggere le parole che seguiranno.
Al contrario potresti trovare più interessante questo questo articolo

Si parla ormai di risveglio e di apocalisse in ogni testo, articolo e libro. Vuol dire che se se ne parla qualcosa di vero ci sarà.

Se veniamo chiamati ad un risveglio, siamo tutti chiamati a renderci conto che siamo in qualche modo addormentati, ma in quale modo? E' questo che è importante comprendere perché ci farà scegliere da che parte stare. a destra, a sinistra.. o al centro!

Dobbiamo re-agire alle atrocità umane e lottare per cambiare le cose con rabbia, risentimento e giudizio o dobbiamo lasciar cadere una vecchia abitudine per compiere un salto nell'ignoto, nel mondo dove non esiste controllo previsione e certezza?

E' ormai evidente! Vi sono cose che non vogliamo più accettare, cose che non vogliamo più vedere né sentire!

Insomma... In un modo o nell'altro l'umanità è richiamata al risveglio! Ed il risveglio di cui voglio parlarvi, è quello che sto sperimentando in prima persona.

Cosa realmente è questo risveglio di cui tutti parlano?
Cosa significa veramente? Come posso risvegliarmi e da cosa devo risvegliarmi?
Sono forse addormentata come la bella addormentata? Sotto un incantesimo?

A mio avviso si.

Dunque per risvegliarci dovremo prima osservare con onestà l'incantesimo che ci ha ipnotizzato per vite e vite, o rischiamo di innescare l'ennesima bomba che ci ha rinchiuso in questa bolla di illusione.

L'Apocalisse di cui tanto si parla e che avrebbe dovuto darci per spacciati per l'ennesima volta, a mio avviso non è che il richiamo della morte dell'ego! Un ego che farà sicuramente resistenza e che non vorrà affatto rinunciare alla sua esistenza dopo che per millenni è stato in grado di creare dolore e sofferenza nell'essere umano. Dunque un ego che con la sua furbizia ed astuzia farà di tutto per farci reagire! e noi dobbiamo esserne consapevoli.. o ci ricadiamo ancora ed ancora rimanendo nel sogno, o meglio.. nell'incubo. Dobbiamo invece risvegliarci e scoprire chi siamo veramente.

Questa energia in Ariete pertanto potrebbe manifestarsi in due modi.

Lottando per difendersi con rabbia ed aggressività contro le ingiustizie e contro il governo accusando il carnefice e ribellandoci dal ruolo di vittima o accettando l'invito ad abbandonare la spada e a buttarsi nel vuoto a favore della Verità!

E per lanciarsi nel vuoto.. ci vuole forse più coraggio ancora! Perché ciò vuol dire abbandonare (insieme alla spada) ogni controllo ed ogni certezza!

Ma se siamo qui in questo momento, significa che siamo molto coraggiosi!!! 

Questo secondo me è l'invito più importante della storia dell'umanità. 

Sei pronto a dare il massimo di te stesso?

Per rispondere a questo invito dobbiamo essere forti e fiduciosi! Dobbiamo fidarci di una forza più grande di noi, dobbiamo abbandonarci e lasciarci cadere, dobbiamo smettere di giudicare l'assenza di Dio, o l'ego prende nuovamente il sopravvento e dice: ci penso io. No grazie! hai fatto abbastanza... 

Dobbiamo risvegliare il Guerriero Spirituale, quello coraggioso! Non quello che lotta aggressivamente per nascondere una paura, o per rivendicare l'esistenza del suo io/ego, ma quello che ha il coraggio di abbandonarla la lotta! Perché la lotta appartiene solo all'Ego.

Siamo talmente focalizzati nel vedere il conflitto all'esterno da non renderci conto di essere pedine del grande ego che non fa altro che metterci l'uno contro l'altro.
Focalizzati sulle ingiustizie umane rimaniamo tutti vittime della manipolazione della mente. (vittime o carnefice non importa, stiamo solo mantenendo in vita una menzogna). E la mente e l'ego sa benissimo il potere che ha. Per farci lottare contro qualcosa o qualcuno deve far nascere in noi una rabbia estrema illudendoci che ci stiamo ribellando, che abbiamo il potere di farlo, quando invece stiamo ricadendo nella stessa trappola. Ancora ed ancora.

La vera ribellione che dovremmo fare è contro la manipolazione mentale, ma non con rabbia e risentimento, quanto più con distacco ed attenta osservazione. Rimanendo vigili ogni volta che stiamo per ricadere nel tranello. Se riusciamo ad osservare con distacco la nostra relazione, con il tempo l'ego si dissolverà perché non gli daremo più alcun potere di esistere. Non lo alimenteremo più con la nostra energia.

Andiamo a vedere le posizioni planetarie principali di questo Plenilunio.

Questa Luna si trova proprio a splendere nello stesso territorio in cui si era fusa con il Sole solo due settimane fa, mentre il Sole in Bilancia si trova nella casa del segno che ospitava questo novilunio. Nella casa della Vergine.
I due luminari tra l'altro formano una quadratura con Plutone da poco tornato in moto diretto, vi sono vecchie credenze che fanno trasformate radicalmente!

Saltano subito all'occhio parole chiavi:

Fine di un ciclo, trascendenza e misticismo (12 esima casa), servizio umile (casa sesta) verso l'altro (Bilancia). Salto nel vuoto (ariete) e nell'ignoto (casa 12), trasformazione radicale, da mente inconscia a potenziale dello Spirito (Plutone)

Se riusciamo ad abbandonare ogni lotta personale al raggiungimento degli obiettivi del nostro ego che pensa solo a se stesso in cerca di approvazione, giustizia e riconoscimento, è molto più probabile che si risvegli in ognuno di noi il Guerriero Spirituale, piuttosto che l'Ego Spirituale.

In quest'era di grande e profondo cambiamento infatti, è facile cadere in questa trappola.
Lotta, lotta, devi fare qualcosa! 

Vi è così tanta sensazione di vuoto interiore, di sconforto per tutto quello che assistiamo nel mondo che spesso ci chiediamo: "ma che ci faccio qui! questo non è il mio mondo! voglio andare su un altro pianeta, che mondo malato, non ce la faccio più, sono stanca, sfinito, .. basta."

Eppure sei qui, e se sei qui devi essere qui ed hai sicuramente una missione da compiere, ma potrai scoprirla solo quando ti sarai liberato dal ruolo che il tuo ego e la tua mente ti hanno chiesto di interpretare a tua insaputa. Devi risvegliarti dall'ipnosi.

E' vero. Vi sono tante ingiustizie nel mondo, ma vi è un perché a tutto questo dolore.

L'umanità vive da millenni. Reincarnazione dopo reincarnazione ne ha dovute vivere di tragedie...
Ha continuamente subito ingiustizie e si è ritrovata più spesso sia nel ruolo di vittima che in quella di carnefice, ricreando continuamente l'illusione della dualità dove una manifestazione estrema non può esistere senza l'altra. 

Guerre, violenze, stupri, carneficine, e tanto altro ancora che evito di elencare ma che ben tutti noi conosciamo, hanno solo rafforzato la forza di potere egoistico che nasconde in realtà un enorme paura. Quella di ritornare nel ruolo di vittima.

Vi sono anime più forti delle altre, o meglio, vi sono anime stimolate da energie planetarie più forti, come anime nate con forti pianeti nei segni di fuoco, in prima casa e decima e con aspetti alquanto pericolosamente potenti da innescare facilmente il meccanismo di difesa piuttosto che l'invito evolutivo.

Osservo ogni carta del cielo con questa prospettiva (quella evolutiva), ed in ogni anima osservo un potenziale che va al di là del proprio potere personale! E allora perché i criminali (per esempio) non riescono a raggiungerlo?

Perché ancora sono identificati con il passato, con il karma, con le proprie emozioni, ingiustizie e maltrattamenti subiti, che a loro volta fanno subire agli altri.
Potrebbero momentaneamente sentirsi più forti ma non si rendono conto che stanno cedendo alla provocazione dell'ego e della mente, sentendosi magari più potenti, ma credo sempre inesorabilmente più soli nella loro potenza.

Una solitudine e separazione che forse non osano neppure riconoscere.

Ma anche noi dobbiamo avere il coraggio di essere onesti con noi stessi.

Tutto quello che noi osserviamo nel mondo, non è che un riflesso di tutto quello che noi come creature co-creatrici di questo Universo abbiamo creato nel corso dei millenni attraverso l'identificazione con i nostri ruoli, reincarnazione dopo reincarnazione.

Il dolore e la sofferenza ci ha portato addirittura a giudicare Dio!

"se Dio esistesse, tutto questo non succederebbe, Dio.. dove sei? come mai permetti tutto questo?" 

queste parole e sensazioni ci hanno separato dallo Spirito che in realtà è sempre stato presente, uno Spirito o Dio (o come volete definire questa energia) che sicuramente ha i suoi buoni motivi, un Grande Spirito che sicuramente sa bene che non vi è solo questa vita e che vi sono realtà che non riusciamo neppure ad immaginare, perché siamo troppo focalizzati sulla materia, sulla nostra vita, sul nostro piccolo territorio vedendoci separati l'un l'altro. Io, mio, io io io, mio mio mio.. me... per me ....a me..

E' infatti la separazione dalla fonte che ha creato tutto questo dolore nel mondo dando la possibilità all'ego di prendere spazio e di assumersi il ruolo di Dio: ci penso io! Questo è giusto e questo è sbagliato. Se è sbagliato.. devi soffrire. e noi rispondiamo a questo comando come burattini.

L'Ego ha preso possesso di ognuno di noi sia singolarmente che collettivamente ed ha creato gruppi che lottano contro qualcosa ed a favore di una causa e che per sentirsi utili e vivi devono mostrare di avere ragione attaccando l'altro con forza e determinazione. L'altro dal canto suo, reagisce alle provocazione e contro-attacca.
Ma se siamo uno lo specchio dell'altro, e se facciamo parte di un unica fonte.. non significa forse che stiamo attaccando e giudicando noi stessi?

Lo so che è difficile vedere nello stupratore un riflesso di noi stessi, ma forse quello che lo stupratore ci sta mostrando è la nostra rabbia repressa, e tutte le ingiustizie che abbiamo subito e che poi esercitiamo in un modo o nell'altro.. sull'altro, accusandolo. L'ego ci sussurra all'orecchio quanto malefica sia quella persona, e quanto questo mondo è malato per mantenere in vita la separazione e non farci risvegliare alla consapevolezza che siamo molto ma molto di più di tutto questo! Dunque noi inconsapevolmente permettiamo al carnefice di continuare ad esistere.

L'Ego non vuole morire!

Dunque in un era in cui veniamo chiamati al risveglio, aspettatevi tante provocazioni da parte sua.

Ci vuole un enorme coraggio a non cedere!

Convinti di essere nel giusto l'Ego in noi continua a ritenere che c'é qualcuno che ha torto perché la vede in modo diverso da noi, ci sussurra che l'altro va giustiziato, ci sussurra che dobbiamo lottare, armarci di forza e coraggio ed annientare l'ingiustizia nel mondo ed aiutare gli altri a far parte della nostra causa, cercando di convincerli della nostra ragione. Diventiamo i carnefici buoni contro le vittime cattive, che magari poi si re-incarnano in carnefici cattivi mantenendo in vita sia il carnefice che la vittima, ancora ed ancora.

Questo atteggiamento mantiene in vita la separazione. Non tanto è utile sapere chi ha torto e chi ha ragione. Quel che conta è riuscire a "cambiare" questo mondo che tanti di noi considerano malato, e possiamo farlo solo se iniziamo a puntare il dito verso noi stessi per osservare come agisce (o meglio re-agisce) il nostro ego, cosa ci racconta, quale è il ruolo che sta interpretando, se si sente soddisfatto e sereno, o se ancora c'é qualcosa che reputa sbagliato. E' ora di affrontare le proprie ombre, di farle riemergere e di lasciar cadere le maschere dietro le quali ci nascondiamo. Tutti, nessuno escluso.

Con l'entrata di Giove nello Scorpione, verrà ulteriormente evidenziato questo mondo tabù e tutto quello che non siamo riusciti ad affrontare fino ad ora. Come vedremo nell'articolo dedicato a questa importante combinazione planetaria che scriverò a breve.

Dobbiamo pertanto essere onesti il più possibile,  (come il segno dello scorpione richiede) ed imparare ad osservare cosa si sta rivelando e cosa sta riemergendo dai profondi abissi. Lo Spirito ci mostrerà tutto ciò da cui ci dobbiamo dis identificare, e la mente farà di tutto per farci reagire con rabbia a quello che ci mostrerà. Tenetelo a mente nell'anno a venire...

Tutti noi desiderano la pace, ma questa deve essere una pace che andiamo a conquistare abbandonando la Lotta. 

Alle nostre latitudini sarà il segno del Toro ad ascendere ad Est nel momento del Plenilunio, richiamando questo profondo desiderio di tranquillità, pace e silenzio.

Essendo Venere il pianeta governatore, vi è un altra configurazione planetaria a richiamare al servizio.

Venere splende nel segno della Vergine in strettissima congiunzione con Marte. Il Guerriero!
ed entrambi splendono in casa quinta.

Formano una quadratura con Saturno ancora nel segno del Sagittario fino al 20 Dicembre.
Un Saturno che si trova congiunto alla Luna Nera in casa ottava. Nella casa di Ade! (dimora dello Scorpione). Ancora intensità...

Se pertanto non ci impegniamo (Saturno) a compiere un viaggio (Sagittario) nel nostro inconscio (casa ottava) per affrontare con distacco ed onestà la reazione della nostra mente e del nostro ego, Venere e Marte in Vergine (formando una quadratura) potrebbero manifestare il lato ombra del segno della Vergine: il giudizio! facendoci reagire con rabbia (Marte) attaccando per difesa le ingiustizie alle quali stiamo assistendo.

Se invece accogliamo l'invito evolutivo di Saturno ed osserviamo quello che lo Spirito ci sta mostrando (che sia come riflesso e dunque proiettato all'esterno o che sia evidente attraverso il nostro sentire), possiamo riconoscere che al di là di tutto abbiamo un valore inestimabile, un valore che non siamo mai riusciti a manifestare e riconoscere perché siamo sempre stati rinchiusi in noi stessi custodendo e difendendo a denti stretti la nostra zona comfort.
In quel caso possiamo offrire il nostro servizio al mondo.
Marte pertanto stimola a ritrovare il coraggio di riconoscere il nostro valore e di gioire della Vita.

Ma torniamo alla Luna Piena, in fin dei conti è lei la grande protagonista.

Una Luna che non dimentichiamo non potrebbe mai splendere senza il Sole.

Pertanto un guerriero Spirituale che non potrebbe mai manifestarsi se non potesse essere di aiuto all'altro, ed un guerriero che non si potrebbe mai risvegliare se non si rispecchiasse nell'altro! (Bilancia)

Dobbiamo dunque avere il coraggio di ascoltare l'altro, e di osservare con distacco quello che gli altri ci vogliono mostrare senza prenderla sul personale, perché quello che in realtà mostriamo uno all'altro è sempre il nostro ego, non chi siamo veramente! Il problema e che se non ci piace quello che ci viene mostrato reagiamo spesso con aggressività ed andiamo al contrattacco.

Dolce e meravigliosa anima in cammino, comincia dunque ad osservare l'altro come se stessi osservando te stessa. Osserva anche nella persona che ti viene da odiare, cosa ti sta mostrando.

Osserva l'estremità di te stesso, e riconosci che fino a che vedi l'opposto di quello che sei, vivi ancora nel mondo della dualità e nel mondo dell'ego e della mente, perché lo Spirito non vive agli estremi, ma vive al centro!

Osserva pertanto le tue reazioni con onestà e coraggio!
Quale reazione risveglia in me questa visione o questa esperienza?

"A guarda, la mia mente si sta giustificando in questo modo... mi fa sentire ingiusta o nel giusto, o mi fa sentire che devo agire e devo fare qualcosa, oppure mi sta dicendo che questo è giusto e questo è sbagliato ed io devo fare qualcosa" - lascia cadere la spanda, non fare, ascolta ed osserva in silenzio.

Osservando il tuo ego come parte separata da te comincerai poco alla volta a dis identificarti dal ruolo ed intraprenderai il viaggio del risveglio.

Io.. fino a che dico.. IO devo fare qualcosa, lo sto ancora facendo per me stesso più che per gli altri.

Dunque l'Io dell'Ariete deve dissolversi nella casa dei pesci e deve terminare il suo ciclo.

Il noi della bilancia deve osservare se non si sta annullando per l'altro ancora una volta e se non sta manifestando l'altro lato della bilancia. L'annullamento di se stessa in favore dell'altro. O se non si sta travestendo da giustiziere.

Non esiste un IO nel mondo dello Spirito, non esiste neppure un noi. Esiste un UNITÀ! ed è quella alla quale dobbiamo unirci.

Urano forma un trigono con Saturno sostenendo il viaggio interiore di ribellione dello Spirito ed entrambi si congiungono con un trigono al Nodo Lunare Nord che si trova in Leone, nella dimora dell'Anima!

Dobbiamo aprire il nostro cuore. Riconoscere chi siamo! 
Ma dobbiamo avere pazienza, il risveglio non avviene in poco tempo.

Abbiamo però la possibilità di intraprendere un nuovo viaggio, prima ancora che Saturno entri in Capricorno richiamando all'estrema diligenza!

Dobbiamo riconoscere chi siamo veramente se vogliamo adempiere alla missione spirituale più che egoica in cerca di approvazione. Non dobbiamo più cadere nel tranello del giudizio continuo che mantiene in vita la separazione.

E per non cadere nel tranello dobbiamo essere vigili, presenti ed ancorati sia al cielo che alla terra, perché le emozioni dell'essere umano (soprattutto quando negative) agiscono come un uragano e sono in grado di farci a pezzi!

Dobbiamo diventare forti come un albero che riesce a rimanere in piedi nonostante la tempesta.

Il mio consiglio pertanto in quest'epoca di grande risveglio rimane sempre lo stesso.

Connettetevi al qui ed ora! Osservate la realtà che avete difronte ai vostri occhi, osservate come la vostra mente è abituata a REagire, osservate chi la vostra mente cerca di convincervi che siete.

Fate sempre profondi respiri, camminante nella natura il più possibile, non cedete a nessuna tentazione di contrattacco e giudizio. Rimanete vigili e presenti sempre, e comincerete a risvegliare il Guerriero Spirituale sempre stato presente in ognuno di voi, e finalmente scoprirete di non essere mai stati soli, ma solo vittime di un incantesimo.

Abbandonate ogni resistenza ed ogni lotta, lasciatevi cadere con fiducia nell'ignoto, lo Spirito sarà pronto ad accogliervi in questo abbandono. Non toccherete alcun fondo, non sentirete alcun dolore, non potrete farvi alcun male, perché non cadrete affatto a terra, vi sbucheranno le ali e comincerete a volare.

Buona Luna Piena

Claudia Sapienza

lunedì 18 settembre 2017

LUNA NUOVA IN VERGINE: IL TUO VALORE É INESTIMABILE


Riconquista il tuo valore, abbandonando la conquista stessa.

Dissoluzione Totale! e scoprirai il tuo valore!


Comincia un nuovo ciclo seppure il ciclo lunare della scorsa eclissi è ancora attivo.

Un ciclo in un ciclo ancora più grande ci da ora la possibilità di considerare un nuovo inizio importante verso il proseguimento del nostro cammino, ed ha a che fare con il valore personale!

Un valore che sembra difficile rincorrere ed ottenere, proprio perché siamo incastrati in quel circolo vizioso legato alla sua ricerca. Intendo, alla ricerca di valore personale e soprattutto di approvazione.

Il novilunio avrà inizio alle 7:29 del 20 Settembre, due giorni prima dell'Equinozio di Autunno.

Ci troviamo pertanto agli ultimi gradi del segno della Vergine prima di accogliere il Sole in Bilancia, il segno dell'armonia e della giustizia.

Per comprendere quali porte si apriranno con l'equinozio di autunno occorre pertanto fare un po' di pulizia ed ordine interiore, come suggerito dalla vibrazione della Vergine.

Saturno ci sostiene in questo lavoro attraverso un aspetto di trigono con i due luminari, mentre Urano ancora in perfetta sintonia con i gradi della scorsa eclisse ci stimola ad un radicale di cambiamento che sarà attivo per molto tempo.

Entrambi i luminari si trovano in casa dodicesima insieme a Marte e Mercurio. L'ultima casa dello zodiaco, pertanto l'ultima tappa prima della chiusura di un ciclo.
La fine di un ciclo e l'inizio di un altro viene pertanto ulteriormente evidenziato.

La dodicesima casa, tra le altre cose e a dipendenza della tecnica utilizzata, è legata alla dissoluzione, alla trascendenza e al misticismo.

Marte in casa dodicesima viene spesso descritto un po' debole, un Marte che sembra reprimere la propria rabbia, iniziativa ed azione personale alla conquista dei suoi desideri. Una punizione? Un debito karmico da pagare? no di certo!

Qui Marte ci invita ad essere prima di tutto Guerrieri Spirituali che abbandonano una lotta personale!
Una lotta che serve a servire l'ego e la personalità! In questa casa Marte ci stimola ad andare oltre i nostri desideri personali, a trascendere il volere personale e dissolvere le parole "io voglio, io ottengo". No qui per Marte l'io non esiste, come non esiste l'io del Sole, della Luna e di Mercurio. In questa casa neppure il noi sembra essere la descrizione ideale, in questa casa si manifesta il tutto...
ma solo se noi siamo pronti a lasciare andare, cosa?

Marte: desideri personali
Mercurio: credenze e dinamiche mentali legati all'infanzia, al karma e alla collettività
Luna:  emozioni inconsce legate al ruolo di vittima, dunque il nostro copro di dolore.
Sole:  identità,  Ego.

Il salto quantico da fare non è affatto semplice se questi pianeti vibrano nel segno della Vergine abituata a tenere tutto sotto controllo, abituata a voler comprendere, a voler mettere ordine, a voler gestire, analizzare e mai perdersi il minimo dettaglio. Ma è un passo necessario, altrimenti in questa casa possiamo sperimentare la perdita, una perdita magari imposta, ma necessaria.

Non è dunque affatto un caso che questa lunazione si trovi in questo segno!

Cosa viene richiesto con questa combinazione astrologica?

Dobbiamo lasciare andare tutto quello che non ci serve più, dobbiamo arrivare ad una conclusione se vogliamo iniziare un nuovo percorso. "Abbandono" diventa la parola chiave.

Ma non spaventatevi, non sto affatto dicendo che verrete abbandonati.

Quello che piuttosto vorrei suggerire è di abbandonare ogni lotta, abbandonare il desiderio di voler raggiungere la perfezione, abbandonare la voglia di capire ad ogni costo.

Vieni chiamato a dissolvere il tuo Ego che è abituato a controllare ogni cosa, a dissolvere il corpo di dolore che ti tiene attaccato al passato, a dissolvere le tue credenze legate sia a condizioni che al sentirti inefficiente se non riesci ad ottenere quello che vuoi.

Piuttosto chiediti, "chi è quella parte di me che vuole ottenere risultati, successo, fama e riconoscimento? 

Chi mi tiene attaccato a quel ruolo di vittima che continua ad auto-giudicarsi senza rendersi conto a tal punto di proiettare il grande giudice negli altri?

Chi è che interpreta in modo dettagliato convinto di aver assolutamente ragione perché ha analizzato ogni minimo dettaglio e dunque.. così è e non può essere altrimenti?

e chi.. conferma ogni ipotesi interpretata per dimostrare che i nostri sospetti erano fondati?

La mente. La mente che vuole convincerti di essere una personalità, la mente che vuole mantenere il controllo sulla tua vita, la mente che vuole farti ricordare il passato affinché tu faccia di tutto per liberartene o cambiarlo proiettandoti verso il futuro sussurrandoti nell'orecchio: "forza, dimostra chi sei, dimostra che vali, non farti abbattere, lotta, lotta.. "

e tu, ancora una volta ti rialzi.. e lotti, ma  tu ti senti sempre stanco.

Magari hai vinto una lotta, e ti sei tirato una bella pacca sulla spalla, ma poi se ne presenta un'altra e poi un altra ancora.. e tu senza tregua lotti. Più forte è la tua resistenza, più forte è la tua persistenza... e questo è un pregio, ma allo stesso momento potrebbe essere anche un ostacolo, perché come più forte è la persistenza, così lo è anche la resistenza all'abbandono, a lasciare andare, a lasciare che sia, a lasciarsi cadere nelle braccia di una forza più grande che tutti accoglie senza nessuno escludere!

Si anche tu che pensi di non aver fatto abbastanza, tu che ti paragoni al successo altrui, tu che continui a sentire i fantasmi del passato, tu che lotti incessantemente sperando che il domani sia migliore.

Abbandona ogni lotta personale, sei sotto l'ipnosi della mente che vuole mantenere vivi i ricordi del passato per aver più presa sul tuo presente, e lo fa per distrarti.

Distrarti da cosa? dal presente stesso! Da quella magia chiamata vita che si manifesta solo in questo preciso istante, nell'istante in cui il passato non esiste ed il futuro ancora non è arrivato.

E perché ti distrae? Perché vuole mantenere il controllo sulla tu anima impedendoti di incontrare lo Spirito, vuole convincerti che sei una persona con pensieri, ideali e sogni in modo da separarti dalla fonte.

E come lo fa? ti mostra desideri ogni singolo giorno, ti proietta nel futuro e ti tiene ancorato nel passato, si nutre dell'energia del tuo Spirito per farti pensare, lottare, agire, e quella stessa energia nutre l'illusione nella quale vivi. E così senza rendertene conto sei preda di un incantesimo, pensi di sapere chi sei, ne sei pure convinto, ma hai perso completamente la connessione con chi sei veramente!

Che fare allora per risvegliarsi da questa illusione e manipolazione?

Non ti resta altro che arrenderti e lasciarti dissolvere nell'essenza alla quale appartieni.

Non è facile lo so, e sai perché la tua mente ti dice che è così difficile? Perché ci hanno sempre insegnato che per ottenere bisogna lottare, che dobbiamo dimostrare chi siamo, che dobbiamo conquistare il rispetto, che dobbiamo fare fare e fare..
pertanto non concepiamo la parola "arresa".

Sentiamo dentro di noi il desiderio di mollare tutto.. ed in quel momento una vocina sussurra. "no, non puoi! alzati e cammina" e noi rispondiamo ancora a quell'ordine, stanchi e sfiniti ci alziamo e camminiamo.. dove? non lo sappiamo neppure.

Ho raggiunto quel punto di stanchezza infinita in cui finalmente (e sottolineo finalmente - da Capricorno), ho avuto il coraggio di arrendermi! ed è stato proprio in quel momento che ho sentito la prima vera vittoria della mia vita. La libertà.

Da quel giorno i simboli astrologici mi parlano in modo diverso, li percepisco in modo più intenso e nello stesso momento il linguaggio mi pare addirittura più semplice.

Perciò vorrei darti un consiglio, scegli di seguirlo o meno. Io non ho affatto la verità in mano, ho solo la mia esperienza da offrire.
Però se davvero le hai provate tutto come me, prova a trovare il coraggio di fermarti un attimo.

Prova ad arrenderti, prova a smettere di lottare, prova ad affidarti ad una forza maggiore della tua stessa mente, prova per un attimo ad abbandonare ogni tuo apparente desiderio, prova a lasciarti cadere, provaci. E' come farsi cadere nel vuoto..

ma vedrai che lo Spirito ti prenderà, in realtà non aspetta altro.

Lasciati cadere, non ti farai male, perché non vi sarà nessun fondo da toccare, nella caduta ti cresceranno le ali

Magari passerai qualche giorno dove ti sentirai sconfitto, inutile, ancora più vuoto e non ascoltato, magari ti sentirai pure un fallito, ma se accetterai tutto questo, se abbandoni ogni lotta e smetti di fare, se sei disposto ad accettare tutto così com'é in quel momento, ti darai la possibilità di cominciare ad vivere, e finalmente potrai essere e non più fare.

Come nella scorsa Luna Piena, in cui venivamo invitati ad incarnare lo Spirito nella materia, Plutone si trova a vibrare nella dimora dell'Anima, in casa quarta. Continuando a stimolare e chiedere una radicale trasformazione,  e per radicale intendo viscerale! Urano nel frattempo vibra nella dimora di Ade (Plutone) che come un terremoto vuole far crollare le barriere dietro le quali la nostra Anima si nasconde. Abbiamo già visto che questo Urano si trova in trigono ai gradi della scorsa eclissi totale ed in trigono a Saturno in casa terza.

Dobbiamo davvero fare crollare ogni maschera, ed espandere le nostre percezioni oltre la nostra zona comfort, dobbiamo davvero sentire la terra tremare ma non sotto i nostri piedi, dentro di noi, ovunque, affinché non abbiamo più scelta se non lasciarci cadere.

Se accogliamo l'invito planetario con fiducia, queste vibrazioni non si scateneranno sulla terra.
Noi siamo come le antenne di questo pianeta, e possiamo ricevere le energie planetarie per sfruttarle al meglio. Se le ignoriamo è come se schivassimo il lampo destinato al nostro risveglio, e quel lampo essendo energia non potrà dissolversi, e dunque si manifesterà in altro modo, magari scatenandosi sulla terra, oppure se venisse utilizzata per attaccare l'altro, rinforzeremmo il giudizio e la separazione scatenando odio ed alimentando un vuoto interiore collettivo, nato per un unica ragione: ci siamo separati dalla fonte divina senza rendercene conto. 

Perdiamo energia attaccandoci l'un l'altro ed alimentiamo energicamente la mente che continuerà a darci in cambio le sue illusioni. In questo modo l'energia della forza vitale, viene utilizzata per nutrire la dimensione della mente, dell'illusione e dell'ego.

Non dobbiamo troppo proiettarci verso il futuro, ma rimanere costantemente ancorati al presente! Perché se ci proiettiamo troppo oltre, l'energia che lo Spirito ci da nel presente, la regaliamo alla mente che la usa per mantenere in vita il mondo dell'illusione.

Nettuno sempre in moto retrogrado nella casa sesta, invita ancora a spiritualizzare la materia nel quotidiano e a non rinnegarla, dobbiamo riconquistare il nostro diritto di esistere in questo mondo e veniamo chiamati a mettere al servizio la nostra missione, ma non possiamo scoprire qual'é se continuiamo a farci distrarre dalla mente.

Se ci sentiamo separati dalla fonte, ci sentiamo automaticamente separati dagli altri.
Non è possibile sentirci uniti agli altri e separati in Spirito, come non è possibile sentirsi uniti in Spirito ma poi separati dagli altri, visto che gli altri fanno parte dello Spirito.

Dunque se non senti fluire energia e forza vitale tra te e l'altro, se non riesci ad andare oltre e continui a fermarti davanti all'apparenza giudicando ed attaccando un'anima sotto l'illusione della sua mente, ancora vivi nella separazione.

Non sto affatto dicendo che ci devi cenare insieme, perché uno Spirito non consapevole di esserlo automaticamente si sente separato da te, e si arrogherà il diritto di sminuirti, attaccarti, approfittare di te ed alimentare e provocare a sua insaputa la tua e la sua mente. Si manifesterebbe come il mercante nel tempio di Gesù. Non ti ascolterebbe, ed è per questo che i mercanti sono stati cacciati via dal tempio. (Vangelo di Matteo articolo 21).

Che fare allora?
ignora, guarda e passa, non cedere a nessuna provocazione.

Di chi fidarsi?

Dello Spirito!

Se ti connetti allo Spirito ti connetterai con la forza vitale! Non solo ti sentirai finalmente vivo! Ma saprai esattamente cosa fare e dove andare, sarà chiaro in ogni istante, senza che tu lo debba pensare o decidere, senza che tu lo debba programmare e analizzare. Tutto avverrà da sé in modo automatico senza alcuno sforzo da parte tua.

Finalmente ti sentirai libero. Libero di essere. Libero di non decidere, libero di non dover fare, ed automaticamente deciderai e farai ma senza più alcun minimo dubbio, perché sentirai che sei guidato da una forza più grande alla quale hai scelto di dare tutta la tua fiducia.
Ed ecco che la vibrazione della Vergine si manifesta nel suo massimo potenziale: il servizio, ma non la schiavitù, si mostrerà come Spirito che si mette al servizio della Fonte suprema, riconoscendo in se stesso quel valore che ha sempre cercato fuori da se stesso.

Abbandona dunque ogni lotta, sei perfetto e perfetta così come sei!
Concediti il tempo per lasciarti cadere, non avere alcuna fretta. L'eclissi solare sarà attiva ancora per tanto tempo.

Non ascoltare più la mente che ti dice che devi fare o che sei la dimostrazione vivente del fallimento perché non hai fatto e non riesci a fare.
Arrenditi, ma non all'evidenza dei fatti.
Alla resa stessa! in altre parole, accettala!

Abbandona ogni lotta, ogni controllo, ogni decisione, ogni desiderio di comprensione mentale, e semplicemente rivolgendoti al tuo Universo interiore esprimi in silenzio ma con ardore:

mi arrendo, pensaci tu!

E così sarà! vedrai..

che questo novilunio possa essere di auspicio per un nuovo inizio, qualsiasi esso sia.

Claudia Sapienza



lunedì 4 settembre 2017

EQUINOZIO DI AUTUNNO: L'Arcangelo Michele ci invita ad una scelta!






E con l'entrata del Sole in Bilancia il 22 Settembre alle ore 22:02 si spalancano le porte all'Autunno. In questo preciso istante ha luogo l'Equinozio d'Autunno al quale presiede l'Arcangelo Michele.

Il Numero 2 sembra proprio voler attirare la nostra attenzione pertanto vorrei dedicargli solo una piccola parentesi.

Non voglio entrare nel dettaglio della numerologia, anche perché non è il mio campo, lo analizzerò dunque solo superficialmente proprio perché non posso evitare di notare il 2 che si trasforma in UNO.

Il numero 2, tra le altre cose, rappresenta la dualità, dimensione della mente. E pure nel segno della bilancia si vedono 2 piatti.

Interessante notare che se facciamo la somma di tutti i 2 della data più orario (senza prendere in considerazione l'anno ed il mese) la somma da UNO.

L'UNITÀ

22 Settembre alle 22:02 = 2+2+2+2+2 = 10 =

volgiamo inserire anche il mese e l'anno? ok!

22.09.2017 22:02 = 2 + 2 + 9 + 2 + 1 + 7 + 2 + 2 + 2 = 11 = 1 +1 = ancora 2


Dunque il numero 1, 2  sono in parte protagonisti di questo evento. 

Per approfondire ulteriormente l'argomento numerologia vi invito a leggere l'articolo apparso sul blog di Visione Alchemica 

Ma questa è solo una menzogna della mente. In realtà tu sei già Pace e Luce, solo che non la puoi riconoscere appunto perché ancora ti identifichi con le ferite del passato, e sei proiettato verso il futuro in cerca di un maggiore benessere, dimenticandoti senza rendertene conto di vivere il presente!
Non ha davvero senso continuare ad accanirsi sull'altro e sugli errori che l'umanità ha commesso nel passato e nel presente, sarebbe molto più saggio concentrarci con noi stessi e lottare per ristabilire il vero equilibrio interiore. Il giudizio, la rabbia e la vendetta, creeranno solo disarmonia e ci tengono lontani dalla nostra vera Essenza.
"Riflettendoti nell'altro troverai te stesso"
La luce del Sole che illumina la giustizia e la vera pace interiore fa una quadratura a Saturno che si troverà a splendere in casa settima.

UNO come unità
DUE come dualità

Dopo questa breve introduzione torniamo ad osservare piuttosto cosa succede in questo particolare momento dell'anno.

Con l'arrivo dell'equinozio, che sia di primavera o di autunno, il giorno e la notte si suddividono le ore in parti uguali!



Dopo l'equinozio di primavera le giornate si allungano, mentre dopo l'equinozio di autunno cominciano ad accorciarsi, pertanto ogni giorno che passa la luce lascerà un po' più di spazio all'oscurità.

Ed è esattamente in questo momento, nell'equinozio di autunno, che veniamo chiamati a fare una scelta importante! Una scelta tra Luce ed Oscurità.

Osserviamo invece cosa accade in natura.

L'autunno è davvero meraviglioso e ricco di colori.
In questo periodo la Natura ci fa dono della sua infinita bellezza prima di invitarci ad un'introspezione profonda con l'arrivo dell'inverno. Un inverno che sarà alquanto rigido ed introspettivo visto che l'austero Saturno farà la sua entrata nel suo segno, il Capricorno, proprio all'inizio della prossima stagione.

Ma non ora... Dunque rimaniamo focalizzati su questo presente e vediamo di addentrarci più in profondità andando ad analizzare il cielo, la terra e la simbologia.

In autunno, quando la natura regala i suoi frutti, è il momento di fare delle scelte, il momento di decidere cosa è giusto tenere e cosa è arrivato il momento di lasciare andare perché non rivelatosi utile alla nostra evoluzione, o meglio.. al nostro risveglio!

E' infatti in autunno che gli agricoltori smistano i frutti tenendo quelli perfettamente maturi e sani e restituendo alla natura quelli meno utilizzabili. Le mele marce tornano alla terra e i semi intatti vengono custoditi per la primavera successiva.

E noi, come parte integrante di questa natura, veniamo invitati a fare altrettanto.

Dobbiamo prepararci a ritirarci in letargo, lasciando fuori il superfluo, un letargo che come abbiamo visto sarà assai introspettivo e gelido chiedendoci di liberare tutto, ma davvero tutto il superfluo, per cercare il calore del nostro Spirito.

Osservando il tema natale dell'Equinozio di Autunno di quest'anno sembra che veniamo invitati a  riconquistare la gioia di vivere liberandoci dai fantasmi e dalle ferite che ancora ci rincorrono dal passato. Gioia di vivere, si perché il Sole si trova a splendere nella casa gioiosa del Leone.

Il 22 settembre al momento dell'equinozio la Luna invece splende in casa sesta nel segno dello Scorpione e si troverà congiunta a Giove ancora nel segno della Bilancia, incoraggiandoci non solo ad essere onesti con le nostre emozioni fino in fondo, ma di integrarle nella nostra quotidianità, facendole fluire nel nostro corpo, accogliendole con fiducia ed amore evitando di continuare a reprimerle in quanto fastidiose.
Emozioni represse infatti potrebbero poi esplodere come un vulcano. E chi ha i luminari in scorpione o in aspetto a Plutone lo sa bene.

Giove e Luna saranno entrambi opposti ad Urano, ancora in Ariete che dalla dodicesima casa ci invita a varcare la soglia dell'ignoto per trovare la vera unità, che poco ha a che fare con l'individualità.
Ci invita infatti a ribellarci dal dominio dell'ego e della nostra personalità che con continui pensieri ci tiene ancorata al passato e proiettati verso il futuro. Ma per fare questo salto nel vuoto, ci vuole coraggio, non a caso Urano si trova nel segno dell'Ariete!

L'appoggio di Giove si rivela fondamentale e di grande aiuto a questa Luna opposta al pianeta dell'imprevedibilità, perché Giove non solo invita all'espansione, ma stimola la nostra fiducia.

"Abbiate Fede, non abbiate paura, per ristabilire equilibrio dovete solo fare un viaggio nel mondo inconscio delle vostre emozioni, riconoscere chi siete ma per scoprire soprattutto chi non siete, per scoprirlo però dovete prima portare alla luce queste emozioni che vi tengono ancorati ad un passato che non esiste più e dovete lasciarvi cadere nell'ignoto sicuri che io.. sarò pronto a prendervi
.. firmato Lo Spirito

La Bilancia come ho scritto in questo post in Facebook, ha un dono particolare. Quello di mantenere un equilibrio che spesso però si rivela assai controproducente, soprattutto quando per mantenerlo rinnega sé stessa o per compiacere l'altro oppure per mantenere ogni emozione sotto controllo.

Trovandosi il Sole in opposizione a kirone l'invito sembra essere abbastanza chiaro.
Se davvero vuoi vivere l'armonia che cerchi, devi prima integrare le tue ferite, piuttosto che continuare a controllare, perché così facendo, in realtà, permetti loro di controllare la tua Anima.

Se vuoi ristabilire un equilibrio sano e duraturo, quella pace alla quale anela ogni bilancia ed ogni Anima in cammino, dovrai prima sbarazzarti di ogni ricordo legato ad una vecchia ferita, paura e condizionamento inconscio, altrimenti verrai costantemente stuzzicato e provocato dalla tua stessa mente che ti terrà vincolata a credenze e dinamiche mentali illudendoti che fattori esterni ti impediscono di raggiungere l'armonia e la pace che cerchi. 


Poniti dunque queste domande:

Mi sento in pace ed in armonia?
Permetto alle emozioni di esprimersi o le tengo sotto controllo?
Riesco a mantenere la pace quando arriva o è solo momentanea e dovuta a fattori esteriori?
Riesco a gestire le mie emozioni, o sono loro a gestire me?
e riguardo alle scelte: dove focalizzo la mia attenzione?

E' di vitale importanza comprendere che noi non siamo le nostre emozioni, e non siamo neppure i nostri pensieri.

Osservate attentamente ogni vostro pensiero, analizzatelo pure visto che Mercurio si trova in Vergine al momento dell'equinozio e congiunto a Marte (sempre in Vergine). Chiamate i guerriero che vuole mettere giustizia, ma attenzione a non farvi trascinare dal lato ombra di questa combinazione, il guerriero che si ostina a voler analizzare ogni minimo dettaglio perdendosi nella sua stessa mente, e non riuscendo più a trovare ordine interiore, si accanisce poi sugli altri, iniziando a giudicare e condannare.

No, siate i guerrieri Spirituali, quelli che vogliono condurvi a voi stessi, mettendo davvero ordine interiore.

La mente, mente. E' un detto che diciamolo.. funziona bene solo in italiano, ma approfittiamo di questa "coincidenza".

Se la mente mente, vuol dire dunque che se io le credo c'é una forza maggiore che mi manipola, che mi illude, che mi offre sogni e speranze oppure mi racconta storie drammatiche ancora ed ancora.

E se ascoltando la mente (sempre credendole) io non mi sento in armonia, allora vuol dire che come anima forse non sono connessa con la fonte e con me stessa. Bisogna dunque fare non solo un po' d'ordine ma anche giustizia.

L'Arcangelo Michele viene rappresentato con una Bilancia in mano non a caso, ed ancora non a caso viene festeggiato a pochi giorni dell'equinozio di Autunno.
Lui fu colui che secondo il credo cristiano sconfisse Satana difendendo la fede in Dio per ristabilire giustizia.
Si narra che Lucifero (che poi significa portatore di Luce) fu condannato per la sua superbia ed arroganza, convinto di essere allo stesso livello di Dio.

Vuol pertanto dire che se noi ci riteniamo al suo stesso livello veniamo puniti ed andremo all'inferno dove Lucifero (o Satana che fa più paura) ci accoglie a braccia aperte nelle fiamme del suo regno?

No di certo. Questa è solo la manipolazione religiosa che ci ha reso schiavi di una credenza nata con l'unico scopo di spaventare l'umanità allontanandola dal suo stesso potere per renderla più manovrabile.

Ma non è comunque del tutto sbagliato.

Noi, è vero, siamo vittime della nostra superbia e del nostro Ego che ci regala effimeri piaceri e che ci illude di conquistare una gioia eterna, desideri che in verità ci tengono legati ad una continua insoddisfazione perché ci tengono ancorati ad un'illusione terrena.

Quella legata all'avere piuttosto che all'essere.
Quella legata ad un'identità personale, che ci divide dall'altro e dalla consapevolezza di essere tutti UNO e legati da un'energia che non è che abbiamo rinnegato, ma che piuttosto abbiamo dimenticato.

Non veniamo puniti in quanto condannati per essere superbi, e non veniamo affatto puniti!
Siamo solo noi a "pagare" e ad impedirci di conquistare la vera felicità perché ci focalizziamo nella direzione sbagliata, dando retta alla mente.

E' questa la vera punizione, e non ci viene affatto afflitta da Dio, ma solo da noi stessi e dalle nostre scelte condizionate dalla paura e dalla perdita della consapevolezza su chi siamo realmente.

Siamo noi che scegliamo di identificarci con quello che ci racconta la mente, non ci viene affatto imposto, ma diciamo che ci cadiamo per abitudine.

Ma discernere tra il bene ed il male spesso non è facile. Spesso sono così uniti tra di loro da apparire totalmente fusi uno con l'altro, pertanto viene richiesto tempo e pazienza per poter discernere uno dall'altro. Separare i contrari è spesso impresa assai difficile.
Come in natura stessa, non è possibile separare la noce dal suo mallo prematuramente. Pertanto dobbiamo adeguarci alla legge della natura, che sa esattamente come fare.
Grazie al tempo, lascerà maturare il frutto fino a quando il mallo si aprirà, liberando la noce senza il minimo sforzo. Ogni cosa ha bisogno il suo tempo per maturare. i separeranno tra di loro automaticamente e senza alcuno sforzo.

Dobbiamo dunque essere maturi anche noi per poter distinguere la mente dallo Spirito. Il bene dal male.

Certo, c vuole pertanto tempo per staccarsi dalle proprie abitudini, ma ciò non significa che sia impossibile. Ogni cosa a suo tempo.

Tutto nasce e tutto muore, lo insegna la natura stessa. Tutto è in costante mutamento, il problema si pone quando noi poniamo resistenza al cambiamento, occorre pertanto un aiuto e l'aiuto è sempre a portata di mano, basta chiedere.

Possiamo fare delle scelte consapevoli una volta che abbiamo messo luce sui nostri meccanismi mentali (abitudini).

Bene, siamo nel mese della scelta e della giustizia, approfittiamo dunque!

Il 29 Settembre, 7 giorni dopo l'equinozio, si festeggia San Michele.

Veniamo pertanto stimolati a  fare giustizia dentro di noi con il suo sostegno e di smettere di giudicare gli altri, il Cristianesimo o le altri religioni per quello che hanno fatto o non fatto, detto o non detto, o che continuano a fare e dire, perché così facendo ci stiamo focalizzando sull'oscurità sperando di sentirci in qualche modo migliori. Questa è l'arroganza dell'angelo caduto.

E' arrivato i momento di fare le nostre scelte, e scegliere quali semi tenere e quali buttare.

Quali pensieri sono veramente utili al mio benessere?
Quali mi nutrono e nutrono tutta la collettività facendoci davvero percepire un unità?
Il giudizio, la rabbia ed il risentimento.. sono davvero utili alla mia Anima già fin troppo sopraffatta dalle emozioni della mente?
Quello che vedo all'esterno, potrebbe forse essermi utile a vedere la maschera che indosso per proteggere la mia paura?

Ricordiamoci che l'eclissi totale di Sole è ancora attiva, per alcuni lo potrebbe essere addirittura per quasi tre anni. Pertanto il nostro ego in un modo o nell'altro ci verrà rivelato. Il punto rimane sempre quello. Cedo alle sue provocazioni, o ringrazio perché posso vedere la falsa maschera con la quale mi sono identificato per troppo tempo?

Giudico l'altro per tutto il male che vedo, oppure lo ringrazio perché mi sta mostrando qualcosa?
Giudico la vita terrena ritenendo che Dio non sta facendo bene il suo lavoro, e dunque io devo intervenire, oppure mi fido ciecamente del piano divino sapendo che sta scuotendo le anime affinché scelgano la via del risveglio?

A mio avviso è davvero inutile pubblicare su Facebook tutte le atrocità commesse dagli altri giudicandoli con aggettivi che continuano a mantenere viva la realtà che ci illudiamo di combattere. (ogni parola ha una vibrazione potente, e noi siamo dunque responsabili di ogni parola che pronunciamo e scriviamo)

Ogni scelta che noi facciamo, in ogni singolo istante della nostra vita è estremamente potente ed importante perché determinerà il nostro futuro, ma soprattutto come decidiamo di vivere ora, nel presente!

Pensateci bene..

Ogni scelta sbagliata fatta nel passato è stata condizionata dalla paura e dall'ignoranza.


Perché non seguiamo allora l'invito riservato al Segno della Bilancia?
In sintesi.. giudicando l'altro giudichi te stesso.
Amando l'altro per quello che è riuscirai ad amare anche te stesso.

E dunque... Cosa possiamo fare noi per cambiare qualcosa?
E' questo a cui dobbiamo pensare!

Michele Arcangelo con la sua spada non vuole affatto sconfiggere il diavolo in noi, non vi è nessun diavolo, ma solo scelte basate sulla paura di non essere mai abbastanza se non possediamo qualcosa o qualcuno, se non veniamo riconosciuti per come veniamo visti. E tutte queste emozioni e paure appartengono al nostro ego che si è dovuto costruire una fortezza dietro la quale difendersi attaccando quando si sente minacciato.

Michele Arcangelo ci invita a dare un taglio netto con il passato e a sconfiggere le nostre paure. Ci stimola a fare la nostra scelta!
Ci vuole solo liberare dall'illusione del male che null'altro si basa sulle scelte che tutta l'umanità ha fatto nel corso dei secoli, e liberare anche dal desiderio continuo dell'ego che come una fiamma brama e deve per forza ardere qualcosa per essere vista!

Ci invita a ristabilire una giustizia interiore, valutando attentamente con coscienza e consapevolezza se davvero esiste l'errore, o se invece... ogni sbaglio fatto da noi e da qualunque altro non aveva lo scopo di farci perdere ... per farci ritrovare.

Insomma, un'altro modo per riportare la Luce... e qui ci ricolleghiamo al significato di Lucifero, portatore di Luce. 

Saturno ci chiede di maturare e di assumerci le nostre responsabilità senza continuare a scaricarle sugli altri.

Smettiamola dunque di giudicare e criticare l'altro o il piano divino.

Non sta a noi fare giustizia Divina.
Possiamo solo pensare a noi stessi e guarire dalle nostre ferite. Giudicando l'altro è come se scegliessimo di controllare le nostre emozioni e di rendere responsabile l'altro delle ferite della nostra Anima. Ma l'altro è sempre e solo il nostro specchio. Non dobbiamo criticare le sue scelte, ma osservare le nostre! e mettere luce sulle dinamiche della nostra mente!

Per risvegliare le nostre emozioni più inconsce e soprattutto quelle legate alla paura che poi ci spingono a giudicare l'altro per difendere le nostre stesse paure, dobbiamo entrare in contatto con le nostre emozioni dolorose. Emozioni che spesso e volentieri si lasciano sepolte.
E sono proprio loro ad assumere quel ruolo malefico dentro di noi, convincendoci a livello inconscio di essere guidati dal male e non meritevoli d'amore, giudicati da Dio ed attesi da Satana.
Ma queste sono solo credenze collettive che si basano su scelte e su manipolazioni subite centinaia di anni fa, questa è l'illusione della menta dalla quale dobbiamo risvegliarci.

E come il seme ha bisogno di tempo per germogliare, anche le paure di un tempo mostrano i loro frutti nel presente che noi ora viviamo, dunque.. anche i semi che scegliamo di custodire oggi, daranno i loro frutti domani!

L'invito pertanto è quello di rivolgerci dentro noi stessi e di osservare attentamente quello che pensiamo dell'altro e della realtà che ci circonda, perché in verità ci sta mostrando quello che noi pensiamo di noi stessi nel profondo dando utili indizi su cosa lavorare, cosa lasciare andare e cosa lasciar invece maturare a nuova vita.

Smettiamola anche di giudicare noi stessi, ma utilizziamo l'energia del momento per discernere non tanto  il giusto dallo sbagliato, ma quanto più comprendere cosa ci fa realmente bene e cosa può impedirci invece di raggiungere una gioia eterna. 

Se un pensiero vi fa stare male, perché seguirlo?
Il pensiero non è reale, o ci tiene ancorati al passato o ci proietta in un futuro.

E se il presente attuale non ci piace, perché combatterlo e volerlo cambiare se non è possibile? perché volere essere come Lucifero che si credeva Dio e come lui ci arrabbiamo se le cose non sono come decidiamo noi? Ma chi siamo noi? Nulla senza lo Spirito!

La nostra fiducia dobbiamo rivolgerla altrove, al di là della nostra mente, al di là delle nostre paure, al di là dell'immaginabile!

Sarà il Segno del Gemelli ad ascendere ad Est invitandoci alla leggerezza, e alla gioia. Mercurio suo governatore si trova in Vergine a braccetto con Marte non troppo lontano da Venere, sempre in Vergine.

Ordine e giustizia, ma anche senso del valore ritrovato!

Ed il Nodo Nord (direzione dell'Anima) sempre in Leone, si trova in casa quarta. Dimora dell'Anima!
Dobbiamo aprire il nostro cuore.

Se scopriamo chi veramente siamo, non vi sarà infatti più nulla da dimostrare, ed in un attimo ci scopriremo tutti Re e Regine!

Non sentire anche voi il desiderio di tornare a casa?

Non di fuggire da questo mondo, non è quello che intendo!

Ma di trovare la casa dentro di noi, per riuscire veramente a gioire della vita in ogni istante!

Io si!

Buon equinozio a voi dunque,

che possiate sempre e comunque godere delle bellezze del creato e riusciate a ritrovare questo bellezza riflessa dentro di voi.

La Luce dello Spirito non brilla di Luce riflessa e non deve ardere nulla per mostrare la sua fiamma, siate Spirito e smascherate la mente che si nutre della nostra luce per mantenersi in vita.

Affidatevi a Michele Arcangelo o al vostro Spirito.

Risvegliamoci all'Essenza! Noi tutti siamo già Luce, dobbiamo solo ritrovarla e mantenerla dentro di noi e per farlo non dobbiamo criticare nessuno!

Questa è l'unica giustizia che conta, ed è in questo percorso che Michele Arcangelo ci accompagna!

a discernere tra Spirito e mente, e per mente intendo quell'entità che vuole convincerti di essere una personalità!

Riconosci di essere Spirito e quella stessa mente non avrà altra scelta che servirti.

Buon Equinozio e Buon Autunno...

Claudia Sapienza