domenica 14 gennaio 2018

LUNA NUOVA IN CAPRICORNO: Ritorna all'essenziale per ricordare chi sei




"La vera rivoluzione per raggiungere la libertà è quella interiore, qualsiasi rivoluzione esterna è una mera restaurazione della solita società che a nulla serve" - Jiddu Krishnamurti


....a nulla serve al risveglio di coscienza, ma certamente serve a mantenere in vita i nostri ruoli contribuendo a farci rimanere in gioco convinti che per essere dobbiamo per forza fare qualcosa, ...fare la prossima mossa. 


Luna Nuova in Capricorno a 26°, il 17 Gennaio alle 3:17 am


Il segno con del Grande Saggio, alla sua più alta manifestazione vibratoria, da il via ad un nuovo ciclo lunare e noi abbiamo la possibilità di seminare un nuovo intento, ma non proiettarti ora al 17 Gennaio, vivi questo istante ora! in assoluta presenza e quando il momento arriverà, potrai percepire come seminare questo intento, ma se ti proietti troppo in avanti potresti perdere l'occasione di percepire il potere del presente.

Questo nuovo ciclo ospiterà un'eclissi totale di Luna il 31 gennaio, quando splenderà piena nel segno del Leone.

Ricordo sempre che la potente eclissi che attraversò gli Stati Uniti lo scorso 21 Agosto 2017 sarà attiva per quasi 3 anni da quella data, e pertanto ogni altra eclissi ed evento planetario deve essere messo in connessione a quell'intenso portale che ci sta dando accesso ad un altro mondo.
Quello interiore.

Un invito che si presenta continuamente in modo sempre più impellente sotto forma di sofferenza, solitudine, disperazione, rabbia, paura, ma soprattutto tanta tanta stanchezza. Una stanchezza che urla ad alta voce: "basta, non ce la faccio più, la vita così non mi piace, deve cambiare qualcosa, sono sfinita, questo mondo va a rotoli e nessuno fa nulla, devo fare qualcosa anche per loro, per noi, per tutti! Quanto ancora deve durare tutto questo? Qual'é lo scopo di tutta questa sofferenza? e Dio in tutto questo.. dov'é? Come può permettere tanta sofferenza? se lui non interviene devo intervenire io, dobbiamo intervenire noi!"

In effetti la sofferenza non ha nessuno scopo e non è neppure un debito karmico che ci è stato dato dal Dio che veneriamo e preghiamo di intervenire.

La sofferenza l'abbiamo creata noi, tutti insieme ma anche singolarmente nel momento in cui ci siamo dimenticati di chi siamo e nel momento in cui abbiamo volto lo sguardo e l'attenzione altrove, fuori, nel mondo che viviamo e nella dimensione nella quale facciamo esperienza, dimenticandoci totalmente del più grande sostegno sempre stato a nostra disposizione. Lo Spirito, Dio, ... ognuno lo chiama secondo la propria ideologia.. Ma soprattutto la sofferenza nasce nella mente, in una mente che giudica quello che osserva, respingendo quello che reputa.. sbagliato! è infatti il giudizio a creare sofferenza. "no, non deve essere così, così non mi piace. Risultato? soffro."

Ma coma abbiamo fatto a perderci in questo labirinto? e come trovare la via di casa?

Siamo nati per permettere allo Spirito di fare un esperienza umana attraverso la forma, ed in questa forma ci siamo completamente persi, identificandoci a tal punto con essa da essere convinti di essere un uomo, una donna, una madre, un figlio, un prete, un politico, un terapeuta, un criminale... (ad ognuno il suo ruolo) dimenticando di essere un universo intero.

Un universo che osserva se stesso nella forma. E' come se avessimo appoggiato gli occhi su un velo che divide due mondi. Quello dello Spirito senza forma e quello dello Spirito nella forma...
Siamo stati così attirati da questo mondo della forma da esserci spinti un po' oltre senza rendercene conto e siamo stati risucchiati nell'universo della forma, perdendoci in piccole tante forme diverse convincendoci di essere gli uni separati dagli altri, appunto perché ogni forma sembra apparentemente separata dall'altra dallo spazio. Ma quello spazio che separa le diverse forme.. fa anche parte dell'Universo senza forma. 

Ora risucchiati in questa dimensione, osserviamo le forme sotto forma di persone che interpretano diversi ruoli, il regno animale e vegetale, la terra, tutto ciò che ha una forma e che crea questa forma. Noi come Spiriti in un corpo umano ci stiamo identificando con il nostro ruolo o ruoli di vite precedenti che hanno dato spazio alla mente e all'ego di prendere completo potere su di noi.

Non vediamo più l'altro come parte di noi stessi, soprattutto se l'altro ci irrita o lo consideriamo involuto, fuori di testa, pericoloso o aggressivo.
Carnefice o vittima poco importa, chiunque stiamo osservando fa parte di noi e fa parte di questo gioco nato per permetterci di sperimentare, un gioco che però si è trasformato in sofferenza, giudizio e solitudine.

Come ho scritto nello scorso articolo di Luna Piena nel segno del Cancro: è ora di tornare a casa! 

Ma per tornare a casa dobbiamo prendere consapevolezza di chi siamo, o meglio di chi non siamo. 

Ogni energia planetaria e zodiacale è neutra, è la nostra reazione a determinare come essa si manifesterà nella nostra vita ed in questo mondo, pertanto andiamo a comprendere le energie coinvolte.

Il segno del Capricorno è il protagonista di questa Lunazione. Sono infatti ben 6 pianeti (su 10!) a vibrare in questo segno, senza considerare la Luna Nera, anche in Capricorno.

Gli altri quattro vibrano nel segno dello Scorpione (Giove e Marte), Pesci (Nettuno) e Ariete (Urano).
Urano, il pianeta della ribellione, vibra nella casa del Leone (del Sole) e forma una perfetta quadratura con i due luminari. Pertanto come minimo veniamo chiamati ad una rivoluzione. Una rivoluzione però interiore che ci aiuterà a gioire pienamente della vita, piuttosto che continuare a rifiutarla o giudicarla proiettandoci troppo in avanti o indietro nel passato! La vita dobbiamo godercela ora, in questo preciso istante!

Sarà nuovamente il segno dello scorpione ad ascendere ad Est al momento del novilunio, incoronando sia Marte che Plutone signori di questo oroscopo.

Pertanto questo nuovo viaggio dobbiamo affrontarlo con assoluta onestà (scorpione) e con tanto coraggio (Marte), se davvero vogliamo liberare la nostra Essenza nel profondo della nostra Anima (Nettuno in Pesci che vibra in casa quarta)

Questo super potente stellium nel segno del Grande Saggio, vibra in casa seconda.
La casa delle risorse, pertanto abbiamo la possibilità di scegliere di riconnetterci alla nostra più profonda risorsa. Ma come abbiamo detto viene richiesto un atto di coraggio e pertanto (visto le energie coinvolte) l'atto di coraggio che viene richiesto è legato all'abbandonare il controllo che esercitiamo su noi stessi, sulla vita e sugli altri.

E' in fatti questo controllo mentale che ci impedisce di sentire chi siamo veramente!

E' la convinzione che dobbiamo lottare e scalare la montagna in cerca dell'illuminazione, che ci impedisce di scoprire la Luce che già siamo dentro di noi!

E' questo continuo senso del dovere verso qualcosa e qualcuno che ci porta sempre più lontani dalla verità che siamo.

E' la sofferenza che tutto questo provoca a separarci dall'altro facendoci sentire soli ed abbandonati, oppure soddisfatti ma sempre con quella sensazione di.. "manca ancora qualcosa".

La verità è che non manca proprio nulla, ma l'unica cosa vera che siamo, la stiamo allontanando cercando di cambiare il mondo, di migliorare la nostra vita, e di convincere gli altri che qualcosa non va, che devono svegliarsi, reagire! fare qualcosa! In realtà siamo addormentati quanto loro!

Pensiamo di aver capito le regole del mondo, degli illuminati, delle entità, di tutti i complotti che stanno distruggendo la vita umana, e non ci rendiamo conto che siamo i più potenti auto-sabotatori della nostra verità interiore. Di un Essenza che non giudica, che non crea separazione, e che non sa neppure cosa sia la lotta. Di un Essenza che non si è dimenticata che sta sperimentando un esperienza nella forma, ma di un Anima che si è talmente separata dalla coscienza (inseguendo al mente) da aver deciso che la forma che sta sperimentando non va bene! Deve essere cambiata!

Bhe' mi direte, se non vi è rivoluzione esteriore, il mondo non cambierà mai! non vorrai mica dirmi che dobbiamo continuare a permettere queste ingiustizie, massacri, e stupri!!

No, non sto affatto dicendo questo! Sto solo dicendo che l'attenzione su cose che la mente giudica e reputa sbagliate ci portano lontano dalla verità che siamo! procurando inevitabilmente sofferenza, giudizio che a loro volta mantengono in vita la separazione.
E se pertanto tutti smettessimo di farci distrarre dai giochetti della nostra mente e volgessimo lo sguardo altrove, automaticamente le cose fuori cambieranno senza alcuno sforzo, senza guerre, senza lotte, senza giudizi, attacchi e contrattacchi! Difese o resistenze! Questo sto dicendo!

Dentro ognuno di noi vive un Guerriero Spirituale che noi stessi abbiamo dimenticato! Un guerriero che fa parte di un unico esercito chiamato Coscienza! Di una coscienza che è UNA! Se tutti dunque ci risvegliassimo dal sogno dell'illusione di questo film "horror, drammatico, tragico o commedia" che il nostro regista (mente) ci sta mostrando, potremmo renderci conto che in realtà stiamo sognando e che attraverso queste lotte, rabbia, giudizi.. non facciamo altro che mantenere in vita il mondo dell'illusione, continuando a perderci e a girovagare in cerca di qualcosa di indefinito.

Il segno del Capricorno e Saturno invitano sempre all'essenziale.

Dobbiamo liberarci da tutto il superfluo che ci impedisce di vedere quello che siamo veramente.
Dobbiamo lasciar cadere ogni foglia (pensiero e maschera) per ritornare all'essenza! Dobbiamo abbandonare ogni lotta e smettere di credere di essere il salvatore del mondo, quando non riusciamo neppure a salvare la nostra Anima dandola in pasto alla mente ogni giorno.
"Prima che il gallo canti, mi rinnegherai tre volte"

Dobbiamo rivolgerci altrove! Ma per farlo dobbiamo vincere la sfida più grande!
Il controllo della Mente, ovvero la resistenza!

La mente ovviamente resiste al risveglio, perché sa che perderà ogni potere e dovrà mettersi al servizio dello Spirito. Beh' dopo millenni in cui ha creato la realtà che stiamo sperimentando grazie ai pensieri e alle emozioni (mente) dei nostri antenati, di certo non vuole scendere dal piedistallo, ma vuole continuare a dirigere la nostra vita.

Infatti usa l'energia del Capricorno per mantenere il controllo, per convincerci che per ottenere qualcosa dobbiamo sudarcela, conquistarcela duramente!

Vuoi sapere invece come utilizza lo Spirito l'energia del Capricorno? Trasmettendo la sua Saggezza, senza nulla fare! semplicemente attraverso il suo .. Essere... nel qui ed ora! nel presente! nello Spirito!

La mente e l'ego hanno preso possesso di ogni cosa, della nostra Anima, dei segni zodiacali, della vita e del mondo, di tutto! convincendoci che siamo gli uni separati dagli altri, che dobbiamo raggiungere l'illuminazione per tornare da Dio o che dobbiamo in qualche modo cercare la redenzione per essere accolti nel regno dei cieli.
Quante bugie e storie ci ha raccontato in passato! Tante le abbiamo svelate, ma quante ancora ci stiamo raccontando?

Quanto siamo affezionati al nostro ruolo di vittima? Ogni volta che giustifichiamo la nostra situazione e reazioni perché in passato ci è successo questo o quello..

Ci raccontiamo la storia della nostra infanzia e delle nostre vite precedenti, mantenendo in vita un ruolo che non esiste più, un ruolo che ci mantiene nel ruolo di vittima o carnefice impedendoci di risvegliarci come coscienza.

 La mente racconta mille storie, lo Spirito non ha nessuna storia da raccontare perché non ha un passato e vive solo l'eterno presente. Ogni volta che racconti una storia, per quanto bella o brutta possa essere... sei nella mente, e ne stai scrivendo un'altra  

Lascia andare quelle storie, perché non sono affatto una risorsa! tutt'altro!

Vuoi sapere qual'é la più grande risorsa per la tua Anima?

Il risveglio di Coscienza! La consapevolezza di essere uno Spirito nella forma! Ma non a livello mentale! Quante infatti sono le anime che predicano bene questa saggezza da tempo, ma quanto poco sono in grado di manifestarla continuando a raccontare le loro storie e lavorando sulle vite passate!

La verità è che quando sei uno Spirito risvegliato ti renderai conto che non vi è alcuna storia che devi raccontare, perché tu non sei affatto quella storia. Quella è solo la storia della tua mente ed ego, che adora rimanere in quel ruolo per continuare a farti sognare.. un incubo o un miraggio, mantenendo in vita un passato che non esiste più. In questo modo ti impedisce di sentire la manifestazione dello Spirito in questo preciso istante!

Il  coraggio che ti viene richiesto pertanto è di osservare con assoluta onestà le storie che ti stai ancora raccontando, quanto ci credi e quanto ancora le stai mantenendo in vita impedendo alla tua Anima di riconoscersi come Spirito, come essenza parte di un unica coscienza.

Se ancora non conosci questo piccolo rituale... prendi l'abitudine di accendere una candelina ogni giorno e nell'assoluta presenza recita questa parole: IO SONO QUI

Risvegliati come Coscienza!

Chiedi al tuo Spirito di indicarti la vita!

Non disperdere energie in lotte che mantengono in vita un sogno! Risvegliati da quel sogno, e riscopri la realtà che sei!

Ma abbi pazienza, l'energia del Capricorno chiede pazienza (Saturno) per trasformare (Plutone) un vecchio ego (Sole) ci vuole tempo per liberarsi da vecchi schemi mentali (Mercurio), anche perché le resistenze al risveglio non mancheranno, l'importante è che tu faccia una scelta, una scelta consapevole! Devi decidere da che parte stare! Ed una volta che hai deciso con tutto te stesso.. e soprattutto una volta che avrai abbandonato ogni controllo sulla tua vita, su quella degli altri e sulla vita stessa, lo Spirito potrà intervenire, perché tu sarai pronto ad ascoltarlo. Tale è la forza della resa!

E ricorda che lo Spirito non parla attraverso le parole, neppure attraverso le parole di un libro che ha scritto qualcun'altro. Tutto quello che devi sapere in realtà già lo sai, e dunque non si tratta affatto di imparare, ma solo di ricordare. Pertanto un giorno potresti svegliarti e sapere qualcosa senza però sapere da dove quel sapere è arrivato!

Devi anche essere pronto ad abbandonare tutto quello che sai, se vuoi ascoltare la voce dello Spirito che non passa attraverso la conoscenza, ma piuttosto attraverso l'ignoranza! Lascia andare tutto quello che la tua mente ti ha portato ad imparare, perché la mente non ha la minima idea di chi si sei veramente, quello che vuole è venderti l'illusione di chi non sei per portarti solo all'Essenziale!

Ti lascio con queste sagge parole del Dalai Lama augurando una splendida vita in ogni singolo istante!



Buon Novilunio,

Claudia Sapienza

Se lo desideri puoi segurimi sulla mia pagina Facebook 








martedì 9 gennaio 2018

PLUTONE NEL TEMA NATALE: Guarire la ferita inconscia per riconquistare energia e passione





Vi capita mai di sentirvi privi di energia per tanto tempo?
Stanchi ed apatici senza percepire la forza vitale o senza avere nulla per cui provare passione?
Senza avere una chiara direzione e senza sapere per cosa siete nati?

Sono chiaramente diversi i motivi di questa stanchezza e altrettanti nel tema natale indicano la missione dell'anima, ma consideriamo un attimo Putone astrologicamente, fisicamente tanto lontano dal Sole da apparire gelido.. eppure nel contempo tanto potente nella nostra psiche!

Plutone governa il segno dello Scorpione ed è governatore della casa ottava. 
Elementi fondamentali che evocano intensità, onestà, morte intesa come rinascita e trasformazione, emozioni inconsce ed istinti profondi e viscerali, che fanno sentire l'essere umano vivo, pertanto in qualche modo parla del nostro potere, ma non personale, quanto più animico, del potere che ci è stato dato come dono dallo Spirito. 

Ma prima di tutto ci parla di emozioni legate a traumi passati che in qualche modo ci stimolano a riconquistare qualcosa che abbiamo perduto o addormentato lungo il percorso. Emozioni che talvolta possono fare paura, soprattutto se hanno lasciato un ricordo traumatico ed indelebile nell'anima.  Ovviamente trattandosi di Plutone questi ricordi possono essere stati soppressi dalla memoria, e nascosti giù nell'inconscio. 
In questo caso Plutone sarà il guardiano delle porte che separano la mente conscia da quella inconscia per aiutarci in qualche modo a far fronte a delle ferite che ci hanno in qualche modo traumatizzato, ma è bene che non lo sia per sempre.

Pertanto Plutone ci parla delle ferite che vanno guarite! A differenza di kirone, ci parla di ferite molto più traumatiche e più difficili da ricordare, e soprattutto più difficili da curare e trasformare. 

Stiamo parlando della più grande ferita dell'Anima, di una ferita repressa e dimenticata e legata molto probabilmente ad una ferita karmica.  
Una ferita che l'Anima si porta appresso da tante vite, una ferita che ha dovuto nascondere nel suo inconscio per poter in qualche modo sopravvivere e tornare a vivere, come? dipende da come noi utilizziamo la sua energia. 

Ma non solo! Plutone è sinonimo di passione! di vita vissuta intensamente, pertanto indica anche il nostro più grande potenziale. Ci mostra come poterci sentire vivi! come vivere la nostra passione! e senza passione .. sapete.. non ci si può sentire vivi veramente.

Plutone dunque è legato alle ferite inconsce e alla forza vitale.
Può donare tantissima energia, ma può anche utilizzare quell'energia per nascondersi. 

Dunque molto dipende da noi, perché la maggior parte dell'energia a nostra disposizione viene spesso utilizzata da Plutone per nascondere e proteggere questa grande ferita!

Come se dentro di noi ci fosse un anima che non vuole più correre rischi di rivivere lo stesso dolore, pertanto preferisce identificarsi nel ruolo di vittima o magari carnefice, rifiutando il suo potenziale ed impedendosi in entrambi i casi di poter ottenere quello che sta rincorrendo o cercando a livello conscio. 
Un anima impegnata a nascondere una ferita, non può utilizzare la stessa energia per vivere la vita intensamente.

Immaginiamo allora cosa potrebbe accadere quando e se utilizzassimo quell'energia per adempiere alla nostra missione...

Una domanda sorge spontanea: Come possiamo dunque liberarla e trasformarla?

Occorre innanzitutto entrare in contatto con il nostro inconscio e cercare di comprendere di cosa l'anima ha paura e in quale ruolo si identifica. Bisogna entrare nella ferita, guardarla, comprenderla accettarla e liberarla, in modo che quell'energia potente di Plutone non si occuperà piu di tenere nascosta una ferita, ma si offrirà all'Anima come grande potenziale costruttivo, e noi.. finalmente possiamo sentirci intensamente vivi! 

Saranno i transiti plantari a determinare il momento in cui saremo pronti ad affrontarla, e solo in quel momento saremo aperti a lasciarla fluire. 

Per comprendere Plutone di nascita occorre analizzare la casa ed il segno in cui si trova, quali aspetti forma ed analizzare anche il nodo lunare sud, per alcuni potrebbe essere un territorio molto delicato da visitare. 

Qualora ti sentissi pronto consiglierei sempre l'analisi approfondita da parte di un professionista che abbia tatto e delicatezza nel presentarti il tuo Plutone di nascita, ed ovviamente consiglio sempre l'analisi di tutto il tema natale, qualora fossi solo interessato all'analisi di Plutone, posso offrirti una mini-consulenza, ma dovrai essere completamente onesto con te stesso. 

Si tratta di curiosità o di interesse sincero? 

domenica 31 dicembre 2017

BUON 2018 A TUTTI I SEGNI




Cara Anima in cammino, sicuramente la tua mente desidera conoscere come sarà il futuro, cosa diranno le stelle per questo 2018 in arrivo.

Se saranno a te favorevoli o meno.
Se la tensione e fatica che percepisci cesserà.
Se arriverà il vero amore, o un nuovo lavoro.
Se la tanto desiderata leggerezza ti farà visita.

Ma purtroppo le stelle non possono rispondere a queste domande.
Le stelle infatti le domande le pongono, sta a noi rispondere attraverso una reazione! Siamo sempre noi a decidere come reagire ad un influsso planetario.
Per di più gli oroscopi si riferiscono solo al Segno Zodiacale (ovvero al Segno Solare) ma tu non sei solo il tuo segno zodiacale, a parte il fatto che non sei affatto il tuo tema natale, la tua Anima viene influenzata da almeno altri 8 Pianeti che transitavano attorno al Sole al momento della tua nascita, senza considerare la Luna, il nostro satellite che in Astrologia viene considerato Pianeta, un corpo celeste molto intimo e personale nella nostra carta del cielo, come poterla non considerare?

Ad ogni modo in questo articolo voglio fare un augurio ad ognuno di voi, senza accennare ai transiti  ma solo portando luce sulla spinta evolutiva che l'energia di questo segno vuole offrirvi, e questo vale ovviamente anche per l'Ascendente e la Luna nei segni citati, con leggere sfumature.
All'ascendente come primo atteggiamento verso la vita e riguardo a come ci presentiamo all'altro, la Luna è più in relazione alle emozioni ed al passato, ed il Sole alla nostra identità. Vi invito a leggere questo articolo per maggiori informazioni.

Tenete a mente che se desiderate una vera analisi approfondita e professionale dovreste richiedere innanzitutto la lettura del vostro tema natale di nascita. Comprendere la "vibrazione base" aiuta a comprendere meglio anche ogni transito planetario che ha l'unico scopo di aiutarci a liberare il nostro potenziale.
Ogni transito si può manifestare in tantissimi modi diversi, a mio avviso pertanto non è possibile fare una vera ed accurata previsione che diverrebbe solo controproducente per il vostro Sé, in quanto vi terrebbe ancorati al passato e proiettati nel futuro impedendovi di vivere il presente. Pertanto il mio invito è di vivere il momento con assoluta intensità e di non proiettarvi troppo in avanti o potreste perdere le risposte che vi vengono offerte ogni giorno sotto-forma di sensazioni ed intuito.

Non avete bisogno di proiettarvi nel futuro per voler migliorare il presente o addirittura il passato.

Non vi è in realtà nulla da raggiungere! Ed il passato è passato!

Noi tutti siamo già quello che stiamo cercando fuori! siamo già Luce! Siamo già Amore!
E' solo la nostra mente a convincerci di cercare altrove...

Ecco dunque il mio augurio per voi Anime!

ARIETE
Caro Ariete, ti auguro una vita piena di avventura. Possa tu vivere con coraggio ogni esperienza, e ritrovare in te stesso la forza di cui hai bisogno!
Se la paura dovesse assalirti, non chiederti da dove arriva e perché, concentrati sul presente! Se senti la spinta a buttarti.. buttati. Vieni spinto a lanciarti con coraggio, vieni spinto ad avventurarti in questa vita con entusiasmo, vieni spinto a riconquistare la spada del guerriero che sa osare. Se dovessi percepire rabbia, invita a salire, senza scaraventarla sull'altro! accoglila, potrebbe essere rabbia repressa che la tua anima non ha riconosciuto per molto tempo! Che possa il 2018 (e tutta la vita) portarti entusiasmo e voglia di vivere, possa tu sbocciare in tutto il tuo splendore, possa il fuoco alimentare il tuo Spirito. Non identificarti nelle parole che ti descrivono arrogante ed egoista, questi atteggiamenti sono solo possibili potenziali di un anima che in realtà ha paura e dunque manifesta il lato ombra del segno. Ma l'Ariete nella sua più alta manifestazione è coraggio, è un leader ed un Guerriero!Tieni alta la spada con fierezza, tu meriti di esistere! tu vali! ed anche tu puoi conquistare tutti i tuoi desideri!


TORO
Che la pace ti accompagni in ogni giornata della tua vita caro toro!
Possa tu vivere nel silenzio che alimenta la tua Anima, possa tu vivere circondato dalle persone che ami, dalla natura e dagli animali. Non temere di perdere nulla, perché non vi è nulla che si può realmente perdere, apparteniamo tutti al creato che nutre ogni creatura, anche la tua Anima, è solo la mente a separarci.
Semmai dovessi sentirti un po' agitato.. osserva le tue emozioni come osservi le nuvole che scorrono sullo sfondo del cielo, osservale senza rincorrerle. La pace la trovi nel respiro del presente, nel silenzio di chi sa ascoltare, nel piacere dei 5 sensi. Nel tatto, l'olfatto, il gusto, la vista e l'udito. Solo su questo ti devi concentrare. Tu sei la terra, tu sei madre natura, da lei puoi ricevere tutto il nutrimento di cui hai bisogno per riconnetterti con la fiamma divina che già sei!
Non identificarti nelle parole che ti descrivono come possessivo e materialista, questa è solo una possibile manifestazione del segno, che nasconde un anima impaurita ed insicura che forse teme di rivivere un antica perdita
Il mio augurio per te caro Toro, è che tu possa sentirti sicuro ovunque tu vada! ovunque tu sia! Possa tu riscoprire dentro di te la vera risorsa: la tua essenza. 

GEMELLI
Che la tua vita sia piena di novità e leggerezza, una leggerezza che potresti ora percepire più a portata di mano visto che Saturno potrebbe averti rallentato un po'.. ma sempre e solo a fin di bene! Mi auguro ti sia riuscito ad accogliere il suo invito.
Il respiro per te è molto importante! attraverso il respiro ti senti libero! libero di volare, libero di essere, libero di scegliere, libero ci svolazzare da un fiore all'altro, ma soprattutto ti permette di connetterti al presente! Non seguire troppo la mente che ti proietta in avanti in cerca di mille cose da fare. Connettiti con il qui ed ora, perch hai il dono della percezione e dell'intuito se eviti di voler comprendere le percezioni con la mente.  Presta pertanto sempre molta attenzione al tuo respiro, è il respiro che ti fa sentire vivo! e ricorda: non sono gli altri a doverti dare la libertà che cerchi, sei tu che la devi conquistare. Devi tu convincerti di essere libero, che ora puoi scegliere e che questa vita come dono ti ha dato la leggerezza e la voglia di giocosità di Peter Pan.
Non è vero che sei superficiale, semplicemente per te alcune cose non devono per forza venir approfondite. E per te è giusto così. e poi.. diciamolo. tutto è in continuo mutamento, anche le idee e le tue scoperte. Non identificarti nelle parole che ti descrivono superficiale ed incostante, questo è solo un potenziale che nasconde in realtà un anima insicura che forse non sa ancora bene cosa vuole o ha paura di scegliere per via di esperienze antiche vissute.
Il mio augurio per te caro Gemelli, è che tu possa sempre sentirti libero come una farfalla, spensierato come un bambino, e gioioso come un Anima libera.

CANCRO
L'Amore ti accompagna e vuol far parte della tua vita. Ti viene però richiesto di avere il coraggio di essere un po' vulnerabile ogni tanto! Non necessariamente devi continuare a proteggerti dietro quella corazza! Anche tu meriti amore, permettiti di riceverlo oltre che a darlo! sappiamo che lo sai dare molto bene!
Non dare retta a quelle previsioni che ti dicono che avrai Saturno contro. Saturno non è mai contro, è sempre a favore! Sicuramente sei pronto per il passo successivo, sei pronto a lasciare andare alcune cose e per portarne a maturazione altre. Anima nata sotto questo influsso stellare, sei pronta per ricevere l'amore che desideri, ma per poterlo ottenere dovete aprire il tuo cuore e nulla temere. Avere il coraggio di essere vulnerabile è segno di maturazione e saggezza. Se aprirai il tuo cuore scoprirai che l'amore che stai cercando è sempre stato lì con te! Non opporre alcuna resistenza a ricevere amore. Le resistenze che senti fanno parte di un lontano vissuto, ma sei pronta a lasciarle andare ad aprirti all'amore. Voi nati sotto questo segno siete nati per nutrire! che sia vostro figlio, che sia l'intera umanità poco conta, quel che conta è che avete qualcosa da dare, ed è tutto l'amore che avete nel cuore, potreste trasmetterlo in qualsiasi modo. Devi solo stare attento a non nasconderti dietro la maschera del salvatore per evitare di affrontare le tue ferite. Non identificarti nelle parole che ti descrivono permaloso e piagnucoloso, in realtà questo atteggiamento nasconde la paura di essere vulnerabile, forse perché in un lontano passato provare amore e sentimento si è rivelato assai doloroso.
Il mio augurio per te caro Cancro è che ogni tuo desiderio si possa avverare, che tu viva nella piena consapevolezza di essere Amore!

LEONE
Libera espressione e voglia di creatività sembrano accompagnarvi da sempre, ci sono momenti in cui però è stato difficile ottenere quel riconoscimento di cui a volte avete tanto bisogno.
E' normale desiderare applausi e riconoscimenti, in fin dei conti voi avete qualcosa da dare e da mostrare. La vostra Anima desidera riconquistare una dignità persa un tempo, e desidera dimostrare a se stessa tutto il suo valore! venite infatti spinti ad essere molto generosi, attenti però a non esserlo troppo in cerca di amore e riconoscimento. Solo una cosa dovete difendere, solo per una cosa dovete lottare: ed è la vostra dignità, il vostro valore che va al di là di ogni cosa.
Non temete mai la critica, osserva se la tua mente vuole farti sentire respinto e non approvato, osserva se stai entrando in auto-commiserazione o stai per diventare permaloso. Se pensi che qualcuno non ti da valore, in realtà sei tu a non darlo a te stesso. Se pertanto mostri la tua creatività davanti ad un pubblico che non apprezza, non sei tu sbagliato, ma semplicemente non ti sei esibito davanti al pubblico adatto, oppure quel pubblico ti sta mostrando cosa tu pensi di te stesso. C'e' solo una persona che merita il tuo applauso, inchino e riconoscimento. e quella persona sei tu!
Non identificarti nelle parole che ti descrivono egocentrico e mitomane, questa descrizione nasconde un anima che forse sotto sotto ha paura di essere vista e riconosciuta, pertanto non sa ancora bene canalizzare l'energia evolutiva.
Il mio augurio per te caro Leone, è che tu possa vivere ed esprimere con fierezza la tua creatività e la tua essenza!

VERGINE
Auto-stima, riconoscimento e valore. Questo devi riconquistare soprattutto tu Vergine! Vali, e non devi dimostrare quanto vali, sacrificandoti in continuazione oppure rimanendo per sempre nel ruolo di vittima in cerca di attenzione o riconoscimento altrui. Lascia cadere le barriere dietro le quali ti nascondi, sei pronta a maturare e a lasciar andare. Hai una missione ed è quella di essere utile a qualcuno. Chi meglio della Vergine sa offrire i suoi servizi a nome del Creatore? Devi solo convincerti del vostro valore! sei pronta per riconquistare una fiducia forse persa nel tempo, magari potresti sentirti un po' confusa sul cammino da prendere. Abbi fiducia, lasciati trasportare e condurre dall'universo, segui il flusso divino. Se qualcosa non ti è chiaro ora, chissà fore la tua mente deve lasciar andare la presa ed il controllo per poter accogliere qualcosa di nuovo che si presenterà sul cammino non appena sarai in grado di accogliere, non appena ti convincerai del tuo valore. Abbi fiducia in te stessa e nella tua missione. Non sei né meglio né peggio di nessun altro! Non ascoltare troppo la tua mente, ma osserva di cosa ti vuole convincere, non seguirla, soprattutto quando non smette mai di parlare! ignorata, ma senza giudizio! Non identificarti nelle parole che ti descrivono pignola e paranoica, dietro queste parole si nasconde un anima che forse non sa ancora bene come agire nel mondo ed ha bisogno di un po' di tempo per incarnarsi e sentirsi al sicuro, per questo nasce la pignoleria "non devo perdermi nessun dettaglio", ma perché l'anima è insicura.
Il mio augurio per te cara Vergine, è che tu riesca a trovare dentro di te la fiducia che cerchi e riscoprire tutto il valore della tua Anima. Senza di te questo mondo sarebbe davvero un caos!

BILANCIA
Armonia e pace interiore, imparare a scegliere e convincervi di poterlo fare in assoluta libertà è quello che più conta per te cara Bilancia! L'Universo ti ha fatto dono della diplomazia, sai valutare talmente bene ogni cosa, persona e situazione da essere altamente diplomatica ed in grado di portar pace dove c'e' discordia. La rabbia infatti non ti piace affatto, per te è molto importante mantenere un equilibrio in ogni cosa ed ad ogni costo! Attenzione pero', la pace ad ogni costo non è vera armonia. La pace interiore devi trovarla dentro di te, ma non consiste affatto in un percorso esteriore, quanto più interiore. Come ti senti quando ammirate un tramonto? e da dove arriva la pace che senti?
Osserva quando la tua mente tende a farti sentire sotto giudizio, perché potresti tradire te stessa solo per compiacere l'altro.
Il segno della Bilancia era stato dato per favorito per la presenza di Giove nel segno, ma come ti sei realmente sentita lo sai solo tu. In effetti Giove espande quello che trova e qualsiasi sensazione che puoi aver percepito (che sia positiva o meno) ti è stata mostrata affinché tu possa riconoscerla e portarla alla luce.
Circondati pertanto di armonia, ma ricordate sempre di non soffocare le tue emozioni e di non tenerle sotto controllo ad ogni costo, se è la pace interiore che vuoi conquistare. Lascia fluire ogni emozione senza afferrarla, incontrala!, senza volerla comprendere senza doverla per forza analizzare. Non identificarti nelle parole che ti descrivono l'eterna indecisa, forse in un lontano passato una decisione ti è costata cara, e devi ancora convincerti che sei libera di scegliere.
Il mio augurio per te cara Bilancia è che tu possa vivere la pace che tanto desideri, che tu sappia scegliere in piena libertà cosa desideri dalla vita e che tu riesca a comunicarlo senza timore di venir rifiutata per le tue scelte.

SCORPIONE
Intensità è la parola d'ordine per i nati sotto questo segno che viene dato per favorito ancora fino a novembre per la presenza di Giove nel segno.
Ma come per ogni segno, questo vale anche per te: Giove espande quello che trova sul proprio cammino, pertanto se dentro di te vive il tormento è sul tormento che vorrà espandere la sua energia, ma di certo non per punirti, piuttosto per mostrarti qualcosa, per darti la possibilità di liberarti da quel tormento che nell'inconscio dell'Anima influenza ogni tua eccessiva reazione emotiva, sarebbe bello comprendere da dover arriva no? Se invece troverà gioia e passione, quello espanderà! e tu ti sentirai ancora più vivo! In ogni caso l'emozione intensa per te è vita! Accogli pertanto il suo passaggio con estrema fiducia e con gioia, perché questa in realtà è l'emozione che Giove vuole offrirvi. Non identificarti nelle parole che ti descrivono vendicativo, dietro si nasconde un anima ferita che forse si è fidata fin troppo in passato, il mio consiglio è di usare l'alta vibrazione del segno. L'ascolto profondo ed intenso.
Quello su cui devi sempre concentrarti è sul tuo desiderio di vivere la vita in modo intenso e qualora dovessi ritrovarti in situazioni che non ti appagano, semplicemente devi trovare il coraggio di dirlo a parole ed in assoluta onestà, piuttosto che esprimerlo con emozioni fuori controllo. Accendi un fuoco all'aperto, fatti accarezzare dal vento e circondare dalla misticità, ascolta la vita che si manifesta in tutta la sua potenza. Pertanto il mio augurio per te caro Scorpione è che tu possa vivere la vita nel modo più intenso possibile, che tu non abbia mai timore di vivere i tabu, e che tu possa trovare il modo di comunicare le tue intense emozioni con coraggio, nonché il coraggio di affrontare un viaggio negli abissi della tua Anima per liberare il grande potenziale e la tua Luce interiore.

SAGITTARIO
Magari hai percepito il passaggio di Saturno nel tuo segno come un freno, come se ti avesse rallentato un po', proprio a te che solitamente desideri correre, muoverti, viaggiare ed esplorare senza sosta. Ma Saturno è il grande saggio e sicuramente aveva qualcosa da mostrarti. Magari semplicemente voleva offrirti la possibilità di mettere radici dentro di te, prima di cercarle altrove. Magari ti invitava a concretizzare progetti ed idee, prima di partire per nuove mete. Qualsiasi sia stato il suo invito non è dato saperlo se non viene analizzato tutto il tema natale, ma spero tu abbia accolto il suo invito a maturare e a lasciare andare.
Non stancarti mai di voler conoscere e sperimentare nuove avventure, punta sempre in alto come tu sai fare, ma non a casaccio, non ora che Saturno transita nel tuo segno. Ma vi è una direzione sulla quale devi puntare in particolare, e non è affatto fuori, ma dentro di te! Devi riconquistare la conoscenza che già hai, senza farti distrarre troppo dalla mente che ti porta a proiettarti troppo in avanti e nel futuro. Ascoltati, soprattutto ora dopo il passaggio di Saturno. Connettiti con la tua Anima attraverso il respiro. Osserva con attenzione, forse ti sta mostrando un punto ben preciso sul quale puntare la tua freccia. Non identificarti nelle parole che ti descrivono come colui che ha la verità in mano e deve convincere tutti, questa è solo una possibile manifestazione ombra, in realtà devi convincere solo te stesso.
Difendi sempre la tua libertà, ma conquistala soprattutto dentro di te!
A te caro Sagittario auguro pertanto libertà e nuove scoperte interiori, augurandoti di trovare quello che cerchi senza per forza girovagare senza meta, quello che più stai cercando, in realtà, è sempre stato dentro di te, e viene con te ovunque tu vada! a volte però non riesci a percepirlo perché troppo proiettato all'esterno.

CAPRICORNO
Non temere! Non temere dell'entrata di Saturno nel tuo segno! Sta portando a maturazione qualcosa, e se tu abbandonerai ogni resistenza e controllo .. scoprirai cosa! Ci saranno cose che dovrai essere pronto a lasciare andare, per poter ripartire con più leggerezza, consapevolezza e saggezza. Saturno è il tuo pianeta, pertanto ti è amico, e tu sei in grado di comprenderlo ed accettarlo più degli altri segni.
 Il cambiamento da lungo atteso potrebbe consistere nell'abbandonare ogni controllo e paura per poterti poco alla volta aprire la mondo, alle tue emozioni, e convincerti di non essere più solo! Non sei mai stato solo infatti, anche se la tua infanzia non deve essere stata facile o accogliente. Beh'.. se non altro ti sei rinforzato! Ora però puoi lasciare andare il passato ed aprirti alla mente. Alla saggezza che sei, in modo da poi condividerla con l'altro con amore.
Lascialo andare quel controllo caro Capricorno, sei libero anche tu di poter volare e di poter lasciare andare vecchi schemi per poter liberare le tue emozioni. Hai dovuto faticare a lungo nella tua vita, e questo ti ha reso più forte, ma anche tu puoi lasciarti andare e lasciarti accogliere dalla vita cosi come sei. Non vi è nulla che devi dimostrare a nessuno, neppure a te stesso. Il cambiamento che desideri è a portata di mano, in realtà lo è sempre stato.
A te caro Capricorno auguro di cuore di poter raggiungere la vetta che desideri e di poter comprendere la tua vita e le tue sofferenze da un punto di vista più ampio. Possa tu far tesoro delle sofferenze e fatica perché esse ti hanno portato ad intraprendere un cammino prezioso, e sei hai scelto di scalare quella montagna in cerca di chiarezza, una volta raggiunta la cima (dopo il meritato riposo) potrai scendere e mostrarti in tutto il tuo splendore, oltre che a trasmettere la saggezza acquisita. Amati per quello che sei, per come sei! Se non hai ricevuto l'amore di cui avevi bisogno, non è affatto perché non lo meriti, ma perché le persone dalle quali sei stato circondato, non erano in grado di trasmetterti qualcosa che forse neppure loro avevano. Non identificarti nelle parole che ti descrivono freddo, materialista e calcolatore, dietro a questa maschera si nasconde un anima fragile che per sopravvivere ha dovuto costruire una corazza, con il tempo imparerai a lasciarla andare per condividere e mostrare tutta la tua saggezza.

ACQUARIO
Quante lotte per farsi amare ed accettare per quello che sei! Quanti compromessi accettati a caro prezzo! Per te Acquario la sfida consiste nell'essere te stesso fino in fondo, a costo di rimanere solo. Quando avrai difeso e liberato la tua unicità, arriveranno le persone giuste con cui condividere le tue idee e progetti.
E' in questo che il cosmo ti sostiene giorno per giorno e non solo nel 2018. Difendi la tua originalità e mostra quali sono i tuoi veri pensieri, perché se cerchi di nascondere la tua vera essenza, potresti rischiare di rinnegare le tue stesse emozioni, dissociandoti e concentrando le energie nella mente.
Espandi il desiderio di Unicità e di libera scelta senza lottare contro nessuna autorità, ma a favore della tua autorità interiore.
A te caro Acquario auguro di tutto cuore di riuscire a trovare dentro di te l'accettazione profonda, senza cercarla dall'altro.
Vivi la tua essenza, le tue emozioni ed i tuoi pensieri in assoluta libertà senza curarti di nessun giudizio. Nel tuo cammino di riconquista, per forza dovrai accettare che non tutti possono apprezzarti, ed avrai probabilmente qualche "nemico", il cui scopo spirituale è solo quello di provocarti a difendere la tua originalità. Tu sei il rivoluzionario, tu hai qualcosa di nuovo da portare in questo mondo e non tutti sono pronti ad accogliere le novità. Ma non devi affatto convincere nessuno al di fuori di te stesso! e non devi fare il minimo paragone tra te e l'altro, o rischi di cadere nel tranello dell'ego sentendoti sempre un passo in avanti o migliore per le tue idee innovative. Non identificarti nelle parole che ti descrivono come rivoluzionario (anche se so che questa descrizione ti piace), ma osserva... se quella rivoluzione cerca di attirare attenzione o se sai veramente chi sei senza doverlo dimostrare. Vivi le emozioni con coraggio, senza da esse farti travolgere, ma vivile, perché solo così potrai scoprire chi sei veramente e soprattutto chi non desideri essere. Quando poi le avrai trovate dentro di te, potrai anche dis-identificarti e cercare la tua vera essenza che va addirittura al di là di ogni opinione, scelta e personalità. E lì scoprirai di non essere mai stato solo.

PESCI
Ti sentite ancora confusa anima nata sotto l'influsso del segno dei pesci?? allora Nettuno sta facendo bene il suo lavoro, soprattutto per i nati tra la seconda e la terza decade. Ci sono momenti in cui la confusione va accolta con fiducia, forse un vecchio ego deve venir dissolto per lasciare spazio al nuovo. Voi siete degli artisti, siete delle persone molto sensibili ed empatiche. E' come se la tua anima fosse in risonanza con la collettività umana. Liberati da ogni possibile senso di colpa e sappi di essere Amore. Hai infatti la qualità di esprimere la compassione divina e di poter vederla riflessa negli occhi di chi ti circonda.
Non temere se sei confuso, quello che più conta e che tu sia certo di essere amore ed una creazione divina. Circondati di creatività, tuffati anche in questo mondo! Offri i tuoi doni, preparati al grande cambiamento che già sta avvenendo dentro di te. Lasciati fluire nella vita come se fossi una foglia che segue il corso dell'acqua del fiume.
Non lasciarti troppo trasportare dalle emozioni, perché fanno parte della Mente, e tu non sei la mente, lo sai molto bene. Tu sei vibrazione, tu sei essenza pura, tu sei amore come chiunque altro in questo mondo, ma tu hai il dono di percepirlo senza confini, ma devi portare questa tua essenza in questo mondo che ti attende ed ha bisogno di te, ma attento.. non devi diventare un martire che sacrifica la sua vita per l'altro, quella sarebbe solo una manifestazione negativa del segno in cerca di redenzione.
Non identificarti nelle parole che ti descrivono sensibile e con la testa per aria. ci vuole tempo e coraggio a lasciare andare un vecchio ego e vecchie credenze per lasciarsi fluire nella vita senza controllo, soprattutto se l'anima è stata molto ferita.
A te caro Pesci auguro una vita colma di soddisfazioni, ti auguro di poterti tuffare nella vita con gioia e di sperimentare da vicino l'amore che tanto sogni, non quello utopico ed immaginario, ma quello vero, l'amore di Dio, dello Spirito, della Creazione, che puoi trovare dentro di te, scoprendo (quando lo troverai) che è sempre stato li.

un ultimo consiglio a tutti.. non cercate troppe risposte dal futuro per comprendere il passato, o perdete di vista il presente, impedendovi di vivere intensamente.


Auguro a tutti una vita meravigliosa!


Se lo desideri puoi seguirmi in Facebook 



SUPERLUNA PIENA IN CANCRO: Torna a casa, l'Amore ti aspetta!


Il dono della SuperLuna: L'Amore Universale

Una Superluna che splende Piena nel suo segno, nel segno dell'Amore? wow!

Nella casa di Ade? ... Bhé alcuni potremmo non pronunciare più quelle tre lettere se conoscono bene questo territorio del Dio degli inferi, altri potrebbero invece tuffarsi con gioia o masochismo nel regno di Plutone. Tutto dipende da come noi reagiamo alla vita e dalle esperienze vissute che ci tengono ancora ancorati al passato. Questa è una casa assai intensa e trasformativa, dove possiamo morire per rinascere a nuova vita, a meno che non ci facciamo risucchiare nelle ferite dell'anima. Pertanto se desideri rinascere e sentirti vivo e meritevole di amore, ti invito a tuffarti in questo articolo.

Ma andiamo ad approfondire il cielo di questo secondo giorno del 2018.

Sarà la Luna più brillante dell'anno, in quanto si troverà a transitare molto più vicino del solito alla Terra che ci ospita, pertanto un occhio esperto potrebbe percepire una lieve differenza nella sua grandezza. Ma non aspettatevi una Luna gigante, tante immagini che girano in rete sono state ovviamente ritoccate.

La Luna splenderà Piena ...in piena notte, alle 3:23 am del 2 Gennaio

Sarà il segno dello Scorpione ad ascendere ad est alle nostre latitudini, incoronando Plutone (ma anche Marte) signori di questo oroscopo.
Plutone è congiunto al Sole che illumina questa splendida Superluna.... Mentre Marte è congiunto a Giove in trigono a questa Luna, quante magnifiche interazioni... una vera danza planetaria..

Intensità, coraggio ed onestà (come minimo) vengono richieste per poter approfittare pienamente di queste energie. Marte, come primo governatore dello Scorpione, sta per sorgere insieme a Giove, entrambi formano un quasi perfetto trigono con la Luna a 11°che a sua volta forma un trigono perfetto con Nettuno che splende dalla casa della Luna.
E per di più il 2 Gennaio, è l'ottava notte Santa dedicata al segno dello Scorpione.

Un Plenilunio pertanto intenso che potrebbe manifestare diverse energie, quali?
Dipende dalle nostre reazioni. Non di certo dalla Luna.

Osserviamo il cielo da più vicino..

Il Sole che illumina questa splendida Luna vibra nell'energia del Capricorno, e viene sostenuto da ben altri tre Pianeti in congiunzione nel segno del vecchio saggio, tra cui Plutone , Saturno e Venere, ma anche Lilith che sceglie di partecipare a questo intenso evento. Particolare attenzione dunque viene posta sui rapporti e sui valori personali, e soprattutto sul lato ombra che si nasconde dietro ogni rapporto.

Lilith rappresenta la parte oscura di ognuno di noi, il lato ombra della Luna, l'altra faccia della medaglia, quella che a volte pure noi facciamo fatica ad abbracciare. Nella mitologia Lilith rappresenta la prima moglie di Adamo, cacciata dall'Eden perché non disposta a sottomettersi al volere dell'uomo. Allo stesso modo all'interno della nostra psiche rappresenta quella parte di noi che percepiamo come respinta dagli altri, ma che in realtà siamo noi stessi a respingere per via di credenze ed esperienze vissute.

Questo lato ombra, viene ora sia illuminato dal Sole poco distante e dalla Luna in opposizione.
Vi è una parte di noi che abbiamo respinto per troppo tempo, una parte che se tenuta oscura non potrà mostrare il nostro immenso potenziale! Pertanto dobbiamo ristabilire un rapporto (Venere) con la parte che respingiamo (Lilith), per poterla trasformare (Plutone) in profondità, ma per farlo ci viene richiesto uno sforzo che solitamente non amiamo accettare (Saturno).

Ogni energia planetaria può venir interpretata in tanti modo diversi. In realtà non ve ne è uno più giusto dell'altro.
Le energie planetarie sono neutre fino a che noi non scegliamo come reagire alla loro vibrazione.

Tanto dipende davvero dalle nostre reazioni, e questo vale anche per i transiti individuali che ci accompagnano nella nostra vita.

Solo per fare un esempio: Saturno ostacola solo un anima che oppone resistenza! 

Vorrei come sempre interpretare le vibrazioni celesti su due livelli. Quello più legato all'aspetto umano della nostra esistenza e dunque legato all'ego e alla mente, e quello più legato alla nostra vera Essenza, ovvero a noi come Spirito.

Il Sole è sempre il Re del sistema solare, tutti i pianeti gli ruotano intorno pertanto partiamo da lui, è infatti grazie a lui che la Luna può splendere nei cieli notturni!

Cominciamo a comprendere il segno del Capricorno.
Il Capricorno ci parla di integrità, di impegno, tradizionalismo, sforzo, controllo, indipendenza, ma anche di efficienza, eccellenza e soprattutto saggezza.

La mente usa l'energia del Capricorno per mantenere un controllo, per convincerci che la vita è dura e che la felicità viene conquistata con duro sforzo. Ci sussurra anche che l'indipendenza dall'altro è fondamentale, e ci vuole convincere che possiamo farcela anche da soli! ed in quella forza continuiamo però a sentirci soli, abituandoci a tal punto da non renderci più conto che forse ci manca qualcosa..
Essendo la Luna coinvolta, oserei dire che il tipo di controllo esercitato è emotivo, un controllo mentale che l'essere umano tende ad esercitare su se stesso e sull'altro, illudendoci magari che solo riuscendo a stare da soli, riusciremo a vivere in relazione, quando invece è molto più difficile vivere in relazione che da soli! In quanto l'altro ci mostra proprio quei lati ombra di noi stessi che non riusciamo a vedere e soprattutto accettare.
Trovandosi la Luna (tra l'altro nel suo segno, e pertanto molto forte) in casa ottava, i rapporti di dipendenza potrebbero venir maggiormente sollecitati e mostrati.

Lo Spirito invece utilizza l'energia del Capricorno per condividere la sua innata Saggezza, una saggezza che forse ha dovuto riconquistare duramente si, proprio perché nel cammino di ascesa ha dovuto rendersi conto che solo lasciando andare completamente il controllo e lasciandosi fluire, può riscoprire la sua vera Essenza, soprattutto osservando come e quanto riesce a relazionarsi con l'altro, che in fin dei conti è parte della stessa identica Essenza.

La saggezza dello Spirito pertanto sa che se ci sentiamo rifiutati dall'altro in realtà siamo succubi di una mente che sta convincendo l'anima a rifiutare se stessa, a rifiutare di conseguenza l'amore.

Presentiamo ora l'energia del Cancro, che viene attivata dalla SuperLuna.

Il Cancro ci parla di vulnerabilità, amore, nutrimento. E' l'archetipo della Grande Madre e della guaritrice. La mente usa l'energia del Cancro per nascondersi dietro la maschera della guaritrice per fuggire dalla sua vulnerabilità, offrendo continuamente amore e nutrimento, anche a chi non lo merita, lo Spirito invece riconosce di essere Amore e parte dell'energia della Grande Madre, non fugge, si permette di essere vulnerabile ed apre il suo cuore al mondo ed alle persone.

Come abbiamo vissuto l'amore e le relazioni dunque? ci sentiamo liberi di essere vulnerabili o abbiamo dovuto controllare le nostre emozioni di dolore perché lasciati soli.. abbiamo dovuto cavarcela da soli?

Ognuno di noi ha una o più storie alle spalle, alcune sono davvero tragiche, ma anche la meno tragica ci ha in qualche modo portato ad erigere una barriera e a delimitare la nostra zona comfort, portandoci ad identificarci con uno o più ruoli.
Quando siamo soli, questa zona comfort non possiamo osservarla, non siamo in grado di vedere quali sono le nostre credenze, perché siamo come ipnotizzati da una mente che ci mostra la vita come vuole lei. Siamo in qualche modo sotto l'influsso di un incantesimo e rispondiamo come burattini ai suoi comandi. Uno dei più comuni "ti ricordi quella volta che sei stato rifiutato? ecco! gli altri ti rifiutano, ricordatelo, non aprirti troppo", e così evitiamo di entrare veramente in relazione con qualcuno, respingendo l'Amore a priori.

Quando invece accettiamo di entrare veramente in relazione con qualcuno abbiamo la possibilità di osservare le nostre convinzioni e le nostre credenze, ancora ancorate ad un lontano o recente passato. L'altro ci mostra cose che da soli non riusciremmo a vedere. E se ci impegnassimo (Capricorno e Saturno) ad osservare con distacco le nostre reazioni, potremmo davvero imparare molto su noi stessi, su quello che abbiamo creduto di essere e su quello che ancora crediamo!

La SuperLuna, oltre che ad essere opposta dal Sole, è opposta da Saturno, Venere, Plutone e Luna Nera. Dunque la tensione che desidera offrirci, è tanta. Ma se accettiamo la sfida che ci lancia questo cielo, il dono che riceviamo è di gran lunga più grande, il dono per noi è l'Amore Universale.

Saturno ci sfida ad osservare come viviamo l'amore. Verso noi stessi e verso l'altro.
Quanto siamo disposti ad aprirci e soprattutto quanto crediamo di meritare l'amore che cerchiamo.
Plutone ci mostra le ferite inconsce legate ai rapporti interpersonali, ferite che vorremmo evitare di vedere, perché spesso troppo dolorose, Venere vuole mostrarci se siamo fedeli ai nostri valori, o se compiacciamo l'altro in cerca di amore. Il Sole, beh'.. il Sole, che rappresenta il nostro ego e la nostra personalità, vuole mostrarci se siamo davvero indipendenti come desideriamo o se ci nascondiamo dietro la maschera della solitudine. Questo per quanto riguarda la mente, ma un Sole al servizio dello Spirito vuole mostrarci che la nostra più grande risorsa è la nostra innata saggezza.

Tutto allora dipenderà da come noi rispondiamo e reagiamo alle vibrazioni di questo Sole, di conseguenza tutto il sistema solare si intonerà alla stessa frequenza.

Desidero mettere luce sulla più alta frequenza perché ho massima stima e fiducia in ognuno di voi, me compresa! So che siamo molto di più di quello che abbiamo sempre immaginato. Lo so perché ho avuto il grande dono di poterlo sperimentare, seppure per un breve periodo.

Se solo ognuno di noi riuscisse a smascherare l'ego e le bugie che continua a raccontarci da chissà quante vite, ci potremmo rendere conto che non dobbiamo dimostrare nulla a nessuno, e che in ogni rapporto personale possiamo essere liberi ed indipendenti, aperti e comunicativi, anche se passiamo periodi da "soli", in realtà percepiremmo tutt'altro al di fuori della solitudine. E non percepiremmo più neppure quella solitudine interiore seppure siamo circondati dalla gente, infatti quella solitudine interiore ci parla della disconnessione con Dio, con chi siamo veramente. Ci mostra che ci stiamo ancora nascondendo, da soli, nella nostra zona comfort, la nostra mente.

Riusciremmo inoltre a vedere che l'amore non è qualcosa che ci è dovuto o ci è stato negato e che la felicità non è affatto qualcosa che dobbiamo conquistare, in quanto noi siamo già Amore e come essenza sappiamo che in questa vita terrena.. tutto va e tutto viene. Ci saranno momenti di gioia, altri di tristezza, ma se ci connettiamo alla coscienza ed allo Spazio che siamo, in quello spazio immenso riusciremo a contenere qualsiasi cosa, sostenuti dal Grande Spirito. Le nostre emozioni represse in primis!

Ed è infatti questo il passaggio vitale da compiere. Osservare con assoluta onestà (Scorpione) quali sono le nostre emozioni in relazione all'amore e all'altro. Cosa l'altro ci sta mostrando, e se continuiamo a cadere nel gioco della giustificazione e del giudizio, cercando di attirare attenzione su di noi con la speranza che qualcuno ci dia ragione e ci veda.

Ogni volta che agiamo in questo modo, siamo in balia dell'ego! Quanto siamo pronti ad accettarlo senza più difenderci e giustificarci?

Spazio, abbiamo bisogno di spazio! Dobbiamo abbattere ogni barriera che ci isola dall'altro e ci mostra un film che in realtà non ci piace affatto, ma è l'unico che abbiamo sempre scelto di vedere.

Espansione - Dissoluzione - Spazio - Essenza.. 

Nettuno che forma un perfetto trigono con la Luna, splende in casa quarta, nella dimora dell'Anima (per chi non lo sapesse casa della Luna)

Abbiate dunque il coraggio di dare spazio ad ogni emozione repressa in casa ottava, grazie all'opposizione di Plutone e Saturno che stimolano la Luna ad osservare le dinamiche mentali legate all'amore in generale. Qualora doveste percepire ansia, (la Luna Piena in Cancro è sempre molto emotiva) approfittate dell'influsso di Nettuno per creare, ma non per fuggire.

Spazio, dissoluzione, se solo avessimo il coraggio (Marte) di intraprendere questo viaggio iniziato con la Luna Nuova in Sagittario con assoluta onestà (Scorpione) e fiducia (Giove) potremmo liberarci (Saturno) di convinzioni che ci impediscono di smascherare la nostra mente, che a sua volta ci impedisce di scoprire chi siamo veramente e di poter sentire l'amore vero, non quello che si basa su una dipendenza.

Quando si parla di dipendenza affettiva, pensiamo sempre all'amore, a quel bisogno di attenzioni da parte dell'altro, ma ignoriamo che siamo completamente dipendenti dal dolore legato all'amore.
Un anima che pertanto si è sentita rifiutata, se ancora si identifica con il passato, continua a rimanere dipendente da quel dolore di rifiuto e a sua insaputa continuerà ad attirarlo nella sua vita. Se dovesse essere vicino a ricevere il vero amore, inconsciamente innescherebbe un meccanismo di difesa che andrebbe a distruggere l'amore che sta ricevendo, il dono della sua stessa Essenza.

Siamo infatti noi e solo noi a creare la vita che viviamo, soprattutto in relazione all'altro e all'amore che continuiamo a cercare fuori! Siamo noi a respingere l'amore!

Questo Plenilunio ci invita ad essere onesti con noi stessi fino in fondo, e ad osservare le nostre dinamiche mentali, le nostre convinzioni legate all'amore, come pure le nostre speranze ed obiettivi, che ci portano sempre e solo fuori!

Se riuscissimo ad avere il coraggio di far fluire tutto ciò che vibra in profondità, dolore, dipendenze affettive e di ogni tipo, ma anche indipendenze viste come forza ma che lasciano un senso di vuoto... se riuscissimo ad osservare cosa l'altro suscita in noi ma soprattutto come noi reagiamo, avremmo la possibilità di liberare l'Anima da tante energie che ci impediscono di riscoprire la più alta manifestazione del segno del Capricorno! L'energia della Saggezza e della Coscienza che già siamo! 

Le emozioni stimolate da questa Superluna non verranno più utilizzate dalla mente per mantenere in vita un illusione, ma apriranno l'anima al mondo, che in assoluta sicurezza avrà il coraggio di mostrare tutta la sua vulnerabilità incurante della reazione altrui.

Le emozioni represse si innalzeranno come fumo, lo Spazio che concediamo grazie a Nettuno, darà loro la possibilità di dissolversi, in caso contrario, se continuiamo a mantenere un controllo emotivo, potremmo continuare a tossire a vita, impedendoci di vedere la bellezza che ci circonda, perché troppo accecati dal fumo della nostra mente.

Tornando alla Luna Nera..
La parte di noi che pertanto rifiutiamo, è la Saggezza del nostro Spirito! Siamo stati noi a cacciarci dall'Eden, credendo alle storie della nostra mente, abbiamo rinnegato Dio in noi, e ci siamo persi nel limbo cercando disperatamente la via di uscita attraverso 1000 corsi e seminari, rincorrendo l'amore ed i nostri sogni, senza renderci conto che la direzione è solo una. E' interiore, e consiste nell'abbandonare ogni controllo lasciandosi fluire nella vita, così come viene, sicuri che vi è un motivo per ogni cosa.

Osserva pertanto come vivi le tue relazioni!

Come vivi e cosa pensi dell'amore?
Come e quanto reagisci e ti difendi?
Quali sono le tue dipendenze?
Hai coraggio di essere vulnerabile?
Credi di meritare Amore?

Sii assolutamente onesto, questo è un viaggio che fai con te stesso. L'altro non c'entra!
L'altro, parte di te stesso, è qui per mostrarti tutto quello che fai fatica a vedere.

Quello che l'altro ti dice, in realtà lo stai dicendo a te stesso a livello vibrazionale-inconscio.
Se reagisci mantieni in vita l'illusione, se osservi con coraggio, poi iniziare la dis identificazione.

Abbandona ogni controllo, abbi il coraggio di osservare quanto in realtà sei dipendente dal dolore e dal rifiuto, quanto ancora crei la realtà che ti circonda rispondendo ad impulsi inconsci.
Smaschera la tua mente che vuole convincerti che devi lottare per ottenere, fare per avere, lavorare su di te e soprattutto sulle storie del passato!

Lasciale andare quelle storie, il passato esiste solo per la mente. Focalizzati solo sul tuo respiro. Qui ed ora. Leggi i libri di Eckhart Tolle, e liberati dal controllo della tua mente, che ti impedisce di scoprire chi sei veramente, che ti impedisce di sentire l'amore vero ed eterno che ti appartiene da sempre e per sempre, anche ora che magari non lo senti! E' lì, dentro di te, sotto tutte le convinzioni mentali ed emozioni represse.

Sta solo a te riconoscere il tuo valore, riconoscere che sei Amore, Saggezza e parte del Tutto da sempre e per sempre!

Ritorna a casa.. nessuno ti ha cacciato...

Buona Luna Piena

Se lo desideri puoi seguirmi sulla mia pagina Facebook


venerdì 22 dicembre 2017

LE DODICI NOTTI SANTE dal 26 Dicembre al 6 Gennaio, ed i 12 SEGNI ZODIACALI


12 i segni zodiacali ... 12 gli apostoli, 12 i mesi...
e 12 le notti sante che cominciano il 26 Dicembre


La Notte del 25 Dicembre è la notte Santa della Luce Cristica, la notte in cui si festeggia la nascita di Gesù che rappresenta simbolicamente il ritorno del Sole Nascente in ognuno di noi.
Il 25 Dicembre è la notte dedicata a Cristo, alla quale seguiranno altre 12 notti sante, dedicate agli apostoli e discepoli. (Vi sono diversi testi ed ognuno assegna ad ogni posto un archetipo zodiacale diverso, pertanto non focalizzatevi troppo sull'apporto, quanto più sul significato biblico sul quale meditare.)

Ogni giorno dal 26 dicembre al 6 gennaio continua infatti a discendere dal cosmo questa energia potente e luminosa energia Cristica.
I doni del Natale continuano ed ogni giorno porta con sé un dono diverso.

Abbiamo la possibilità di seminare un intento per ogni giorno durante queste 12 notti, ogni giorno rappresenterà un mese e l'energia delle 12 notti Sante legate ai 12 mesi dell'anno vi accompagneranno per tutto l'anno a venire.

L'intento che sceglierete per il 26 Dicembre potreste ripeterlo per tutto il mese di Gennaio per esempio, ma anche durante il mese in cui il Sole splende nel segno dell'Ariete.

L'intento che sceglierete per il 27 Dicembre, per il mese di febbraio e nel mese dedicato al Toro, e così via.. fino ad arrivare a dicembre 2018.

Un esempio di intento potrebbe essere quello di focalizzarsi sull'amore per tutto il mese, o di dedicare particolare cura al proprio corpo, o di vedere il meglio in ognuno, o di dedicarsi ad una causa in particolare, o di iniziare una dieta, ognuno di voi sceglierà quello di cui ha più bisogno! Senza per forza dover interrompere quando comincia il mese successivo.

Vi auguro di Cuore un Natale Meraviglioso, possiate voi percepire e nutrirvi di questo dono particolare: La LUCE CRISTICA, che mai come in questo periodo si può sentire così forte.

Possiate voi ricevere e divulgare questi doni per tutto l'anno a venire e durante tutta la vostra vita!

Lasciatevi avvolgere da questa Luce che vi ricorda la Luce delle Luci: la vostra vera Essenza!
La vostra vera purezza, celata e sepolta sotto mille pensieri e preoccupazioni: la mente.

Possiate vivere nella consapevolezza di chi siete veramente e possiate voi tutti scoprire e viverlo ogni giorno per tutta la vita.

Buon Natale.. Buona rinascita.


I 12 SANTI GIORNI DELL’ANNO Il 25 dicembre, giorno di Natale, pone fine al Solstizio d'Inverno (21 dicembre), ovvero il momento in cui il Sole, raggiunto il punto più basso sull’orizzonte, ricominciare a salire. Questa data segna l’inizio di un periodo dell'anno profondamente signi­ficativo che corrisponde ai dodici giorni compresi tra il giorno dopo Natale e l’Epifania.
Questi giorni racchiudono in sé il cuore spirituale del futuro anno e sono chiamati a giusta ragione, “i Giorni Santi dell'anno”. Ciascuno dei dodici giorni santi è sot­to la direzione di una delle dodici Ge­rarchie Celesti, a cui fanno capo i Segni zodiacali che influiscono con le loro energie su alcuni parti e centri spirituali (chakra) del nostro corpo: il tempio dello spirito.
Desideriamo pertanto indicare il modo migliore per essere in completa armonia con le dodici forze zodiacali che impregnano la Terra durante questo periodo. Lo studente sincero potrà perciò beneficare di questo periodo sacro per meditare sulla vita e le opere dei Discepoli e dirigere le energie spi­rituali dei vari Segni zodiacali verso le parti del corpo o i centri spirituali, armonizzandoli con esse. Se anno per anno sarà perseverante, non mancherà di essere ri­compensato sotto forma di crescita spi­rituale.
Dopo il Solstizio d'Inverno (21 dicembre), il nostro pianeta è permeato dalle potenti radiazioni della Luce Cristica, che continuerà a manifestarsi con forza fino all’Epifania. Numerose e meravigliose sono le attività che si svolgono nei mondi spirituali in questo periodo. In questo lasso di tempo, è perciò più facile entrare in contatto con gli Esseri Divini e il Cristo, Signore della Luce.
Nelle tenebre dell'epoca attuale, l'uo­mo ha perso il contatto con la Luce Cri­stica e con la luce di rinnovamento spi­rituale di questi giorni. Coloro che desiderano crescere spiritualmente sono chiamati a risco­prire nuovamente questo contatto e a farne una parte vitale nella loro vita di tutti i giorni. A questo scopo possono servire le seguenti meditazioni, per ognuno dei dodici giorni santi dell’anno, e durante i giorni in cui domina il Segno zodiacale ad esso correlato.
Si consigliano gli aspiranti di meditare sul significato profondo dei brani biblici proposti durante il giorno indicato e tutti i giorni in cui sono attivi i ritmi del segno Zodiacale correlato.

ARIETE (26 dicembre e  dal 21 mar­zo al 20 aprile).
Secondo i calendari sacri con l’Arie­te inizia il nuovo anno solare. Il discepolo in rapporto all'Ariete è S. Giacomo, fratello di Giovanni. Fu il primo a rispondere all'appello del Mae­stro e a intraprendere il sentiero del martirio; un vero pioniere spirituale. Durante il mese dell'Ariete, l'aspirante dovrà studiare la vita di S. Giacomo e sforzarsi di imitarne le virtù.
La parte del corpo che cor­risponde all'Ariete è la testa: lo studente dovrà vi­sualizzarla con i suoi centri spi­rituali risvegliati e illuminati in tutte le loro funzioni ed in piena maturità.
I1 pensiero seme biblico da meditare il 26 dicembre e durante il segno dell’Ariete (20 marzo - 21 aprile) è il versetto seguente: “Ecco, io faccio nuove tutte le cose” (Apocalisse 21:5).

TORO (27 dicembre e  dal 21 aprile al 20 maggio).
Il discepolo corrispondente al Toro è Luca. La virtù predominante è l'umiltà, una del­le qualità più importanti che l'aspirante deve coltivare. Quando è ben sviluppata  costituisce un formidabile po­tere spirituale. Pertanto il 27 dicembre e durante il segno del Toro è necessario farsi ricettivi e dif­fondere l'amore e l'armonia nelle diver­se esperienze della nostra vita, siano es­se felici o spiacevoli, esaltanti o depres­sive.
La parte del corpo che corrisponde al toro è la gola.
Il pensiero seme biblico da me­ditare il 27 dicembre e durante il segno del Toro (21 aprile – 21 maggio), è il versetto di Giovanni: “Colui che dimora nell'amore, dimora in Dio e Dio dimora in lui”.  

GEMELLI  (28 dicembre e dal  21 maggio al  21 giugno).
Il Discepolo che corrisponde ai Gemelli è S. Tommaso, il quale si identificò così intimamente col Cristo che i suoi dubbi, che riguardavano in pratica ogni essere mortale, vennero tra­scesi nella realizzazione dinamica dei po­teri Cristici che erano latenti in lui. Nu­merosi e meravigliosi furono i suoi mi­racoli dopo questa trasformazione. Le qualità da coltivare durante il pe­riodo dei Gemelli sono la pace e l'equi­librio che S. Paolo aveva raggiunto e che gli fecero dire: “Nessuna di queste cose (il mondo esteriore) riesce a turbarmi”.
I Gemelli governano le mani. Si do­vrà visualizzarle come se fossero dei fiori profumati e luminosi, dotate dei preziosi doni di guarigione e di bene­dizione.
Il pensiero seme biblico da medita­re il 28 dicembre e durante il segno dei Gemelli (22 maggio -  22 giugno) è: “Sii calmo e sappi che Io sono Dio”. 

CANCRO (29 dicembre e dal 22 giugno al 22 luglio).
L'Ariete è inerente alla vita, il To­ro alla forma, i Gemelli all'intelletto, il Cancro all'anima in quan­to rivelatrice della verità. La con­sacrazione per il mese del Cancro sarà perciò una ricerca della luce non an­cora apparsa sulla terra e sul mare.
Il centro spirituale del corpo che corrisponde  al Cancro è il plesso solare, che viene spesso chiamato il “sole dello stomaco”. Durante la meditazione questo centro va visualizzato come un sole splendente.
Il pensiero seme biblico da medita­re  i1 29 dicembre e durante il segno del Cancro (22 giugno - 23 luglio) è il seguente: “Se noi camminiamo nella luce, come Egli è nella luce, avremo comunione l'un l'altro” (Giovanni).

LEONE (30 dicembre e dal 23 luglio al 22 agosto).
In questo periodo sul nostro pianeta la Saggezza di­vina è intimamente collegata con la na­tura, per cui tutte le attività dovranno essere motivate da questa forza; ogni pensiero dovrà irradiare l'amore, ogni parola vibrare d'amore, ogni atto essere abbellito dall'amore.
Nell’apostolo Giuda è possibile vedere la grande trasformazione che ope­ra l'energia dell'amore.
Esiste un’intima relazione tra Giu­da e Giovanni: Giuda simbolizza la per­sonalità, Giovanni simbolizza lo Spiri­to. Vi è un profondo significato nel fat­to che Giuda si tolse la vita, dopo aver tradito il Giusto; infatti la personalità deve sempre decrescere affinché possa crescere lo Spi­rito.
S. Paolo esorta gli aspiranti sul sen­tiero a sbarazzarsi dell'uomo vecchio. Quando la personalità si sottomette allo Spirito, l'amore di natura inferiore (egoistico e opportunista) cessa di esistere, lasciando spazio all'amore superiore, rappresentato da Giovanni, il Discepolo che non co­nobbe la morte e che, fra i dodici, fu il più vicino a Gesù.
Al Leone corrisponde il centro spirituale del cuore. Quan­do questo centro svilupperà il suo po­tenziale divino, diventerà luminoso come i raggi del Sole che brilla nel cielo.
Il pensiero se­me biblico da meditare il 30 dicembre e durante il segno del Leone (23 luglio – 24 agosto) è il seguente versetto di S. Paolo:  “L'Amore è il compimento della legge”(Romani 13 10).

VERGINE (31 dicembre e dal 23 agosto al 22 settembre).
Nel tempo, l'Amore del Leo­ne conduce al Servizio della Vergine. Quando i raggi di questo Segno avvol­gono la Terra vi sono delle energie che tendono al rinnovo e alla purificazione. Ad un certo grado di sviluppo la purezza di­venta per l'uomo un formidabile po­tere, come sottolineò Gesù quando disse: “Beati i puri di cuore perché vedranno Dio”.
Il Discepolo corrispondente al segno della Vergine è Giacomo il Giusto, fra­tello di Giuda e di Simone. Per molti anni fu venerato come capo della prima Chiesa di Gerusalemme e conosciuto per la sua purezza di carattere ed il suo servizio altruistico.
L'intestino è la parte del corpo in rap­porto con la Vergine. L'aspirante deve visualizzare quest'organo luminoso e perfettamente funzionante.
Il pensiero-seme biblico da meditare il 31 dicembre e durante il segno della Vergine (24 agosto - 23 settembre è il seguente: “Chi è il maggiore fra di voi, sia il servo di tutti”. 

BILANCIA (1 gennaio e  al 23 settembre al 22 ottobre).
Le qualità della Bi­lancia  sono bellez­za e armonia sono. Quando l'uomo sarà in grado di ricevere completamente le sue influenze, la povertà, la malattia, la discordia e il dolore scompariranno.
Il centro del corpo corrispondente alla Bilancia si trova in corrispondenza delle ghiandole surrenali. Queste ghiandole, quando funzionano bene, creano un perfetto equilibrio fisico e psicologico in ogni organo. È perciò bene visualizzarle luminose e perfettamente funzionanti.
Il pensiero-seme biblico da meditare  il 1 gennaio e durante il segno della Bilancia ( 23 settembre -  24 ottobre) è il seguente: “Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi” (Gio­vanni 8:32).

SCORPIONE (2 gennaio e dal 24 otto­bre al 21 novembre).
Discepolo che corri­sponde allo Scorpione  è Giovanni, colui che seppe talmente sviluppare la divina scienza della trasmuta­zione della materia in spirito che il suo corpo non conobbe la morte.
La parte del corpo che corrisponde allo Scorpione sono i genitali. Nell'aspirante sincero questi organi diven­ta un centro di trasmutazione. Come abbiamo detto, esiste un'intima rela­zione tra Giuda (la personalità) e Gio­vanni (lo spirito). Giuda deve morire affinché Giovanni possa regnare.
Analogamente vi è uno stretto le­game tra il cuore (Leone) e l'apparato genitale (Scorpione). Finché domina la personalità le energie dei genitali primeggiano e quelle del cuore hanno solo una funzione secondaria. Quando la personalità si spiritualizza, è il cuore che domina e le passione vengono trasmutate in amore divino.
Il pensiero-seme biblico da meditare  il 2 gennaio e durante il segno dello Scorpione (24 ottobre -  23 novembre) è il seguente:”Beati i puri di cuore perché vedranno Dio” (Matteo 5: 8).

SAGITTARIO (3 gennaio e dal 22 novembre al 20 dicembre).
Il Discepolo che corrisponde al Sagittario è Filippo. Prima di incontrare il Cristo, egli non aveva alcuna idea di ciò che poteva significare uno spirito Cristico. Egli era essenzialmente mentale. Quando fu pervaso dalla luce Cristica, divenne degno di far parte dei dodici Immortali.
Il Sagittario agisce attraverso il centro energetico (chakra) che si trova alla base della colonna vertebrale, che, siccome collega questo centro al cervello, è stata chiamata il “Sentiero del Discepolo”. Quando l'aspirante vive una vita pura e santa il kundalini (fuoco spirituale) si anima e si innalza lungo la colonna vertebrale arrivando ad attivare la ghiandola pineale e il corpo pituitario. È attraverso questo proces­so che un individuo ottiene l’Illuminazione spirituale.
E' quello che intendeva il Maestro quando si rivolgeva ai suo Discepoli dicendo: “Voi siete la Luce del Mon­do” (Matteo 5:15). Questo è il versetto da meditare il 3 gennaio e durante il segno del Sagittario (dal 23 novembre al 22 dicembre).

CAPRICORNO (4 gennaio e dal 21 dicem­bre al 19 gennaio).
Questo segno è dedicato agli Arcangeli il cui capo è il Cristo: è grazie a Loro che ci giunge il formid­abile potere in virtù del quale l'uo­mo può “essere perfetto come lo è il Padre che sta nei cieli”. Questo è anche il segno degli Avatar o Maestri spirituali del mondo.
Quando lo spirito Cristico si manifesterà in tut­ti gli uomini il nostro pianeta vibrerà in sintonia con la nota musicale del Capricorno e  gli Angeli e gli Arcangeli avranno un buon motivo per cantare ogni giorno: “Pace in terra agli uomini di buona volontà”.
Il Discepolo corrispondente al Capricorno è Simone, fratello di Giaco­mo e di Giuda. Benché Simone fosse unito al Signore da legami familiari, egli era il meno disposto ad accettarne la divinità, ma quando si risvegliò in lui lo spirito del Cristo la sua devozione fu totale. Da quel momento il suo unico desiderio era quello di Servire il Signore.
I due centri del corpo corrispon­denti al Capricorno si trovano nelle ginocchia. Nell'uomo evoluto spiritualmente questi centri diverranno dei gloriosi vortici luminosi.
Il seguente versetto ci dà il pensiero seme da meditare il 4 gennaio e durante il segno del Capricorno (dal 22 dicembre al 20 gennaio):  “Possa il Cristo nascere in voi”. 

ACQUARIO (5 gennaio e dal 20 gennaio al 18 febbraio).
Questo Segno porta sulla terra il modello cosmico degli ideali della fratellanza tra gli uomini, destinata ad espan­dersi in tutto il mondo. Questo ideale non dovrebbe mai essere contami­nato da pensieri, parole o azioni ne­gative.
Operare per far vivere questo ideale a tutti gli uomini è la missione dell'Acquario, il divino portatore di acqua. Grazie alla sua influenza nei prossimi 2000 anni (Età dell’Acquario), l'amore diventerà la forza motrice del mondo e, come profetizzò S. Paolo, l'amore sarà il compimento della legge. In altri termini, ogni legge dovrà basarsi sull'amore e l'amore, a sua volta, costruirà la legge.
Il Discepolo che corrisponde a queste caratteristiche è Matteo, ricco pubblicano e peccatore, il quale, alla chiamata del Signore, lasciò tutto e lo seguì con gioia. Rinunciò a tutti i suoi beni ma­teriali per seguire il sentiero della realizzazione spirituale, di cui è espressione l'immortale Vangelo che porta il suo nome.
I nostri due arti inferiori sono gli organi che corrispondono all'Acquario. In questo periodo andrebbero visualizzati come due colonne con forma armonica e movimenti coordinati.
Il pensiero seme biblico da medita­re il 5 gennaio e durante il segno dell’Acquario (dal 20 gennaio al 19 febbraio) è il seguente passo d Giovanni: “Voi siete miei amici”. 

PESCI (6 gennaio e dal 19 febbraio al 20 marzo).
Questo Segno è l'ultimo prima dell'inizio di un nuovo anno spirituale, rappresenta perciò un periodo di ricapitolazione e di intro­spezione.  L’influenza dei Pesci lavora affinché l’uomo raggiunga la perfezione: un’opera a cui lavorano tutte le Gerarchie Creatrici dall'inizio della evoluzione.
Ricordiamo che l’uomo perfetto non vive più in un corpo denso materiale, ma in un corpo aereo, spirituale; un corpo “fatto ad immagine di Dio”, illuminato da stelle scintil­lanti e da tutti i chakra perfettamente funzionanti.  Questo corpo glorioso è il “dorato manto nuziale” descritto da Paolo come il “glorioso corpo celeste”. Fu la visione di questo corpo lumino­so, che lo ispirò a dire: “Così Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza” (Genesi 1:27).
Il Discepolo corrisponden­te ai Pesci è Pietro: l'instabile, l'incerto, l'uomo che, grazie alla fede, risvegliò in sé il Cristo interiore e di­venne la pietra angolare sulla quale fu costruita la Chiesa.
I due centri del corpo in relazione con i Pesci stanno nei piedi, e nella maggior parte dell'uma­nità sono ancora dormienti. Nella visione di Fati­ma, i ragazzi li descrissero come splendide ro­se che erano fiorite nelle mani e nei piedi della Madonna.
Il 6 gennaio e dal 19 febbraio al 20 marzo, è bene meditare sul seguente pensiero seme bi­blico: “Così Dio creò l'uomo a Sua immagine e somiglianza”. (Genesi 1:27).

-----

 Riepilogo Durante i dodici santi giorni dell’anno, la terra è pervasa dalla luce del Cristo. Il profu­mo della sua aura trascendente impre­gna il pianeta di un raro soave odore, simile ad una miscela di effluvi di ro­se e di lillà. Questa radiosa luce e il balsamo guaritore sono quindi gradatamente assorbiti dalla terra, è perciò necessario approfittare di questo sacro periodo di tempo, che segna per l'uomo il momento più propizio per incamminarsi sul Sentiero della Santità.

ARIETE (26 dicembre e  dal 21 mar­zo al 20 aprile) : “Vedi, faccio nuove tutte le cose” 

TORO (27 dicembre e  dal 21 aprile al 20 maggio) : “Colui che dimora nell'amore dimora in Dio” 

GEMELLI  (28 dicembre e dal  21 maggio al  21 giugno): “Sii calmo e sap­pi che lo Sono Dio” 

CANCRO (29 dicembre e dal 22 giugno al 22 luglio): “Se camminiamo nella luce, come Egli è nella Luce, avremo comunione l'uno con l'altro” 

LEONE (30 dicembre e dal 23 luglio al 22 agosto): “L'Amore è l'adem­pimento della Legge” 

VERGINE (31 dicembre e dal 23 agosto al 22 settembre) “Colui che vuol essere il primo sia l'ultimo e il servo di tutti” 

BILANCIA (1 gennaio e  al 23 settembre al 22 ottobre) : “Conoscerete la Verità e la Verità vi renderà liberi” 

SCORPIONE (2 gennaio e dal 23 otto­bre al 21 novembre): “Felici coloro che sono puri di cuore, perché vedranno Dio” 

SAGITTARIO (3 gennaio e dal 22 novembre al 20 dicembre): “Voi siete la Luce del Mondo” 

CAPRICORNO (4 gennaio e dal 21 dicem­bre al 19 gennaio): “Possa il Cristo formarsi in Voi” 

ACQUARIO (5 gennaio e dal 20 gennaio al 18 febbraio): “Voi siete miei amici” 

PESCI (6 gennaio e dal 19 febbraio al 20 marzo): “Così Dio creò l'uo­mo a Sua immagine e somiglianza” 

cit

giovedì 21 dicembre 2017

SOLSTIZIO D'INVERNO: Il ritorno alla Luce!




L'Astrologia Tropicale è in stretta connessione con la Natura e le stagioni che la governano.

4 sono gli eventi che determinano una svolta, che aprono un portale, ma non un portale dimensionale esoterico e nettuniano, mi riferisco di più ad una consapevolezza interiore.

Se osserviamo attentamente la Natura che ci circonda possiamo meglio comprendere quello che accade dentro di noi, riuscendo più facilmente ad abbandonarci al flusso divino che costantemente ci guida lungo il percorso.

Purtroppo però viviamo gran parte della nostra vita governati e guidati dalla nostra mente che tutto controlla, dirige e commenta volendo comprendere ogni cosa.

Con l'arrivo dell'autunno nel giorno dell'equinozio, siamo stati invitati a selezionare e liberarci di quello che non ci serviva più  per proseguire lungo il cammino con più leggerezza al fine di prepararci per rigenerarci a nuova vita nel giorno della primavera che nel nostro emisfero indicherà un nuovo inizio. I semi selezionati e custoditi germoglieranno... ma non ora!

Ora è il momento di riposare e di prepararci per il gran Galà.

La parola Solstizio (dal latino solistitium, è composta da Sol- ("Sole") e sistere "fermarsi" ed indica il momento in cui il Sole raggiunge il punto di declinazione massima o minima (a dipendenza della stagione). Il Solstizio d'inverno indica il giorno in cui l'asse della terra nell'emisfero boreale raggiunge la sua massima declinazione ( / )  lontana dal Sole, determinando quanta superficie il Sole riesce ad illuminare con i suoi raggi e quanto calore riesce a trasmettere con la sua potenza.

Avrete già notato quanto sia basso il Sole in inverno, talmente basso da accecarci durante la guida. Questo perché è come se noi "fossimo più alti" rispetto alla sua posizione. In realtà la terra è semplicemente più declinata. 
Il giorno di massima declinazione viene indicato dall'ingresso del Sole nel segno del Capricorno. 

Sarà il 21 Dicembre alle 17:28 ora locale che quest'anno il Sole farà il suo ingresso in questo affascinante e carismatico segno dando inizio all'inverno, indicando nel contempo non solo il giorno più corto dell'anno, ma anche il momento in cui le tenebre raggiungono l'oscurità massima nel nostro emisfero. Il Sole è al suo minimo sia come potenza che come visibilità, ma nel contempo sta già annunciando l'imminente ritorno della Luce

Il Sole rimarrà in quella apparente posizione per tre giorni prima che l'asse terrestre riprenda il suo moto nella direzione opposta. 
Non a caso infatti si celebra il Natale la notte del 24 Dicembre che a livello simbolico indica il ritorno alla Luce. 

Più che la nascita di Gesù, viene celebrato il "ritorno" (o meglio la scoperta) dell'energia divina dentro ognuno di noi. In quest'eco è la nascita di Gesù che viene celebrata, ma non dobbiamo dimenticar che oltre a Cristo vi sono altre divinità la cui "nascita" viene celebrata il 25 Dicembre, ma l'umanità ne ha perso memoria.

Il primo fra questi fu Horus, divinità egizia nata 3'000 anni prima di Cristo.

Virishna, altra divinità del medio oriente la cui nascita 1'200 anni prima di Cristo venne celebrata il 25 Dicembre.

Ma anche Attis nel 1'200 a.c., Krishna nel '900 a.c. ed altre ancora... (Se volete approfondire l'argomento vi consiglio vivamente di cercare informazioni in rete.) 

Queste nascite indicano una "data" simbolica in quanto si vuole piuttosto portare attenzione sul Sole Nascente, e sulla venuta di una divinità che arriva come una stella luminosa che a sua volta simboleggia il ritorno della Luce dentro ognuno di noi!
Come noi viviamo e percepiamo questa luce dipende da noi, e soprattutto dalla nostra mente.

Se siamo focalizzati sulla paura e sulle emozioni traumatiche del passato probabilmente la sensazione di tristezza aumenterà con l'avvicinarsi del Natale (Luce), in quanto aumenterà il contrasto tra la Luce e le tenebre. Se invece rimaniamo focalizzati sul presente, avremo più probabilità di sentire quella scintilla divina dentro di noi, in quanto Dio può manifestarsi solo nel presente!

Ma la nostra mente è distratta. Ci porta a correre da un negozio all'altro alla ricerca dell'ultimo regalo, si focalizza sulla persona amata che non è più fisicamente con noi, convincendoci ancora ed ancora che non riusciremo mai ad essere veramente felici! Portandoci sempre più lontano dalla nostra vera essenza e gioia interiore. Tanti di noi non sentono più lo Spirito del Natale, altri invece gioiscono semplicemente del fatto di stare insieme in famiglia!

Tutte le divinità si racconta siano nate da una donna vergine, nel momento in cui una stella splendeva alta nel cielo notturno annunciando la sua nascita. La Vergine sta ad indicare la purezza dell'animo lo stato in cui quella Luce può venir percepita.
Quella stella è Sirio stella fissa a 14° nel segno del Cancro ed è la più brillante nei cieli notturni nelle notti invernali, mentre il Sole di giorno splende nel segno opposto del Capricorno.

Le Scuole misteriche considerano Sirio il Sole dietro il Sole, cioè la vera fonte della potenza del nostro Sole (la nostra stella). Laddove il calore del nostro Sole mantiene in vita il mondo fisico, si ritiene che Sirio mantenga in vita il mondo spirituale!

Il Segno del Capricorno nella sua manifestazione più positiva è portatore di saggezza.
Ci indica come possiamo "raggiungere" l'illuminazione, ma ce lo mostra attraverso l'esperienza diretta, non priva di ostacoli.

Vi sono diversi maestri nati sotto il segno del Capricorno, come Yogananda per esempio, ma anche Giovanna d'Arco, oltre a Cristo la cui nascita però a mio avviso è semplicemente simbolica.

Ma andiamo un po' ad osservare il cielo del Solstizio 2017, per comprendere la mente e la dimensione duale nella quale viviamo.

Sarà il segno del Cancro ad ascendere ad est nell'esatto momento dell'entrata del Sole nel segno del Capricorno, incoronando la Luna Signora di questa speciale carta del cielo, e la Luna si sa è legata al cuore, alle emozioni ed ai sentimenti, e si trova nel segno dell'Aquario in casa ottava. Pertanto potrebbe manifestarsi così.

Se la mente vi entra in contatto, l'individuo fugge dalle sue stesse emozioni che fa fatica a condividere per qualsiasi motivo, portandolo a manifestare il lato ombra di questo segno: dissociazione emotiva.

Se invece accettiamo l'invito dello Spirito, potremmo scoprire di avere un corpo emotivo che desidera esprimersi e lasciare andare le emozioni del passato, piuttosto che continuare a nasconderle, giudicarle o trattenerle. Non tanto distante infatti si trova il Nodo Lunare Sud, legato al Karma.
La Luna forma una quadratura don Marte in Scorpione che si sta avvicinando a Giove, pertanto se tendiamo a trattenere le nostre emozioni potremmo sentirci come minacciati da una vibrazione esteriore che sembra attaccarci a portare alla Luce quello che teniamo a nascondere, quando invece l'invito di Giove e Marte è quello di celebrare ogni emozione e riconoscerla come parte della vita, e pertanto di condividerla non solo con noi stessi, ma anche con gli altri, grazie all'influsso armonico di Plutone che si trova in casa settima.

Attenzione però a non diventare l'identificazione del trauma, a entrare nel ruolo di vittima per continuare a mantenere in vita un passato che deve essere lasciato andare (luna in ottava, nella casa della morte intesa come trasformazione). Il suggerimento è quello di non controllare le emozioni, ma di riconoscerle, incontrarle e non giudicarle, solo così si potranno dissolvere.

Il Sole fa la sua entrata nel segno del Capricorno al crepuscolo, in strettissima congiunzione con Saturno che come abbiamo visto è appena entrato in Capricorno il 20 Dicembre. Entrambi si trovano a vibrare in casa sesta invitandoci (insieme) ad illuminare (Sole) le paure (Saturno) che ci impediscono di vivere la vita nel quotidiano e di offrire con consapevolezza la saggezza della nostra Anima, sempre presente dentro di noi, ma nascosta sotto strati di dolori, ricordi.. esperienze del passato e soprattutto al dominio della mente e dell'ego.

Questo Sole sarà anche quadrato a Kirone, pertanto la mente (ego-sole) potrebbe continuare ad identificarsi con le ferite del passato, o l'anima potrebbe consapevolmente scegliere e decidere, di osservare come la mente si attacca a queste ferite e scegliere consapevolmente e con determinazione (Capricorno-Saturno) di lasciarle andare!

La vibrazione del Capricorno viene utilizzata dalla mente per mantenere il controllo, mentre lo Spirito usa quell'energia per risvegliarsi ad una saggezza divina ed ancestrale. Tutto dipende sempre da noi, in cosa ci identifichiamo, e cosa scegliamo di portare avanti o lasciare andare. Saturno in Capricorno ora chiede saggezza, centratura, e ci invita a lasciare andare tutto il superfluo per spogliarci completamente di ogni credenza e concetto mentale che ci impedisce di essere liberi.

Vuoi risvegliarti e riconoscere che sei Spirito? Vuoi vivere un vero viaggio spirituale che ti aiuti a vedere tutto da una un'alta prospettiva, liberarti dal passato per poi offrire la tua saggezza a chi ti circonda?  E' possibile si! ma dovrai essere pronto a lasciare andare alcune cose ed atteggiamenti ed impegnarti al massimo! Questa è la reale richiesta di Saturno e del segno del Capricorno.
Impegno non a controllare, ma a lasciare andare meccanismi, dinamiche.. dobbiamo osservare le abitudini che ci tengono legati alla sofferenza, ed essere abbastanza onesti per vedere che siamo noi a mantenere in vita una sofferenza, perché non riusciamo a lasciare andare il passato e ci siamo identificati con il dolore credendo che questa è la vita!

No, la vita non è dolore, la vita è semplicemente così come è! e noi non abbiamo nessun potere per controllarla, e credere di averlo, crea sofferenza, appunto perché quando un esperienza non ci piace vogliamo cambiarla, e se non cambia.. inevitabilmente soffriamo.
Dobbiamo spogliarci degli abiti che indossiamo da vite intere e tornare all'essenza dello Spirito, vivere ogni singolo istante come unico e sapere che tutto nasce dal silenzio, dallo spazio che siamo, e che tutto quello che nasce.. morirà, ma non lo spazio e l'infinità che accoglie queste esperienze. Dobbiamo smettere di giudicare cosa è bello e cosa è brutto, dobbiamo smettere di giustificare il nostro dolore, o cercare approvazione, conforto.. altrimenti rimaniamo nel ruolo di vittima senza rendercene conto.

Approfittiamo dunque di questo potentissimo solstizio... fermiamoci ed ascoltiamo.

Permettiamoci di essere vulnerabili, e di osservare le emozioni che tendiamo a soffocare. Incontriamo le nostre paure ma con distacco ed osservazione, perché tutto quello che ci viene rivelato in questo viaggio in relazione a credenze ed emozioni, in realtà non è affatto quello che siamo, ma solo quello che crediamo di essere. Ma per sapere di quali abiti dobbiamo svestirci, dobbiamo prima osservare quelli che abbiamo indossato.

La vera risorsa in ognuno di noi è la saggezza ritrovata e la connessione con lo Spirito ristabilita. Dobbiamo riconnetterci alla fonte e riconoscere Dio in ogni cosa, per permettere alla luce e all'amore di vibrare nel nostro corpo e dobbiamo osservare ogni nostra paura come creazione mentale legata al passato.

La paura è un emozione, giusto?
e l'emozione nasce da un ricordo.

Il ricordo vive nella memoria dell'Anima, ma è la mente a portarlo alla memoria che sia a livello conscio o inconscio!

In ogni caso la paura ha un enorme presa sull'animo umano, ci domina, ci paralizza e guida ogni nostra azione. La paura ci tiene ancorati al passato e ci fa temere il futuro, distogliendo la nostra attenzione dal presente!

C'e' un enorme desiderio di ribellione (Urano) nell'umanità! Un grande desiderio di libertà! (Ariete)
Per alcuni potrebbe essere il desiderio di vivere la propria vita secondo i propri desideri, liberandosi da paure e condizionamenti, con il rischio però di diventare giudicante ed arroganti, per altri potrebbe voler significare sentirsi liberi dalla paura e dalle emozioni per riscoprire la vera essenza dell'Anima! senza nulla giudicare, ma cercando il più possibile di rimanere in osservazione. Perché il giudizio da attenzione alla mente ed alle emozioni.

Ad un livello più evolutivo si parla del desiderio di raggiungere la saggezza dello Spirito e di trascendere l'Ego ma di incarnare lo Spirito nel corpo o il corpo nello Spirito! in modo da poter splendere in tutta libertà e senza paura.

E quale segno è più in grado di distaccarsi dalle proprie emozioni senza farsi travolgere se ha un obiettivo da raggiungere? Il Capricorno!

Ma quale segno riesce a mantenere un assiduo controllo sulle proprie emozioni, sulle persone e sugli eventi? sempre il Capricorno!

Quanta energia viene richiesta per mantenere un controllo? Tanta
e come ci si sente se percepiamo di non essere riusciti a raggiungere l'obiettivo e la leggerezza che rincorriamo da sempre? esausti!

Ed è qui che venite invitati a fare una scelta!

Prima di continuare a proseguire lungo il vostro percorso dovete chiedervi cosa desiderate dalla vita e da voi stessi, perché con queste posizioni planetarie potreste davvero venir intrappolati nel ruolo di vittima credendo di attirare attenzione, quando invece venite spinti a riconoscere chi siete al di là di quello che la mente suggerisce, per poi mettervi al servizio dell'umanità, anche solo con la vostra semplice e silenziosa presenza.  Ma dovete rimanere vigili.

Il punto è che il sistema planetario manifesta una vibrazione, e la vostra scelta pertanto indicherà la manifestazione di queste vibrazioni. Chi risponde a tale vibrazione? Mente o Spirito?

Nelle mie analisi ed articoli ho scelto di focalizzarmi sempre sulla vibrazione più evolutiva di ogni aspetto planetario, pertanto concluderò questo articolo focalizzandomi sulla seconda scelta, quella di sentirci vivi e liberi dentroqualsiasi cosa accada o non accada fuori! 

Non spetta a nessuno giudicare la scelta di ognuno di noi, quel che conta è lottare per liberarci dalle nostre paure e riuscire a domare le emozioni che spesso precedono ogni nostra decisione ed azione.

E Cristo ("nato" sotto il segno del Capricorno) ci ha mostrato come fare. Camminando sulle acque vuole ha voluto mostraci quanto sia importante camminare al di sopra delle nostre emozioni, insomma quanto dobbiamo riuscire a lasciarle fluire senza venir risucchiati nelle profondità dell'oceano.

Ci sono due cose che ci impediscono di "riconoscere" la luce dentro di noi!
Mente ed Emozioni.

una mente che cerca sempre di raggiungere l'illuminazione.

Ma se fosse l'ego a cercare l'illuminazione? Ci avete mai pensato?

Dobbiamo comprendere che l'illuminazione non è qualcosa da raggiungere, quanto più qualcosa da scoprire dentro di noi, ma se continuiamo a proiettarci nel futuro giustificandoci in relazione al passato, rimaniamo intrappolati in una ricerca di benessere che ci porta .. fuori!
in questo caso l'ego ci distrae con la mente e le emozioni convincendoci che l'illuminazione consiste in un percorso spirituale esteriore che finalmente.. prima o poi.. ci farà stare bene.

...

Se riuscite ad osservare con distacco la vostra mente e le vostre emozioni come un Capricorno sa fare, (ed in ognuno di noi esiste questa energia), riusciamo davvero a dis identificarci dal passato, ma dobbiamo davvero impegnarci in questa ricerca interiore per scoprire che siamo sempre stati illuminati, semplicemente siamo stati distratti dalla mente e dall'ego. Comprenderemo che abbiamo dato troppo ascolto alla mente ed alle nostre emozioni, talmente ascolto da aumentare la distanza che ci separa dal nostro Vero Sé, da Dio, dallo Spirito, dall'energia divina sempre stata presente e dentro ognuno di noi, mentre focalizzavamo la nostra energia all'esterno.

Sappiate che la mente vi provocherà non poco. Lo fa ogni giorno!  La realtà circostante è piena di insidie che alimentano la nostra paura e rabbia, ma questo è il mondo della mente, non dello Spirito.
Ogni anno in questo periodo arriviamo alla fine dei conti. Dobbiamo ritirarci ed osservare il lavoro fatto e concluso durante il corso dell'anno, per scegliere con consapevolezza cosa lasciare andare e cosa portare con noi. Quest'anno maggior ragione con la presenza di Saturno in strettissima congiunzione con il Sole!
Vuoi risvegliare la tua saggezza? lascia andare le vecchie dinamiche mentali, non è soffrendo che attirerai attenzione ed amore, ma solo commiserazione.
Siamo alla resa dei conti, e dovrai essere completamente onesto con te stesso, senza cercare in continuazione giustificazioni di nessun tipo! non stai soffrendo perché in passato ti è successo questo o quello, soffri perché sei ancora identificato con quello che ti è successo in passato e perché come ego e mente vuoi decidere come deve essere la tua vita.

Dobbiamo inoltre tener presente che noi non siamo il nostro tema natale, ma che abbiamo un tema natale che si presenta come un dono, come uno strumento divino che possa aiutarci a ricordare chi siamo, ma soprattutto chi non siamo! Per riuscire ad adempiere alla nostra missione terrena.
Nel momento in cui padroneggeremo il nostro tema natale, saremo in grado di padroneggiare la nostra vita.

D'altronde Giordano Bruno diceva:

"Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell'illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco".  

Ricollegandomi dunque alle divinità nate il 25 dicembre, 3 giorni dopo il Solstizio... 

Il cosmo ci racconta chi non siamo ogni giorno, mentre la mente continua a volerci convincere chi siamo! Ma ogni giorno l'Universo ci da la possibilità di metterci in contatto con la nostra vera essenza se solo riuscissimo a specchiarci nelle divinità che ogni anno in questo periodo vogliono ricordarci:  Tu sei esattamente come me! Io non sono nato per salvarti, ma per mostrarti che tu sei Luce, che dentro di te vive una stella, che tu sei un essere divino! e che se te ne renderai conto il Sole tornerà a splendere!

Se lo desideri seguimi sulla mia pagina Facebook